Home / Enciclopedia di Golf / C / Claret Jug
Cluret Jug

Claret Jug

Cluret JugDell’Open Championship ne abbiamo già parlato, qua parliamo della Claret Jug e della sua storia.

Dopo i primi trofei e alcune medaglie, la cintura messa in palio inizialmente fu definitivamente di Tom Morris Jr.

Il torneo rimase così senza il suo trofeo e fu costretto a saltare l’edizione del 1871, in attesa di trovare il giusto premio.

Durante un meeting a Prestwick fu deciso di allargare a St. Andrews, Musselburgh e altri club l’organizzazione del campionato, anche per coinvolgerli nell’oneroso acquisto del trofeo.

Fu così che il Royal and Ancient Golf Club of St. Andrews e la Honourable Company of Edinburgh Golfers scesero in campo.

L’11 settembre 1872 venne raggiunto l’accordo fra i tre circoli, che versarono 10 sterline ciascuno per un nuovo trofeo.

Venne scelta una brocca d’argento, la celebre Claret Jug, che deve il suo nome al modo consueto in Gran Bretagna di chiamare ‘claret‘ il vino rosso di Bordeaujx.

Dato che la riunione si era però tenuta solo due giorni prima della gara, non fu materialmente possibile metterla in palio.

Fu così che nel 1872, caso unico per l’Open Championship, venne assegnata una medaglia al vincitore, manco a dirlo ancora Tom Morris Jr, il cui nome fu però il primo a essere inciso sulla nuova coppa.

La brocca fu realizzata da Mackay Cunningham & C. di Edinburgo e marchiata 1873.

La consegna al vincitore, che la rimetteva in palio l’anno successivo, è continuata fino all’edizione del 1927 inclusa, vinta da Bobby Jones.

Da quella volta, il trofeo originale è rimasto in possesso del Royal and Ancient Golf Club e sostituito da una copia (circa 40 sterline il suo costo dell’epoca) che ogni anno viene consegnata al primo classificato e poi da lui restituita.

Molti vincitori hanno naturalmente hanno fatto realizzare in privato copie della Claret Jug per la propria collezione personale.

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

Cross-bunker

Fa riferimento ad un lungo bunker sul fairway perpendicolare alla linea di tiro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.