Rispondi a: MY GOLF: Diario di DaniUnchained

#13598
DaniUnchainedDaniUnchained
Partecipante
  • Offline
    • Messaggi:675
    • Condor
    Punti: 1.220

Torno ad abbassarmi e torno ad aggiornare il mio diario 

Faccio una seconda lezione, rivediamo il drive, domenica scorsa gara greensome al città di Asti e lo tiro benissimo (anche se non serve), venerdì vado a Margara dove non gioco da 2 mesi. Non son più abituato a green veloci (anche se non velocissimi) e non trovo misura neanche sul putting green.
Alla 1 drive così così ma in fairway, 180mt ad inizio green asta lunga tiro un legno5 perfetto che trovo a 3 metri dall’asta; put in salita, penso ad accostare e vado 2 metri lungo per il bogey (corto il put di ritorno). Proseguo la giornata puttando con la paura di andar lungo, faccio alcuni colpacci (compresi 2 socket con il sand alla 3 e alla 9 da davanti al green finendo così in bunker)… e alcuni ottimi ferri alla 7 e alla 13 (dove mi mangio 2 birdie da meno di 2 metri).. Mollo alla fine sfinito, drive così così, meglio col mini, ferri sempre più lunghi (10/15 mt in più minimo) 28 punti finali.

Domenica vado a giocare al Feudo d’Asti con Patrick e il suo amico Enrico, per provare a cambiare campo (non ci ho ancora giocato quest’anno); le energie sono poche e decido di saltare il campo pratica (troppo scomodo), faccio solo 10 minuti di put su un green lentissimo (e in campo saranno ancora peggio). Il campo è corto e non in perfette condizioni anche se ci son tantissimi tee arretrati (mai giocati).

Alla 1 Minidrive in draw a centro fairway, pitch aperto ma ad altezza bandiera e 2 put; alla 2 provo il drive, a sinistra ma giocabile, vado lungo col 50° e faccio bogey; alla 3 altro bogey sbagliando un corto put dopo un bel ferro dal tee (entrambe le buche senza colpo). Continuo con 3 par di fila mentre alla 7 (di nuovo senza colpo) dopo una lunga attesa sul tee aggancio il ferro e vado in acqua.. Doppio bogey e prima (e unica) X di giornata. Bogey 8 e par 9, chiudo le prime 9 in 40 (+5) e decido di abbandonare il drive (5 su 5 a sinistra in rough).

Al par3 della 10 ferro7 a 2 metri dall’asta e finalmente un birdie. Alla 11 vado col minidrive, push a destra che si salva per un paio di metri dall’out, recupero con un gran ibrido che taglia il fairway e si ferma prima della discesa verso il laghetto; approccio corto e 3 put dal bordo green (primo put 3 mt corto). Alla 12 unico colpaccio di giornata (prendo mezzo metro prima e faccio 70mt) e doppio bogey dopo un top col secondo.

Altro minidrive tutto a destra alla 13, si salva dai cespugli per questione di centimetri e torna verso il fairway, altro bogey con 3 put da fuori green. Par 14 (con 2 put da quasi 20 mt), par 15 tirando il legno5 dal tee, bogey 16 sbordando il put dopo che l’approccio mi è rimasto in mano. Alla 17 di nuovo minidrive, altro mega push e palla sul fairway della 17, ben messa 146mt ad inizio green in discesa tiro il 6 e arrivo sul fringe.. altro primo put corto e bogey.. Sono a 36 punti.

Mi serve un bogey alla 18 per scendere sotto i 13 (e superare Patrick per la prima volta).. Legno 5 cortissimo ma in fairway (2° di giornata), ottimo ibrido a tagliare, altro ibrido davanti al green, 9 a correre da 30mt dato e par finale.

Chiudo in 80 colpi (+10), 39 netto e 26 lordo; perdo il lordo (e l’ibrido in palio) per un punto, vinco un greenfee feriale a Des Iles (quasi 200km da me…) e scendo a 12.5, nuovo minimo… senza riscaldamento e prendendo 2 fairway… gioco strano questo che ci siamo scelti