Rispondi a: Idratazione e cibo sulle 18 buche

#13806
Dunlop54Dunlop54
Partecipante
  • Offline
    • Messaggi:430
    • Eagle
    Punti: 1.280

Cercate di fare colazione o un piccolo pasto ( dipende dall’orario di partenza) almeno un paio d’ore prima della partenza. Evitate di mangiare cibi che richiedono una digestione lenta e laboriosa ma privilegiate cibi proteici e facilmente digeribili. Se volete fare il pieno di carboidrati (pasta, pizza ecc.) fatelo il giorno prima.

Ricordatevi che l’idratazione comincia già prima della partenza e va mantenuta per tutto il giro. Quando avvertiamo il sintomo della sete siamo già in deficit di idratazione e potrebbe essere già troppo tardi, specialmente in giornate calde e se sudiamo molto. Dovete, quindi, bere già prima della partenza e sforzatevi di farlo almeno ogni paio di buche anche se non avvertite alcun sintomo della sete. Privilegiate l’acqua ed evitate tutte quelle bevande tipo Gatorade, Energade, Red Bull che sono solamente delle “bombe” di zuccheri. Se proprio volete, un paio di bustine di Polase sciolte in una bottiglia d’acqua sono più che sufficienti. Da uno studio è emerso che persino d’inverno bisognerebbe bere un litro, un litro e mezzo d’acqua per le 18 buche. Quindi non abbiate paura di berne anche molto di più nelle giornate molto calde.

Per quanto riguarda i cibi da mangiare durante la gara evitate quelli ad alto indice glicemico (potete trovare le tabelle su internet). In fase di digestione, questi tendono a produrre molto glucosio che richiama un aumento di secrezione dell’insulina con conseguente affaticamento ed appannamento delle prestazioni. Così come dovete cercare di evitare, quando vi fermate alla bouvette, di mangiare cibi pesanti e che richiedono una digestione laboriosa come uova sode, panini con formaggio, caponate, impepate ecc. ecc. Un the o un caffè leggermente zucherati, frutta secca, una banana e un pezzettino di grana sono molto meglio.

E vedrete che la vostra prestazione se ne avvantaggerà.  

Almeno spero…….