Rispondi a: MY GOLF: Diario di Aquila80

#14342
Aquila80Aquila80
Partecipante
  • Offline
    • Messaggi:497
    • Eagle
    Punti: 1.110

Venerdì pomeriggio ho aggiunto un nuovo percorso all’elenco di quelli giocati, Fioranello.

Pensavo onestamente di giocarci molto prima, essendo uno dei più vicini a casa mia nonché quello in cui tanti anni fa ho iniziato a tirare i primi colpi, poi per un motivo o per un altro non ci ho mai giocato prima.

Che dire, bel campo, discreta manutenzione considerando il periodo di siccità spinta. Poca gente sul percorso, considerando anche il caldo torrido, mitigato per fortuna da una bella brezza. A metà giro però abbiamo fatto un’interruzione lunghetta per far passare due match play che avevamo dietro.

Il gioco non è stato esaltante, in particolare per due grandi limiti. Il primo è che fuori gara non riesco a concentrarmi sul putt, li tiro svogliatamente. Il secondo è che quando sono stanco smetto completamente di ruotare, sia indietro che soprattutto avanti. E la stanchezza venerdì è arrivata presto, complici saliscendi continui col carrello e caldo. Sicuramente quando tornerò, se sarà in un periodo così caldo, farò un investimento nel cart.

In basso una foto di una delle buche più belle, la 17, par 3 in discesa con vista castelli e green protetto da bosco e bunker. Piazzo anche uno dei tee shot più belli di giornata, ma alla palla manca un metro per arrivare in green, e data la pendenza scivolerà nel bunker di sinistra.

Nota negativa sui bunker. Avevano sempre uno strato di sabbia molto sottile, al punto tale che mi è capitato più volte di fare brutte uscite perché col sand o col lob mi addressavo per colpire la sabbia prima della palla, ma essendoci poca sabbia la suola sbatteva a terra, rimbalzava e mi faceva fare dei brutti top.

Fioranello, buca 17

  • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 5 mesi fa da Aquila80Aquila80.