Rispondi a: Troppe gare

#16792
MMMM
Partecipante
  • Offline
    • Messaggi:181
    • Bogey
    Punti: 520

Condivido in pieno il pensiero di Alle , personalmente non è una questione di ostinazione ma di “consapevolezza dei propri limiti”. So quanto sono scarso e quanta poca esperienza ho in questo sport e per questo non mi sento per il momento “in grado” di affrontare una gara.

Aggiungo che sono un po’ orso di mio e trovo molto rilassante (uno dei motivi per cui ho scelto questo sport) giocare da solo concentrandomi per quanto possibile sul gioco, diciamo “isolandomi” da tutto per quelle due ore.

Con questo non ho nulla contro chi fa gare, anzi, concordo con Mignuz che la maggior parte danno una bella mano a far sopravvivere i circoli per diversi motivi.

Sempre a “scagionare” i non garofili come me faccio un esempio che non so quanto è condivisibile: se uno corre a piedi abitualmente per sport può volendo partecipare ad una maratona, ci metterà 3/4/6/10 ore a seconda delle proprie capacità e in ogni caso potrà dire di aver corso la maratona. Però, se consapevoli di metterci 10 ore o più, partecipereste ogni anno alla maratona della città? Non so se l’esempio è chiaro..

Con questo non voglio dire che per fare gare bisogna puntare a minimo 20 di handicap (ad esempio), ma che io personalmente proverò a fare gare solo se e quando avrò un livello minimo che mi permette di partecipare con la giusta convinzione (che non vuol dire partecipare solo se si può puntare a vincere).