Rispondi a: L'amaro di una sconfitta

#23765
Leconteleconte
Partecipante
  • Offline
    • Messaggi:1
    • Double bogey
    Punti: 15

Confesso che cercavo info su un campo e mi sono imbattuto in questa discussione, penso che il golf in italia sia moribondo e non manchi poi tanto alla sparizione.

Era una curiosità su un campo vicino a casa e mi ha incuriosito il fatto che dei molti forum che c’erano quando giocavo regolarmente ( diciamo 10 15 anni fa) non esistono proprio più ed anche questo non mi sembra molto presidiato ( non prendetevela).

Perchè il golf italiano sta morendo ? Un mix tra indolenza (della FIG) megalomania ( ma c’era bisogno di costruire tutti sti campi ?) , miopia, arroganza, mancanza di spirito imprenditoriale.

Mi prendo ad esempio, inizio a giocare sui 30 anni, discreto reddito, tempo da spendere, il perfetto veicolo che lo sponsor ricerca e prova a fidelizzare ( bmw, campari, rolex e compagnia bella).

Da tennista non ci metto molto ad arrivare a un HCP decente ( tra il 13 e il 14) ma la passione dura una manciata di estati.

Del mio gruppetto di amici, uno si da al ballo, l’altro alla maratona, io comincio a stufarmi di gare che durano sei ore, di spogliatoi che sembrano gerontocomi, di vecchiette che rubano un colpo a buca, e fatalmente comincio a giocare sempre meno, l’iscrizione al club, diventa quella di un campo pratica e poi on line e via cosi.

Continuo a trovare il golf un gioco ( non uno sport, almeno a questi livelli) piuttosto divertente, ma è cosi lento che a volte mi passa la voglia, giri quest’anno 3 , con le seguenti esperienze :

Episodio 1

campo in toscana, chiamo per giocare con un amico, c’è una pro am ma non c’è problema, vi mettiamo in coda all’ultima partenza, per prudenza mezz’ora dopo l’ultima partenza.

Ok va benissimo, alla 6 siamo già sotto l’ineffabile quartetto che ama sdraiarsi su ogni green per vedere le pendenze e lascia i carrelli ovunque, alla 9 , dopo circa 3 ore, decidiamo di fermarci e lasciarli andare avanti.

Niente da fare, alla 16 , ormai con il buio lasciamo perdere, accenno una piccola protesta in club house , “cosa vuole che le dica, questo professionista è già lento di suo….”

Episodio 2 : martedi pomeriggio, ottobre inoltrato, campetto di 9 buche che se la passa maluccio, passo con amico e decido di farmi 9 buche, sto per pagare il green fee quando il segretario mi dice ” ma è lei che gioca a golf” ?

“Si, in teoria, guardi che ho anche un hcp decente”

Mi guarda dubbioso : “non può giocare in jeans”

“Guardi, ero di passaggio, sono in jeans scuri e polo ( NON VESTITO ALLAWAIANA).

Sbuffo ” guardi, solo per questa volta, e non si faccia vedere in spogliatoio”……

Episodio 3 : chiacciero di sguincio con un esponente di spicco della FIG, entra in confidenza, guarda a un gruppetto di neofiti in campo pratica : “posso dirti una cosa ? ma che palle con sta gente che vuole venire sui NOSTRI campi, negli anni 70 si che si stava bene”…….

Ecco, sono tornato felicemente al tennis e al circolo ci passo tutto il week end.

La tessera però l’ho voluta rinnovare.

“E’ un centello quest’anno” mi dicono.

Sticazz.