Rispondi a: MY GOLF: Diario di DaniUnchained

#30518
DaniUnchainedDaniUnchained
Partecipante
  • Offline
    • Messaggi:681
    • Condor
    Punti: 1.265

Wow, son venuto a controllare il mio diario e vedo che non lo aggiorno da 9 mesi, ovvero dall’ultima volta che mi son abbassato in una gara… visto che è “l’evento” è ricapitato, torno ad aggiornare :)

Tornando indietro nel tempo, lo scorso agosto non ne prendevo una, così a tentativi ho cambiato notevolmente il grip e iniziato a giocare benissimo… allo stesso tempo ho iniziato ad avere male prima alle dita, poi alla spalla e infine dopo un brutto colpo dal tappetino ad avambraccio e gomito… risultato epicondilite… Così da fine ottobre son stato a riposo e fatto terapie fino a marzo, la situazione è migliorata ma ho sempre male, quindi pratico poco e gioco ancora meno…

Quando ho ripreso a praticare ero super rigido e non riuscivo a fare uno swing decente dopo tutti i mesi di stop, così sono tornato alle origini, backswing cortissimo, palla più bassa ma dritta e regolare… La cosa sembra funzionare bene sui ferri corti e sui ferri dal tee, molto meno con ibrido, legno e minidrive… Ho anche fatto una lezione con un pro nuovo, mi ha modificato leggermente l’address e la posizione delle mani sui legni, sembra andare un po’ meglio.

Nel 2019 due giri a Cherasco anonimi, 2 9 buche al città di asti, uno pessimo e uno discreto chiuso in 40 colpi (+7), una gara a Saluzzo da dimenticare (25 punti, 4 nelle prime 6) e due gare alla Margherita, la prima chiusa in 30 punti giocando molto male dal tee ma facendo un sacco di up and down, la seconda venerdì scorso, perfetto dal tee ma con 4 approccio+3 put nelle prime 9… Bene l’inizio delle seconde fino all’arrivo del temporale (1 punto nelle ultime 3, 28 finale).

Visto il gioco comunque buono nella gara di venerdì, voglio vedere se riesco a confermarlo e mi iscrivo all’ultimo ad una gara 9 buche al Città di Asti. In CP le sensazioni sono pessime, sempre a dx e gambe fiacche e doloranti che non mi permettono di spingere… Partenza shot-gun dalla 2, gioco 5, il campo è in ottime condizioni ma i green hanno ancora i segni della carotatura di 1 mese fa.

2) Par3 155 mt, H5 un po’ chiuso, son in rough corto a 20 mt dall’asta, approccio a 2 mt e put difensivo che non vede la buca, bogey

3) Par3, altro H5 preso molto meglio, ma anche questo si chiude; l’asta è tutta a dx, sono in green tutto a sx, 10 mt di put e tap in per il par

4) Par4, tutto out a sx, miro troppo a dx con il mini drive e sono in rough, a 120 mt dall’asta; flappa/top col f7, mancano ancora 55mt, mezzo colpo con il 50°, son a 4mt dalla buca, con gobba davanti… il put salta subito ma tiene la linea ed entra per il par

5) Par4, scopro sul tee che il fosso che attraversa non è più ostacolo d’acqua ma TR, tiro un mini teso, basso e corto che finisce 1 spanna prima del fosso; son lontano e mal messo, la tiro avanti con l’H5, 95 all’asta di terzo con vento a favore, tiro un colpo a 3/4 col 9 che scappa 6/7 mt lungo, il put è perfetto, ma a mezzo metro dalla buca salta a dx e chiudo in bogey.

6) Par3, 128 mt e forte vento contro, asta lunga tutta a dx, ferro 6 preso perfetto, dritto sull’asta, trovo la palla 60 cm a destra della buca e chiudo in birdie

7) Par4, abbandono il minidrive e tiro un legno5 perfetto a centro fairway, quasi 190 mt col rotolo; 103 mt all’asta nascosta a sx, tiro un f9 morbido (vento forte a favore) a centro green, ho un put di 4/5 mt in discesa, ma non leggo bene la pendenza e chiudo in 4.

8) Par3, 127mt, vento a favore questa volta, tiro il 7 che batte a inizio green e col rotolo si ferma 2 metri dopo l’asta; put dritto in leggera salita, tiro con i giri giusti e all’ultimo muore a dx della buca, par.

9) Par4, legno5 non preso bene, che vola di poco il fosso (che sarà a 100 mt), son a centro fairway ma molto più indietro del solito; vento contro e asta lunga a 133 mt; ottimo ferro 6 a volare l’acqua e sono a centro green. Ho un put da una decina di metri con forte discesa poco prima e subito dopo la buca, non voglio rimanere corto e ovviamente tiro troppo forte e vado 3 metri lungo; il put di ritorno ha la forza giusta ma non tiene la linea (con i buchi della carotatura vanno un po’ dove vogliono), bogey e sono a 18 punti

Sento un po’ il nervosismo, viste le rare occasioni che ho di abbassarmi di handicap e le 3 occasioni mancate sui green alle ultime 3 buche… lunga camminata verso il tee della 1

1) Par5, out sia a dx che a sx, legno 5 orribile diretto verso l’out a sx, prendo le foglie di una pianta e me la butta in rough verso dx; ho lo spazio aperto per tagliare tutto il dogleg, ma devo fare 130/140 mt di volo tutto sopra l’out e decido di giocare un F8 verso il fairway in sicurezza; altro buon f8 a tagliare che però rimane in rough x un paio di cm; 74 mt all’asta, tiro un 50° che batte poco prima del green e rotola dentro, put in salita da 10 mt, vado un pelo lungo e chiudo il secondo put con un po’ di brividi, bogey.

36 colpi (+3 lordo), 20 punti netti, primo in categoria unica (20 iscritti solamente ehe), mi danno un cappellino e 3 pallacce di premio, recupero le ultime virgole e riscendo a 11.4. E’ il mio miglior risultato di sempre secondo l’SGD del sito della federgolf (7.9) e calcolando l’EGA come sarà nel 2020 sono cmq a 11.8, poca differenza.

Contento del risultato, molto meno del gioco, mi son salvato essendo un campo corto che non necessita di distanza dal tee… benissimo i ferri.

  • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 9 mesi fa da DaniUnchainedDaniUnchained.
  • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 9 mesi fa da DaniUnchainedDaniUnchained.
  • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 9 mesi fa da DaniUnchainedDaniUnchained.