Rispondi a: MY GOLF: Il diario del Mignuz

Home Page Forum di golf My Golf Il tuo diario blog sul golf MY GOLF: Il diario del Mignuz Rispondi a: MY GOLF: Il diario del Mignuz

#8004
MignuzMignuz
Partecipante
  • Offline
    • Messaggi:731
    • HoG D.O.P.
    Punti: 1.755

02/04/2013

Ed eccomi qui a commentare il mio gioco al mio primo incontro HOG.
Anzitutto, credo che aver fatto la gara sia stata le scelta azzeccata!
Ci si è confrontati anche con la tensione che la gara può indurre e i giocatori che hanno davvero giocato bene hanno avuto un riconoscimento non solo morale ma anche dal punto di vista dell’handicap.
Arrivo allo chervò con perussi e perussa a bordo della mi nuova auto…ritirata due giorni prima!
il battesimo dell’auto è ok, arriviamo con sufficiente anticipo per conoscere tutti e per fare pratica..specie su gioco corto e approcci.
Giunge l’ora della partenza e sono in flight con il padronedicasaorganizzatoreconteggiatoreufficialedegliscoreditutti Sensibile, e con Paulgazza e Albero, alla loro prima gara ufficiale!
Devo dire la verità che ero quasi emozionato per loro, ricordando le gambe che mi tremavano sul tee shot della mia prima buca nella prima gara!
I loro tee shot sono perfetti e rompono così la tensione con colpi da ricordare.
Peccato che si siano entrambi “persi” con il gioco: albero, anzitutto, aveva avuto la brillante idea di dimenticare la sacca chiusa nel proprio golf club ed ha giocato con pochi ferri e drive e put non suoi.
Dopo ottimi tee shot vanificava ogni sforzo cercando di tirare inutilmente ferri troppo lunghi di secondo (meglio giocare 2 ferri 8 per fare 200 mt, piuttosto che un ferrro 6 flappandolo, no?) ma soprattutto perdeva moltissimi colpi nel gioco corto….basterà un pò di allenamento e l’handicap lo prenderà facilmente.
Ancora più facilmente lo prenderà Paulgazza, il quale spreca un’ottima occasione di prendere l’handicap per qualche errore tattico, a mio avviso….non gioca il drive e, quando alla fine lo gioca, lo gioca bene; tenta dei colpi di recupero azzardati e speca anch’egli sul put.
Certamenteprima dell’estate sarà handicap-munito.
Sensibile…l’uomo più corto del mondo! :lol:
Però….la questione è solamente tecnica, Massimo ascolta il mio consiglio e prenditi una decina di lezioni con un pro di tua fiducia. Spiegagli cosa vuoi e fate un piano per raggiungere l’obiettivo….è un investimento che non solo ti consentirà di divertirti di più, ma anche di raggiungere un handicap più consono al tuo gioco.
Il tuo obiettivo deve e può essere assolutamente almeno 200 mt con il drive e 130 con il ferro 7.

Il mio gioco ha avuto alti e bassi, alcuni brutti colpi ed un put sbordato a 360° mi hanno fatto girare in + 6, 34 punti e purtroppo virgola per un solo colpo.. :(
Mi sono in compenso piaciuti molto alcuni recuperi per il par, meno il doppio bogey alla 12.
Almeno, dopo aver avuto i miei compagni che mi “coglionavano” perchè non riuscivo a fargli vedere un birdie, un ferro 7 da 150 mt in asta alla 18 li ha accontentati! :)
Statistiche:
Fairways 69,2%
GIR 50%
scrambling 44,4%
sand saves 50%
puts 32

Il campo era pesante per le recenti piogge quindi fairways tagliati alti (ed è normale) ma i green erano….strani, certamente non veloci e con il verso dell’erba che influiva molto sui puts non toccati bene.
Certamente una bella giornata, pur non avendo potuto competere per il netto, visti i fantastici risultati…ho la soddisfazione di essere ufficialmente il vinitore lordo! :bandiera: :golfball: