Rispondi a: MY GOLF: Diario di Aquila80

#8180
Aquila80Aquila80
Partecipante
  • Offline
    • Messaggi:509
    • Albatross
    Punti: 1.180

18/04/2016

Ieri prima gara singola a 18 buche, dopo quelle invernali che normalmente al mio circolo sono da 9.

Prima partenza di giornata alle 8:00, arrivo con mezz’ora di anticipo per il riscaldamento e vado sul tee della 1 in orario. Come al solito alla prima partenza lo starter ritarda di qualche minuto, anche perchè sa che a parte me gli altri tre del flight sono bassi di hcp e molto veloci nel gioco, grazie anche al fatto che due su tre hanno il cart. Di fatti alla fine delle 18 buche daremo oltre un’ora di stacco alla seconda partenza, che finisce quando io ho sistemato la sacca, fatto la doccia, bevuto una birra, guardato altre partenze e chiacchierato con altri soci, in attesa che mi raggiungesse mia moglie per pranzo.

Buca 1: Driver agganciato sul raso del fuori limite, palla provvisoria anche… brutti approcci, brutti put e si chiude in sei…
Buca 2 e 3: Entrambe chiuse in 5, si poteva fare meglio ma mi accontento.
Buca 4: inizia il dramma. Il vento si alza forte, e qui è contrario. Piazzo il tee male, troppo alto, complice l’erba un po’ troppo alta sul battitore. Passo sotto alla palla che si alza in un lob da antologia. E il lob mal si sposa col vento contro forte. In pratica quasi mi ricade in testa, ma per essere precisi cade sulla sinistra, attaccata ad una rete di protezione… Provo a saltarla ma la prendo in pieno… Ok, finiamola qui, segno X e andiamo avanti
Buca 5: driver buono ma sul filo del fuori limite. Tiro la provvisoria ed esce il driver di giornata, col vento a favore faccio 210 m senza forzare un minimo. Ma la prima è buona, e quindi ho ancora modo di chiudere in 7, che però su un par 4 fa ancora X…
Buche 6, 7 e 8: le gioco benino, chiudendole sempre sul mio par
Buca 9: driver accettabile ma in rough, poi rovino tutto con due rattoni e un legno 5 che alla fine si apre e finisce fuori limite. Altra X

Inizia il secondo giro, e gioco le prime tre buche abbastanza bene, mi sento molto sciolto.

Buca 13 (4): driver aperto in fairway della buca accanto, come mi accade nove volte su dieci in questa buca. Palla ben posizionata, 120 metri all’asta con vento contro. Non voglio rischiare di passare il green perchè dietro ci sono radici, cicoria, aghi di pino e buchi spazio tempo. Gioco quindi un ferro 7 abbastanza in sicurezza, dopo dei bei ferri alle buche precedenti. Due rattoni… Dal rough esco con un 9 altezza green ma poi tre putt, chiudo in 7.
Buca 14 (5): devo averla giocata talmente male che nemmeno la ricordo, ancora X
Buca 15 (6): faccio un disastro con legno 5 dal tee e continuo nel disastro dal rough. Altra X, che qui non credo di aver mai segnato…
Buca 16 (7): par 4 lungo con dogleg e fuori limite. Driver ciccato, recupero col legno 5 e chiudo in 7
Buca 17 (8): normalmente una buca di recupero colpi, essendo un par 4 di 300 m senza ostacoli. Chiudo in 6…
Buca 18 (9): par 5 molto lungo, fuori limite ovunque, doppio dogleg, ostacolo d’acqua e bunker a proteggere il green, molto ondulato. Insomma una buca tosta, soprattutto se cicchi ancora il driver e fai 80 m col tee shot. Poi le cose si mettono meglio, ferro 8 a uscire dal rough, legno 5 per recuperare distanza, ferro 7 davanti l’ostacolo d’acqua e ferro 9 al green. Due putt e chiudo in 7.

Totale 25 punti, brutta prestazione.

Nel mio flight come dicevo avevo persone che giocano bene, uno one digit di hcp, ma anche loro sono andati male. E male sono andati anche i giocatori partiti nell’ora successiva, dall’ora di pranzo in poi il vento è calato molto.

Va detto però che rivedendo i miei errori direi che sono dipesi dal vento al 20-30% Il resto è stata colpa mia, un po’ perchè nelle ultime due lezioni col pro abbiamo rivisto delle cose, e per quanto in campo si cerchi di non pensarci ci si casca sempre. E un po’ perchè soprattutto nel secondo giro ho perso la concentrazione, anche perchè i miei compagni di gioco, vista la gara andata, hanno iniziato a giocare in stile giretto tra amici, e mi sono fatto condizionare.

Prossimo weekend solo pratica…