Rispondi a: Golf ⛳ personale o "Standardizzato"?

Home Page Forum di golf Generale Golf ⛳ personale o "Standardizzato"? Rispondi a: Golf ⛳ personale o "Standardizzato"?

#8339
PingS58pingS58
Partecipante
  • Offline
    • Messaggi:165
    • Bogey
    Punti: 305

Ciao Fugo, ho letto attentamente le varie discussioni, io a differenza di altri che sono intervenuti, sono un lavoratore del settore detto anche Pro o pro.

Il mio intervento non è elencare le mie esperienze o il mio  CV ( è un forum non è la sede più consona), non è giudicare il tuo stile / tipo di come imparare o allenarsi a giocare a golf , ma chiarire determinati concetti :

1         Pro/pro non sono tutti uguali, ma anche gli allievi e/o giocatori non sono tutti uguali ( nel golf non esiste la standardizzazione sia nell’insegnamento che nell’apprendimento, il mio rammarico  è che nelle tua esperienza o esperienze hai trovato delle aspettative negative e “partire” con il concetto che i Pro/pro  sono …………

2         Abilitazione al campo/gioco in campo (carta verde)…..per gli aspiranti giocatori viene presa come  un “arma” che ha il Pro/pro nei loro confronti, questo dipende tutto dal “significato” che il Pro/pro o circolo (comitato) gli da.

 

Abilitazione al campo/gioco campo (carta verde) non valuta l’abilità del giocatore, ma i tempi e come il giocatore sta in campo sia per la propria sicurezza e sicurezza altrui.

Il Pro/pro e/o il comitato per valutare l’idoneità si basa su delle valutazioni:

Tempi di gioco = normalmente vengono giocate n° 3 buche del percorso ( si sceglie 1 par 3, 1 par 4, 1 par 5) o un giro su 9 buche o buche più lunghe del percorso., il tutto seguito da un Pro/pro

Comportamento in campo : come stare sul tee di partenza, sul green e sul percorso, se si usufruisce di carrello o cart posizionamento per non creare situazioni di non sicurezza sia propria che per altri e individuazione aree sul percorso consentite per il loro posizionamento e per “velocizzare” i futuri spostamenti.

Segnali sia vocali che manuali( uso braccia o bastone) per indicare situazioni di non sicurezza.

Manutenzione percorso = cosa fare e cosa non fare dopo l’esecuzione di un colpo ( divot, pitch mark, rastrellamento bunker ecc).

Come ho anticipato nel punto 1 ….non esiste uno standard è tutto soggettivo, sicuramente se il Pro/pro alterna le proprie lezioni tra campo pratica e campo l’idoneità si ottiene in tempi decenti, è anche una valutazione che può fare l’allievo sulla serietà e professionalità del professionista.

NB:Si ben chiaro che ” Il golfista” sulle proprie distanze ognuno  mette il proprio EGO, ma andare contro la fisica e la balistica e molto dura.

  • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 9 mesi fa da PingS58Fabio.
  • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 9 mesi fa da PingS58Fabio.