Rispondi a: MY GOLF : diario di Wedge60 THE BEST

Home Page Forum di golf My Golf Il tuo diario blog sul golf MY GOLF : diario di Wedge60 THE BEST Rispondi a: MY GOLF : diario di Wedge60 THE BEST

#7572
Wedge60wedge60
Partecipante
  • Offline
    • Messaggi:1609
    • HoG D.O.P.
    Punti: 4.510

Quarto giro di campo per il 2012, siamo ad aprile e la mia media campi è già poco più di 1 al mese, speriamo di continuare in aumento, come detto prima volevo provare un campo più lungo per testare meglio i nuovi ferri, nel frattempo è arrivata anche la nuova sacca sempre John Letters (potete vedere la foto nella discussione dedicata alla mia sacca da golf).

Scelgo quindi il campo di Carmagnola – I Girasoli che in questo periodo offre un percorso ottimo con un prezzo contenuto.

Arrivo al campo per le 10.00, il cielo non è dei migliori, nuvoloni e poco sole fanno pensare ad un temporale da lì a poco…

Quadretta da golf spettacolo, io, man, claudio 70 e roby, se ne vedranno delle belle :up: :up: :up:

Un gettone in campo pratica e complice anche il freschetto si parte per scaldarsi dalla buca 1, ma prima ecco gli score sul mitico HoG Book compilato direttamente in campo e quello di Golfshot compilato poi con calma a casa.

Come di consueto anche qua a breve pubblico l’HoG BOOK relativo


In campo pratica i drive sembravano volare bene, il grip mi crea ancora problemi, e in campo si vedono tutti il drive tende troppo a destra ma a volte anche a sinistra

Buca 1 Si parte con un primo Drive in questo par 4, palla a destra gioco un ferro 7 di recupero, ferro 6 e doppio approccio, il putt non entra quindi chiudo con un 7

Buca 2 Altro par 4 più corto 263 metri, questa volta il drive vola bello dritto, buca in discesa di secondo gioco un sand palla che batte sulla stradina e rotola in green, due putt e porto a casa il PAR B) B) B)

Buca 3 Altro par 4, drive in centro pista ferro 7 di avvicinamento e poi solito approccio con il 60, doppio putt e un’altro bel punteggio 5

Buca 4 Un par 3 di 134 metri, ma con green più alto del tee di partenza, gioco come mio solito in questa buca un ferro 6 che però va a destra, da li recupero con un 60 che rimane corto, ne gioco un’altro e non riesco a evitare i due putt 5

Buca 5 Il primo par 5 del campo, una buca veramente lunga, il drive fa un po’ i capricci e va a destra, gioco un legnetto 22 gradi che vola bene e faccio strada, segue un ibrido 3 del nuovo set di ferri poi un ferro 7 che va lungo al green rientro con il 60 e doppio putt per portare a casa un 7

Buca 6 Altro par 5, leggermente più corto ma il drive questa volta non ne vuole proprio sapere, prima palla a destra, mi perdo e in questa buca segno una bella X, peccato perché è quella con il green circondato dall’acqua quindi è sempre bella giocarla

Buca 7 Un par 3 di 150 metri con un piccolo laghetto in mezzo, gioco un ferro 6 che rimane corto (in effetti a 150… dovevo giocare il 5) un approccio di 60 per il green e doppio putt porto a casa il mio 4

Buca 8 Par 4 di 297 metri, il drive vola a sinistra e il secondo di ferro 7 rimane corto, gioco un sand per recuperare il green ma rimango distante dalla bandiera e devo chiudere in 3 putt

Buca 9 Una palla in acqua si tira sempre in questo par 3 da 151 metri tutto di volo…. quindi prima palla in acqua perché mi va tutta a destra, gioco dall’area di drop un sand per il green e chiudo in tree putt per un 6

Buca 10 Dopo un paninozzo si parte dalla buca 10 altro par 5, il drive continua sulla destra e mi mette nel bosco, secondo legnetto che vola bene ma il terzo ibrido 4 invece mi rimane a due metri, tento il recupero con un ferro 8 ma rimango corto, 60 a bordo green e grande putt da 4 metri che mi permette di portare a casa un 6

Buca 11 Par 3 di 153 metri partenza e green quasi alla stessa altezza ma con una “valle” nel mezzo, gioco un legnetto 22 che finisce fuori limite alla margherita, ci riprovo e vado alto e corto, allora prendo un ferro 9 e poi 3 putt portando a casa una bella X che si poteva evitare volentieri e facilmente….

Buca 12 Un’altro par 5 con partenza in salita, gioco il drive che rimane corto, trovo la palla e gioco un legnetto 22 seguito da un ibrido 3, un sand al green e chiudo in 3 putt per un 7

Buca 13 In questa buca non ci siamo, drive a destra ibrido sand doppio 60 e triplo putt una tragedia e segno un’altra X

Buca 14 Vorrai mica fare due X di fila, ovviamente si, il drive continua con i capricci a destra, vado fuori limite ne gioco un’altro ma vado corto, recupero con un ottimo ibrido 19° della Taylor e poi gioco un Ibrido3 John Letters con palla diretta in green bellissimo, ma non mi basta per scampare alla X, però mi è piaciuto molto il colpo con l’ibrido al green

Buca 15 Il drive finalmente in centro pista, secondo di Ibrido 4 e poi un ferro 8 che rimane corto, recupero con il 60 e chiudo con un doppio putt per un 6

Buca 16 Un par 3 di 171 metri, gioco un legno 22 che rimane corto, approccio con il 60 e doppio putt

Buca 17 Valuto male la distanza, 164 metri, gioco un ibrido 4 l’equivalente di un ferro 4 ma rimango corto e a destra con il 60 di secondo sono lungo complice anche il rough alto riapproccio di 60 con mille pendenze e chiudo con tre putt peccato!!!!

Buca 18 si deve chiudere in bellezza, il drive continua a finire a destra il primo addirittura sulla partenza della buca 12 della margherita…. il secondo con palla gialla a sinistra…. sono tentato dal giocare un tutto per tutto con un ibrido al green ma poi non trovando cartelli per le distanza gioco un ferro 7 in sicurezza davanti al green, l’approccio con il 60 mi rimane cortissimo e rovino tutto…. segno un’altra X e finisco il mio giro…

Non ho giocato male, e il punteggio ottenuto con 5 X lo dimostra, i punti nelle buche ci sono stati le troppe X mi hanno di certo penalizzato nel punteggio finale…

Il drive troppo irregolare, continua a tendere a destra ma è sicuramente per colpa del grip da rivedere….

Soddisfattissimo invece dei nuovi ferri che anche su un campo lungo mi hanno dato sicurezza e profondità nel gioco
Prossima uscita a Cavaglià il 14 maggio