Concentrazione e rilassamento

Home Page Forum di golf Golf mentale, psicologia e salute Concentrazione e rilassamento

Questo argomento contiene 8 risposte, ha 8 partecipanti, ed è stato aggiornato da Triple bogey Triple bogey 2 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #9643
    Bludiscus
    Bludiscus
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:405
      • Eagle
      Punti: 1.270

    Sto leggendo un po’ di materiale relativo alla gestione delle prestazioni giocando a golf.

    E’ da un lungo periodo che i miei risultati sul campo non sono minimamenti soddisfacenti.

    Tra come gioco in cp e in campo c’è una differenza imbarazzante.

    Spesso le prime 2/3 buche sono giocate alla grande per poi commettere qualche errore e infilare doppi in serie.

    Leggendo sia il “gioco interiore del golf” che “golf che passione” viene indicata, come base per giocare al meglio, la capacità di concentrarsi nel momento del tiro e la ricerca della rilassamento muscolare prima del tiro.

    Facile a dirsi, ma molto difficile a farsi…

    Un testo indica una semplice soluzione per cercare di aver la concentrazione. Bisogna eliminare qualsiasi pensiero, evitare di pensare a interno, faccia, fianchi etc etc lo swing lavora su base di memoria muscolare e quindi è praticamente impossibile intervenire coscentemente duranete il colpo. Per trovare questo punto di concentrazione senza “pensieri” suggeriscono di canticchiare una piccola nenia ritmata che corrisponda all’incirca con il ritmo dello swing. Stacco, back, impatto e finish.  Tipo un da,da, da , da…..

    Io ci sto provando, ma è molto difficile.

     

    Voi avete qualche “trucco” che vi permetta di estraniarvi al momento del colpo e avere la piena concentrazione?

    Per il rilassamento muscolare suggeriscono delle tecniche di rilassamento yoga, se sullo stance contrai volontariamente tutti i muscoli delle braccia, ti troverai a decontrarli tutti indistintamente successivamente e sarai pronto a . Devo dire che questo aiuta molto, perchè si riescono ad avvertire delle tensioni nelle braccia a cui prima non davo peso.

    Voi avete qualche altro trucco?

    Mi rendo conto che possano sembrare delle domande stupide, ma ritengo che molti tra quelli che giocano bene, adottino, anche senza farci particolar caso, delle tecniche simili.

     

    • Questo argomento è stato modificato 2 anni, 4 mesi fa da Bludiscus Bludiscus.
    #9660
    Sarastro
    Sarastro
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:209
      • Par
      Punti: 640

    Per il rilassamento muscolare suggeriscono delle tecniche di rilassamento yoga, se sullo stance contrai volontariamente tutti i muscoli delle braccia, ti troverai a decontrarli tutti indistintamente successivamente e sarai pronto a . Devo dire che questo aiuta molto, perchè si riescono ad avvertire delle tensioni nelle braccia a cui prima non davo peso.

    Molto interessante come tecnica di rilassamento muscolare. Proverò sicuramente a metterla in pratica

    #9661

    Anonimo
    • Offline
      • Messaggi:55
      • Double bogey
      Punti: 0

    Io ritengo che l’approccio mentale sia fondamentale per ottenere dei risultati nel golf.
    Quindi penso che oltre ad allenare la tecnica occorre allenare la mente per giocare, di conseguenza ritengo che le tue domande non siano stupide.

    Ho letto anche io vari articoli su internet e tutti dicono cose diverse, occorre più che altro capire cosa fa al nostro caso.

    Ti posso dire cosa ho letto e provato che mi è servito e mi serve tuttora:

    1) Presentarsi sul tee della buca 1 della garetta di circolo (nel mio caso) con la massima fiducia di ciò che si sa fare: sappiamo tutti bene cosa in quel momento riusciamo a fare bene e cosa invece no.
    Se so che in quella settimana o periodo sto giocando male il gioco lungo (per fare un esempio) o faccio sempre 3 put preferisco fare una lezione piuttosto che fare la garetta a tutti i costi.
    Tanto la garetta non può andare bene (se non per fortuna) in quel caso, rilassamento o meno.

    2) Accettare lo swing di quella giornata (che è una cosa non facile per me)

    3) Pensa al tuo gioco senza troppo farti distrarre da quello dei compagni di gioco

    4) Estraniarsi completamente per me è impossibile (quindi non ci provo nemmeno): troppo lunga la gara (5 ore di solito in 4 su 18 buche).

    5) Fare sempre la tua routine con i tuoi tempi (se qualcuno ti dice che sei lento fregatene, nei limiti dell’etichetta ovviamente. Hai 40 secondi per tirare no? Sono tanti ma vanno sfruttati).
    Io più rallento e più vado bene (e mi aiuta a rilassarmi).
    Poi ci sono quelli velocissimi a tirare… sembra che devono togliersi il problema subito. Io voglio gustarmelo il colpo che faccio, brutto o bello che sia.

    6) Ci vuole un colloquio interiore durante il giro: serve a me per superare gli errori (che tanto ci sono sempre) e cercare di ritrovare uno swing decente nel giro di 1 un colpo o 2.
    Questo è fondamentale per me, altrimenti arrivano le X di fila.

    7) In questo non mi ritrovo: “lo swing lavora su base di memoria muscolare e quindi è praticamente impossibile intervenire coscentemente durante il colpo”.
    Più che memoria muscolare devo avere la “sensazione fisica” corretta per poter effettuare lo swing (cosa che mi costruisco in campo pratica).
    Esempio: devo sentire il contatto del braccio destro col corpo mentre tiro; devo avere una sensazione fisica non una memoria muscolare.

    8) Non riesco a rilassarmi durante il giro, semmai cerco un livello di tensione corretto che mi permetta di divertirmi e di conseguenza giocare meglio.

    Accetto anche io consigli di ogni tipo su questo argomento.

    #9662

    Anonimo
    • Offline
      • Messaggi:55
      • Double bogey
      Punti: 0

    Tra come gioco in cp e in campo c’è una differenza imbarazzante.

    Ormai me ne sono fatto una ragione: il pro mi ha detto che di solito si raccoglie il 20% di quello che si pratica…

    Poi c’è anche il fatto che in cp non ho lo score in tasca…

    #9663
    Dunlop54
    Dunlop54
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:392
      • Birdie
      Punti: 1.090

    Non dovete giocare in campo come se foste al campo pratica ma praticare in campo pratica come se foste in campo…..

    #9671
    DaniUnchained
    DaniUnchained
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:616
      • Condor
      Punti: 870

    Ciao Blu,

    hai anche valutato come ti alimenti prima e durante il giro di golf? Io credo che questo abbia una grossa influenza sulla capacità di mantenere la concentrazione e la lucidità durante il giro intero. A me capitano spessi passaggi a vuoto di 3/4 buche che rovinano il gioco.. Ora ho letto un articolo su GolfDigest dove si consiglia di spezzare il giro in 3 gruppi di 6 buche e avere alimentazione diversa per i 3 gruppi.. Per ora l’ho fatto solo in un paio di giri non significativi ma intendo provare a continuare su questa strada…

    Per il resto al momento non ho routine particolari mi sa che non ti posso essere di aiuto ;)

    #9672
    Magicmike
    magicmike
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:73
      • Double bogey
      Punti: 20

    Ciao Blu, hai anche valutato come ti alimenti prima e durante il giro di golf? Io credo che questo abbia una grossa influenza sulla capacità di mantenere la concentrazione e la lucidità durante il giro intero. A me capitano spessi passaggi a vuoto di 3/4 buche che rovinano il gioco.. Ora ho letto un articolo su GolfDigest dove si consiglia di spezzare il giro in 3 gruppi di 6 buche e avere alimentazione diversa per i 3 gruppi.. Per ora l’ho fatto solo in un paio di giri non significativi ma intendo provare a continuare su questa strada… Per il resto al momento non ho routine particolari mi sa che non ti posso essere di aiuto  

    Quoto in pieno, preparazione fisica in palestra per aiutare il fisico e la mente a non soffrire la stanchezza e alimentazione  corretta prima e durante il giro. Personalmente da quando ho iniziato a seguire corsi di cross fit ho riscontrato un notevole miglioramento sulla mia tenuta sia fisica, ma anche mentale durante il giro. Probabilmente i cali che avevo primo durante il giro erano duvuti in parte anche a questo.

    Per il resto ti posso dire che la mia routine non è continua durante il giro e durante giri diversi per cui non sono di grande aiuto, se non per dirti che il mio metodo non credo sia molto performante…

    • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 4 mesi fa da Magicmike magicmike.
    #11221
    Sanji1980
    Sanji1980
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:84
      • Double bogey
      Punti: 0

    Con il mio Pro ultimamente abbiamo lavorato proprio sulla routine pre-colpo perché ha notato che ero sempre molto contratto nei muscoli.
    Mi ha suggerito di lavorare su una routine da applicare prima per una prova a vuoto e da ripetere durante il colpo che prevede di guardare al bersaglio inspirando profondamente e poi tornare con lo sguardo sulla palla espirando tutto. Solo dopo aver tirato fuori tutta l’aria c’è un momento in cui i muscoli sono completamente rilassati ed è quello il punto in cui iniziare il backswing
    Io sto trovando benefici reali!!

    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

    #11241
    Triple bogey
    Triple bogey
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:107
      • Bogey
      Punti: 55

    Come sempre Blu non si smentisce iniziando discorsi molto interessanti :)

    Da ragazzo, oltre alle arti marziali, ho praticato anche un pò do Yoga e qualche cosina ho provato a trasportarla nel golf.
    Durante lo swing cerco sempre di concentrarmi su un singolo punto del mio corpo dimenticandomi completamente di tutto il resto.
    La memoria muscolare non può fallire.
    Solitamente mi concentro sul mio ginocchio dx verificando che stia il più fermo possibile, il resto del corpo, libero da impedimenti mentali, sa cosa fare.
    Il tutto preceduto da una buona routine, come suggerisce sanji, aiuta tantissimo a rilassare i muscoli del corpo ed a liberare la mente dal pensiero, nel mio caso, dello shank.
    Inutile dire che quando mi distraggo dal ginocchio per i più svariati motivi, primo dei quali l’insicurezza, o faccio shank o slice.

Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.