Epicondilite – ma i PRO perchè non ne soffrono?

  • Questo topic ha 9 risposte, 9 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 3 anni fa da Fede_titafede_tita.
Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 10 totali)
  • Autore
    Post
  • #26009
    CR8CR8
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:1
      • Double bogey
      Punti: 20

    Salve – una curiosità , come fanno i PRO a non soffrirne nonostante il numero di swing al giorno, e le  ore che passano sul campo e campo pratica? Grazie.

    #26011
    AlbyAlby
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:1339
      • HoG D.O.P.
      Punti: 3.630

    Perché sono dei marziani???  :)

    #26012
    AlbyAlby
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:1339
      • HoG D.O.P.
      Punti: 3.630

    Seriamente…
    Non conosco perfettamente le cause scatenanti (non sono ne fisioterapista ne ortopedico), ma credo che sia dovuto principalmente alle vibrazioni e alle sollecitazioni sull’articolazione.

    Sicuramente i pro usano shaft perfettamente adatti al loro swing, non fanno praticamente mai pratica dal tappetino, sono molto più allenati (molti -per non dire tutti- hanno un preparatore atletico che li segue), quindi riducono di molto il rischio.

    #26014
    Alle_UhrAlle_Uhr
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:1280
      • HoG D.O.P.
      Punti: 2.860

    Ottima domanda! Appena “esagero” un po’ con il golf (tipo due pomeriggi di fila) comincio a sentire che c’è qualcosa che non va… Sarà anche a causa della pippagine? Immagino che un Mignuz (x dire uno molto basso di handicap) non ne sia soggetto, può essere perché giocando meglio fa molto meno errori di postura e di swing errati? :avvocato:

    #26015
    BludiscusBludiscus
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:439
      • Eagle
      Punti: 1.475

    Mi sono fatto un idea sulla mia pelle anzi sui miei gomiti. Ho sofferto di epitrocleite , che è il termine corretto del “gomito del golfista” ed i fisioterapisti mi hanno spiegato che dopo la lesione, il gomito non sarebbe tornato del tutto a posto e che sarei comunque stato soggetto a stati infiammatori se avessi continuato a fare swing errati.

    Infatti succede proprio quello che avevano previsto, appena comincio a giocare colpendo la palla un po’ flappa vedo le stelle.

    Per me quando si colpisce terra prima della palla ci sia un angolazione tale che è deleteria per l’articolazione, mentre se si colpisce terra successivamente alla palla i traumi praticamente si azzerano. Immagino che tutto sia dovuto al fatto che colpendo prima si arrivi a terra con un angolazione diversa e si è “costretti” ad “attraversare la terra “ per colpire la palla.

    I giocatori di livello colpendo correttamente la palla difficilmente soffrono di questo disturbo.

    in questo momento ho abbastanza male… ed infatti il mio swing è peggio del solito….

     

    • Questa risposta è stata modificata 3 anni fa da BludiscusBludiscus.
    #26020
    CoccoBillCoccoBill
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:1206
      • HoG D.O.P.
      Punti: 2.825

    Allora non sono il solo… ☹

    Il mio ortopedico, golfista, dice che nel mio caso, oltre alla pippaggine, potrebbero essere shaft troppo flessibili, quindi troppe vibrazioni.

    #26023
    Wedge60wedge60
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:1609
      • HoG D.O.P.
      Punti: 4.505

    Quindi per assurdo uno shaft di acciaio dovrebbe provocare meno danni per l’epicondilite, perchè trasmette meno vibrazioni ?

    O di più perchè essendo più rigido non assorbe i colpi ?  :fumo:

    #26029
    MignuzMignuz
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:733
      • HoG D.O.P.
      Punti: 1.770

    Io non ne ho mai sofferto, ma non saprei dire il perchè, forse è anche una predisposizione naturale, oltre al fatto che sicuramente uno swing errato provoca più ripercussioni.

    Ho visto però giocatori molto bravi soffrirne, per cui non credo che dipenda unicamente dallo swing.

    Qullo che mi chiedo io è come facciano i pro a tirare mille palline al giorno e a non soffrire (così tanto) di mal di schiena  :dimenticato:   :vetro:

    #26065
    Dunlop54Dunlop54
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:432
      • Eagle
      Punti: 1.290

    CR8 ha scritto:

    Salve – una curiosità , come fanno i PRO a non soffrirne nonostante il numero di swing al giorno, e le  ore che passano sul campo e campo pratica? Grazie.

    Premesso che anche i Pro soffrono di epicondilite o epitrocleite (che come ha detto correttamente Bludiscus è il gomito del golfista) è abbastanza semplice capire perché a soffrirne in numero molto maggiore siano i dilettanti.

    1. I Pro hanno generalmente cominciato a giocare da giovani, quindi il loro fisico ha avuto molto più tempo per allenarsi ed adattarsi nell’età dello sviluppo. Al contrario del quarantenne che comincia a giocare a golf dopo aver passato una vita seduto in ufficio o senza aver praticato alcuno sport.
    2. I Pro prima di ogni seduta di allenamento fanno un adeguato riscaldamento e iniziano la pratica tirando colpi corti per poi salire gradualmente verso i bastoni più lunghi. Al contrario di certi dilettanti che arrivano di corsa al campo pratica tirano subito fuori il driver e cominciano a menare colpi all’impazzata.
    3. I Pro hanno tutti un’attrezzatura adatta al loro swing ed al loro fisico. Uno shaft in acciaio trasmette molte più vibrazioni di uno shaft in grafite così come uno shaft troppo rigido trasmette le vibrazioni molto più velocemente ed in modo molto più violento che non uno shaft più morbido. Anche il peso dello shaft ha la sua importanza così come le dimensioni del grip.
    4. I Pro praticano per raggiungere un obiettivo raggiunto il quale smettono. Anche il sapere QUANTO praticare è molto importante.

    Possiamo comunque dire che le cause più comuni scatenanti l’epicondilite possono essere tra queste: eccesso di pratica; cattiva meccanica dello swing; mancanza o scarso riscaldamento prima della prestazione; equipaggiamento non adeguato; colpire il terreno (cattiva meccanica dello swing); eccessivo uso di mani e braccia nello swing (cattiva meccanica dello swing). Tenete inoltre presente che anche il fumo e l’obesità possono essere fattori di rischio.    :fumo:

    Così come anche il fare poche……lezioni    :)

    • Questa risposta è stata modificata 3 anni fa da Dunlop54Roberto Russo.
    #26189
    Fede_titafede_tita
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:116
      • Bogey
      Punti: 475

    Allenate  in palestra quindi rinforzate  Bicipiti/tricipiti/ma soprattutto “Avambracci” sicuramente permette al braccio di assorbire le vibrazione proteggendo l’articolazione :allenamento:

Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 10 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.