Fitting quanti e con quale frequenza ne avete fatti?

Taggato: ,

Stai visualizzando 14 post - dal 1 a 14 (di 14 totali)
  • Autore
    Post
  • #19577
    Fede_titafede_tita
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:116
      • Bogey
      Punti: 475

    Volevo sapere quanti e con quale frequenza temporale o di variazione di HcP avete fatto una sessione di fitting…Considerando i cambi che ogni stagione(almeno per me) si apportano allo swing..

    #19591
    BludiscusBludiscus
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:439
      • Eagle
      Punti: 1.475

    Fatto il primo con hcp 30 per drive e ferri.

    rifatto dopo qualche anno con hcp 17 per cambiare drive e controllare i ferri.

    per come mi sono trovato lo rifarei per ogni acquisto di drive e ferri

     

    #19595
    SarastroSarastro
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:215
      • Par
      Punti: 670

    Domanda interessante…. e, se posso aggiungere senza essere accusato di hi-jacking il thread, mi farebbe anche piacere sapere a che livello di Hcp avete fatto il primo fitting.

    #19597
    Aquila80Aquila80
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:509
      • Albatross
      Punti: 1.180

    Finora mai fatto ma sono ancora alto di hcp. Quando cambierò i ferri o i legni sicuramente cercherò di fare un fitting. Il problema, almeno nella mia zona, è trovare qualcuno che ti faccia il fitting fine a se stesso e non legato ad una vendita. Vorrei avere al termine del fitting una scheda con i dati rilevati e le caratteristiche consigliate per ogni bastone, e non la proposta di acquisto di un determinato set con sconto pari al costo del fitting, come fanno di solito.

    #19598
    AlbyAlby
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:1341
      • HoG D.O.P.
      Punti: 3.640

    è trovare qualcuno che ti faccia il fitting fine a se stesso e non legato ad una vendita

    Problema che abbiamo un po’ tutti, credo.

    Nella maggior parte dei casi si tratta proprio di analisi (più o meno serie, dipende da dove si va) finalizzate alla vendita di un set e non fine a se stessa.

    Probabilmente ciò deriva anche dal fatto che il mercato per il solo fitting sarebbe troppo limitato e quindi non c’è interessa a fornire solo questo servizio

    #19599
    Alle_UhrAlle_Uhr
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:1284
      • HoG D.O.P.
      Punti: 2.890

    A voler essere seri dovrebbero dire “i TUOI bastoni dovrebbero essere leggermente modificati in questo modo ecc…” è basta. Certo che se ci vado io con il mio set economico di sicuro mi dicono di cambiarlo direttamente. Magari la semplice modifica dovrebbe essere per quelli molto bassi di hcp, no?

    #19600
    Aquila80Aquila80
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:509
      • Albatross
      Punti: 1.180

    Non è tanto una questione di set economico o meno, potrebbe essere un tema di primo acquisto fatto a membro di segugio, pur spendendo una certa cifra.

    Io avendo acquistato da alcuni mesi dei ferri nuovi non credo che per qualche anno vorrò cambiarli, ma di sicuro vorrei rinnovare i legni che ho preso un po’ a caso seguendo le offerte online o in negozio. Per cambiare i legni proverò a fare un fitting, e ci sta anche che mi dicano che, pur avendo acquistato legni non da due soldi, non ci ho azzeccato nulla.

    • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 10 mesi fa da Aquila80Aquila80.
    #19602
    LeroiLeroi
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:447
      • Eagle
      Punti: 970

    Io ne ho fatto uno solo, non ricordo l’hcp ma credo fossi a 25 o 26.

    A mio modo di vedere:

    quando farlo? ve ne accorgete da soli. Io volevo cambiare i ferri con cui avevo iniziato (wilson staff di9), e soprattutto volevo cambiarli perchè mi rendevo conto che c’era qualcosa che non andava (grafite regular…)

    come farlo? non so che esperienze abbiate voi, ma io mi sono rivolto ad un centro fitting di intergolf (ora intergolf è in mano al curatore fallimentare) c/0 il gc Setttimo.

    Certo, il fitter è anche un maestro Pgai, ed è anche parente del titolare del pro shop (con laboratorio) del gc Settimo, ma l’output che ho avuto è esattamente quello che chiede Aquila80, vale a dire un foglio con l’indicazione (driver, ferri, pallina) di cosa sarebbe stato meglio per me, sulla base dei dati rilevati.

    In pratica la sessione era durata poco meno di 1.30 hr: prima avevo tirato coi miei ferri, poi col mio driver, poi avevamo analizzato a video le statistiche (angoli, traiettoria del bastone, faccia, spin, etc etc), poi sulla base di questi mi aveva dato (e stampato insieme ai dati) dei suggerimenti. Nessun obbligo di acquisto, nessuna spinta verso prodotti loro, anche se l’opzione sconto del costo fitting da eventuale acquisto c’era.

    Da un lato mi è mancato provare sul momento materiali alternativi (ad ex esco con l’indicazione di montare uno shaft stiff sul driver… ma ci sono centinaia di shaft diversi, come faccio a sapere quale e scegliere da solo?), dall’altro la prova di materiali col fitter mi sembra un indirizzamento verso l’acquisto decisamente più significativo.

     

    #19603
    CoccoBillCoccoBill
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:1206
      • HoG D.O.P.
      Punti: 2.825

    se il tempo atmosferico assiste, sabato mi controllano il driver

    #19844
    Wedge60wedge60
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:1609
      • HoG D.O.P.
      Punti: 4.505

    Mi stavo facendo una domanda leggendo tutte le vostre risposte precedenti, andare a fare il fitting (handicap numerico a parte) in questo periodo in cui magari sono fermo causa inverno non sarebbe controproducente ?

    Spiego meglio cosa voglio dire, non è meglio fare un fitting nel momento più “caldo” della nostra stagione, cioè quando giochiamo con più continuità e abbiamo uno swing più fluido e reattivo ?

    Farlo magari in questo periodo, con l’inverno che non ci invita sicuramente in campo pratica con una frequenza esagerata, non potrebbe creare problemi di portare al fitter uno swing poco allenato, poco costante, uno swing diverso da quello che poi sarà invece da marzo a ottobre, periodo clou della nostra stagione in campo ?

    #19849
    Mikenetmikenet
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:196
      • Bogey
      Punti: 620

    Mi stavo facendo una domanda leggendo tutte le vostre risposte precedenti, andare a fare il fitting (handicap numerico a parte) in questo periodo in cui magari sono fermo causa inverno non sarebbe controproducente ? Spiego meglio cosa voglio dire, non è meglio fare un fitting nel momento più “caldo” della nostra stagione, cioè quando giochiamo con più continuità e abbiamo uno swing più fluido e reattivo ? Farlo magari in questo periodo, con l’inverno che non ci invita sicuramente in campo pratica con una frequenza esagerata, non potrebbe creare problemi di portare al fitter uno swing poco allenato, poco costante, uno swing diverso da quello che poi sarà invece da marzo a ottobre, periodo clou della nostra stagione in campo ?

    io sono perfettamente d’accordo con Wedge……….a metà :ko:

    se non si è dei professionisti, o amateur che giocano tutti i giorni, l’unico fitting che ha senso di effettuare (anche in inverno) è quello sui parametri fisici pesonali e, forse sulla velocità di swing……..ma forse.

    del tipo sono alto tot per la lunghezza dello shaft

    con le mani a tot da terra per il lie

    dita lunghe tot per il grip

    Altri parametri tipo angolo d’attacco, spin, etc etc sono per giocatori super bravi e super assidui.

    #19850
    Mikenetmikenet
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:196
      • Bogey
      Punti: 620

    a proposito……sapete dirmi da chi andare per controllare l’attrezzatura in Emilia-Romagna?

    p.s.

    non compro niente…..eh? :fumo:

    #19851
    BludiscusBludiscus
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:439
      • Eagle
      Punti: 1.475

    per Mike… sei fortunato hai l’imbarazzo della scelta.

    Hai Giampi a Bologna che ha tutto per assemblare un ottimo set di bastoni, ma gli manca l’attrezzatura tipo trackman per un analisi più approfondita della dinamica. Diciamo che è un buon clubmaker più che un fitter.

    C’è Lorenzo Vergari al Piacenza, il quale ha in parte cessato l’attività, ma diversi vanno ancora da lui.

    Il top ? Gabriele Sorbara a Monte San Pietro (BO) top 100 fitter world. Fa solo quello, la rivendita è “marginale” rispetto al servizio di consulenza. Costa parecchio, devo esser sincero non mi ricordo dopo aver pagato ho rimosso… ( 60€/h mi sembra e sono stato 2 ore e mezzo per farmi vedere tutta la sacca…).

    #19853
    BludiscusBludiscus
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:439
      • Eagle
      Punti: 1.475

    @ wedge

    il momento in cui lo fai non incide gran che…

    io l’ho fatto a 30 hcp per i ferri e ora che gioco 15/20 colpi in meno sono ancora validi.

    Le misure del tuo corpo sono quelle, non è che ti allunghi o ti accorci durante l’anno e la velocità difficilmente cambia in modo significativo negli anni. Non è che il fitter ti risolva dei problemi se flappi o toppi o cos’altro. Tu arrivi con il tuo fisico e le tue caratteristiche di gioco e poi vedete come affrontarle. Se stai girando male, rigido o cos’altro a lui non cambia gran che.

    Io ho cominciato con Giampi che mi ha fittato dei ferri tenendo conto delle mie misure, della mia velocità e del mio livello. Quindi non mi ha consigliato teste impossibili, ma un buon compromesso. Per il drive mi ha fittato un buon bastone senza particolari caratteristiche giusto per il mio livello di allora.

    Quando mi sono rivolto a Sorbara era perché diverse persone ( pro e amici “bravi”) ritenevano che il drive che stavo usando non andasse più bene per me, infatti Sorby mi ha consigliato e con ottimi risultati una testa con un loft diverso.

     

Stai visualizzando 14 post - dal 1 a 14 (di 14 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.