MY GOLF: Diario di Pjegou

Home Page Forum di golf My Golf Il tuo diario blog sul golf MY GOLF: Diario di Pjegou

Questo argomento contiene 51 risposte, ha 15 partecipanti, ed è stato aggiornato da Pjegou Pjegou 7 mesi, 2 settimane fa.

Stai vedendo 7 articoli - dal 46 a 52 (di 52 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #25673
    CoccoBill
    CoccoBill
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:1110
      • HoG D.O.P.
      Punti: 2.310

    :up:

    #25675
    Pjegou
    Pjegou
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:294
      • Par
      Punti: 1.020

    Casualmente ero a Parigi per la finale della coppa del Mondo.

    Dopo i festeggiamenti, mi sono fermato al ritorno i Italia per giocare vicino a Troyes, al golf di Troyes la Cordeliere.

     

    Il golf in sè non ha niente di particolare (a parte il fatto di avere 3 par5 e 3 par3 nelle prime 6 buche !!), ma per me è stato la prima volta che sono sceso sotto gli 80 colpi su un par 72. :petto:

    Il campo era molto secco, le palline volavano tanto, ma sopratutto rotolavano ancora di più. Nell’insieme, ho giocato bene tutti i ferri e stranamente anche il driver e i legni.

     

    Bellissima la clubhouse, anche se l’interno è meno bello dell’esterno
    green della 18

    Fairway della 5

    il mio 79 !!

    • Questa risposta è stata modificata 1 anno fa da Pjegou Pjegou.
    #25680
    Mignuz
    Mignuz
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:681
      • Condor
      Punti: 1.480

    Complimenti!

    Ottimi i 29 putt, aumentando i GIR (28% è un pò poco) vedrai che ti avvicinerai di più ai 70

    #25683
    ELFRER
    ELFRER
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:755
      • HoG D.O.P.
      Punti: 2.500

    salve.
    non ho mai giocato di fronte a scenari così imponenti. ( ci ho fatto l’Alpino comunque ).
    a parte il gradiente termico in questo periodo considerevole , giocare circondati
    da tanta bellezza ( che sovrasta la bellezza intrinseca di un campo di golf ) deve 
    essere di grande aiuto.
    grazie Piegou per la cronaca e le immagini.

    #28069
    Pjegou
    Pjegou
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:294
      • Par
      Punti: 1.020

    Fine anno ed è tempo di fare il punto come l’avevo fatto l’anno scorso

    Riprendo qui le statistiche dei miei giri salvate su golfshot (https://golfshot.com/profiles/k26ZE/rounds)

    116 giri in 108 giornate di golf, una media di un giro ogni 3,5 giorni. (76 giri in 73 giornate l’anno scorso). Su queste 116 giri, 75 sono stati fatti nel mio campo di Pecetto.

     

    Se si guardano le statistiche, l’anno 2018 è globalmente inferiore al 2017. L’anno è cominciata male, tante virgole come al solito. Un buon recupero negli ultimi mesi dell’anno mi ha permesso di limitare il rialzo dell’handicap (12,2 adesso vs  11,4 a inizio anno).

    Il driving si mantiene stabile. Siamo sul 52% di fairway presi. Non è un grande risultato, ma la maggior parte del tempo non ci sono grossi errori. Esco dal fairway, ma di poco. Ho cercato di allungarmi ma senza grandi risultati. Al contrario, ho la quasi certezza di essere meno preciso con i ferri corti/medi.

     

    I GIR sono stabili. Ma senza la lunghezza, sarà dificile aumentarla.

     

    Lo scrambling che era uno dei miei punti di forza, non lo è più.

    Paradossalmente, l’uscita dal bunker è migliorata notevolmente nei mesi finali

     

    Il putting è un pò strano. Ho l’impressione di puttare meno bene, ma in realtà i numeri dicono che mi sono miglirato leggermente.

     

    La media per buca è stabile rispetto all’anno scorsa. Un leggero miglioramento sui par 5, ma forse perchè gioco molto di più sul mio campo.

     

    Questo grafico riassume bene il bilancio dell’anno. Quasi invariato.

    Forse meno errori, ma in modo cosi leggero da non modificare significativamente la statistica.

     

     

     

     

     

     

    #28070
    Pjegou
    Pjegou
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:294
      • Par
      Punti: 1.020

    il golf non è solo handicap e birdie, c’è anche una parte di scoperte e viaggi.

    Ogni anno, approfito delle vacanze per scoprire nuovi percorsi.

    In Italia :

    Golf Club Rapallo
    Golf Club Villa D’Este
    Golf Club Arzaga
    Golf Club Paradiso del Garda
    Golf Club La Pinetina
    Golf Club Pragelato
    Golf Club del Cervino
    Golf Club Courmayeur
    Golf Club des Iles Boromees
    Golf Club La Serra
    Golf Club Bogogno

    All’estero:

    Golf International de l’esterel (Francia)
    Golf Blue Green Sainte Maxime (Francia)
    Golf de Roquebrune (Francia)
    Golf de Villenes (Francia)
    Golf de Tanlay (Francia)
    Golf de Troyes-La Cordelière (Francia)
    Golf de Montgenevre (Francia)
    Porto Santo Golfe (Madeira)
    Santo da Serra Golf (Madeira)
    Golf Penina (Portogallo)
    Golf de Courson-Stade Francais (Francia)

    In Italia, mi è piaciuto Arzaga, Courmayeur e Cervino, ma niente in confronto di Bogogno il più bel campo italiano secondo me

    All’estero, le golf de Courson per la Francia e i due golf di Madeira per la scenografia

    #28071
    Pjegou
    Pjegou
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:294
      • Par
      Punti: 1.020

    I migliori score dell’anno sono

    +7 : 79 colpi al Golf di Troyes La Cordeliere (il mio primo Breaking the 80)

    +11 : 83 colpi ai Ciliegi (in gara)

    I peggiori sono :

    +30: 102 al Golf Ste Maxime (ci può stare, non lo conoscevo ed è molto vallonato)

    +32 : 104 a Cherasco (non so cosa sia successo, ho già tutto rimosso !!!)

     

    L’handicap calcolato in previsione del 2020 mi dà un risultato di 12,7 per i miei 8 migliori risultati sulle ultime 20 gare dell’anno.

    Abbastanza in linea con il mio handicap attuale : 12,2

     

Stai vedendo 7 articoli - dal 46 a 52 (di 52 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.