MY GOLF: Diario di Sanji1980

Home Page Forum di golf My Golf Il tuo diario blog sul golf MY GOLF: Diario di Sanji1980

Questo argomento contiene 59 risposte, ha 6 partecipanti, ed è stato aggiornato da Sanji1980 Sanji1980 1 anno, 11 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 16 a 30 (di 60 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #13912
    Sanji1980
    Sanji1980
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:84
      • Double bogey
      Punti: 0

    Torniamo a scrivere sul diario dopo tanto tempo.

    Il lavoro in questo ultimo periodo mi sta prendendo anche parte del tempo libero e faccio discreta fatica a seguire attivamente il forum.

    Il Golf in ogni caso procede, non troppo spedito, ma procede. :-)

    In quest’ultimo periodo ho avuto modo di fare solo un paio di garette, una chiusa con un discreto 35 non giocando proprio bene, l’altra un po’ peggio.

    Nonostante questo sento che il mio gioco sta migliorando, mi sento più sicuro e più solido nei colpi e ogni buca faccio sempre maggiore attenzione agli errori che mi hanno limitato gli score fino ad ora. Spero entro breve di avere qualche soddisfazione.

    Il torneo sociale quest’anno è già alle spalle: fuori al primo turno nel singolo in un match che poteva e DOVEVA essere vinto, colpa di aver sottovalutato l’avversario dopo essere andato 4 sopra nelle prime 4 buche. Nel doppio invece fuori al secondo turno, per un piccolo incidente di percorso.

    :-)

    Nel frattempo ho aggiunto un tassello alla lista dei campi conosciuti: Saturnia!

    Devo dire che mi ha fatto davvero una bellissima impressione, nonostante ho giocato solo le prime 9 per mancanza di tempo: Par 5 impegnativi e discretamente tecnici, par 3 molto lunghi. Nei par 4 però mi sono davvero gasato: in 3 buche su 4 mi sono lasciato max un ferro 9 di secondo, quando a Terre dei Consoli va già bene se riesco a usare un ferro con il secondo colpo…

    Next Stage: iniziare ad abbassare finalmente questa soglia dei 30, magari già da Sabato quando sarò nuovamente in campo per una garetta.

    #13952
    Pigi47
    Pigi47
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:918
      • HoG D.O.P.
      Punti: 1.875

    In bocca al lupo.

    #13963
    Alby
    Alby
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:1196
      • HoG D.O.P.
      Punti: 2.860

    Il torneo sociale quest’anno è già alle spalle: fuori al primo turno nel singolo in un match che poteva e DOVEVA essere vinto, colpa di aver sottovalutato l’avversario dopo essere andato 4 sopra nelle prime 4 buche.

    Pyrla tu (che hai pensato di vincere facile) :lol:

    Grande freddezza per il tuo avversario: essere 4down sul tee della 5 non è una bella esperienza

     

     

    #13966
    Aquila80
    Aquila80
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:481
      • Eagle
      Punti: 1.025

    Non è una bella esperienza sicuramente, ma da un altro punto di vista dare la partita per (quasi) persa ti permette di giocare senza stress, e magari ci scappa la rimonta.

    #13969
    Alby
    Alby
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:1196
      • HoG D.O.P.
      Punti: 2.860

    Anche questo è vero.

    Come sono state le buche dalla 5 in avanti (se hai voglia di farci un riassunto)

    #13984
    Sanji1980
    Sanji1980
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:84
      • Double bogey
      Punti: 0

    Anche questo è vero. Come sono state le buche dalla 5 in avanti (se hai voglia di farci un riassunto)

    Hai proprio ragione…sono stato un Pyrlone….Ma è stata una partita davvero strana!!!

    Premessa: Il giorno prima avevo giocato il doppio con Onesun e avevamo vinto in rimonta alla 18ma dopo essere stati sempre con uno scarto max di 1 buca…insomma un match che mi aveva succhiato un bel po’ di energie

    La mia avversaria (signora ben oltre la 50na) si è presentata sul tee della 1 senza riscaldamento a piedi e in compagnia di un simpatico cagnolone.

    Io, sulla scia dell’entusiasmo del giorno prima, ho iniziato come mai avevo fatto prima: bogey alla 1 (dove di solito metto X), par alla 2, con put imbucato dal fringe, bogey alla 3 con un drive di oltre 22o metri, bogey alla 4. E via andare +4.

    Dalla 4 in poi però si è ripresa e non mi ha perdonato quasi nulla, ha giocato con una continuità invidiabile.

    Alla 5 avevamo un gruppetto di 3 giocatori e due accompagnatrici che dovevano farci passare, gliel’abbiamo chiesto e loro, scocciati, ci hanno fatto fare il drive. Poi mentre cercavamo la mia palla loro hanno proseguito in tranquillità a giocare…questo forse mi ha innervosito un po’. Alla 5 ho perso 2 palle nei cespugli e quindi l’ho buttata.

    Dalla 6 alla 8 la signora ha puttato come Noren a Wentworth e mi sono trovato pari alla 8.

    Alla 9 ho fatto uno slice con il drive e la palla mi è finita sotto il tee della 11, a circa 13o metri dall’asta, in un punto in cui non vedevo assolutamente il green. Ho preso un albero come riferimento, ho tirato un ferro 7 e ho messo la palla a 3 metri dall’asta…Chiuso in par e di nuovo +1.

    Poi dalla 10 in poi il buio…il corpo non rispondeva alla testa e ho infilato una serie di errori quasi banali…Morale: ne ho perse 5 di fila e sono finito 4 sotto sul tee della 15.

    Da lì, moto di orgoglio e ho chiuso la 15 con doppio bogey ma vincendo grazie ai suoi errori, poi ho vinto la 16 e la 17 con due par e alla 18 ero -1. Peccato che sono finito in un fosso con il tee shot e quindi ho chiuso in 6 (o 7 ora non ricordo) ma pareggiando la buca.

    Finale 1UP per lei.

     

    • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 3 mesi fa da Sanji1980 Sanji1980.
    #14019
    Sanji1980
    Sanji1980
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:84
      • Double bogey
      Punti: 0

    Colgo anche io lo spunto di Alby e Leroy per fare una lista dei campi in cui ho giocato…per la verità ancora pochi.

    LAZIO: Terre dei Consoli, Golf Nazionale, Castelgandolfo, Fioranello, Oasi, Parco dei Medici, Marco Simone – Executive, Parco di Roma, Archi di Claudio.

    TOSCANA: Castelalfi, Saturnia

    SPAGNA: Santa Ponça, Bendinat, Poniente (Mallorca)

     

    #14020
    Pigi47
    Pigi47
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:918
      • HoG D.O.P.
      Punti: 1.875

    Per te quale é stato il più facile ed il più difficile tra i campi del lazio?

    #14021
    Sanji1980
    Sanji1980
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:84
      • Double bogey
      Punti: 0

    Per te quale é stato il più facile ed il più difficile tra i campi del lazio?

    Non so se è possibile definire un campo facile o difficile a priori.

    Per le mie caratteristiche di gioco, ovviamente rapportate in parte al momento in cui ho giocato, direi che ho trovato molto ostico il Nazionale, perchè ti vincola ad essere molto preciso e non ti perdona errori.

    Il più facile, escludendo Marco Simone executive (9 buche non quello serio), forse Archi di Claudio, anche se ha qualche insidia per via dei tanti FL e dei green non semplicissimi.

    #16091
    Sanji1980
    Sanji1980
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:84
      • Double bogey
      Punti: 0

    Eccomi di nuovo quì, da pochi giorni rientrato dalle ferie dopo un mese di Luglio caldissimo, non solo per il clima, ed un mese di Settembre che si prospetta di Fuoco!!!

    A inizio Luglio ho fatto solo una gara: caldo afoso, forse la prima giornata di grande caldo dell’estate + compagni di gioco di me*** lo hanno reso un giorno da dimenticare. Il risultato: primo score sotto i 30 dell’anno e promessa che non avrei fatto più gare fino a Settembre, quasi mantenuta perchè forse il prox Week-End ritorno in gara (sto pensando a CastelGandolfo).

    Nonostante questo qualcosa ho fatto durante l’estate, un paio di giri in solitaria a Terre dei Consoli, una lezione di put che devo dire è stata molto ma davvero molto utile, e due uscite durante le vacanze, non sui campi su cui avrei voluto ma su campi altrettanto belli.

    La prima ho giocato a Campo Carlo Magno, Madonna di Campiglio: che dire…uno spettacolo per gli occhi e per la mente! Per chi non lo conosce è un campo realizzato negli anni ’20 su un altopiano a 1600 metri di altezza, sullo sfondo le cime delle dolomiti del Brenta! 9 Buche non particolarmente impegnative di per se ma tendenzialmente lunghe e, soprattutto, con fairway super-ondulati, causa avallamenti del terreno, a questo si aggiungono green velocissimi, non so se causa dell’altitudine o del tipo di erba ma ai primi put ho fatto sempre 1-2m in più del solito!

    Io ci ho giocato un giro da 9 un pomeriggio dopo che la mattina avevo fatto circa 5km di camminata tra i boschi…ma si lascia camminare bene, nonostante i vari sali-scendi. E’ un’esperienza che consiglio a tutti, forse non il miglior campo su cui abbia giocato ma sicuramente uno dei più suggestivi.

    Seconda uscita, ricavata in un pomeriggio in cui mi sono sganciato da moglie e figlio, a Salsomaggiore. Questo campo devo dire la verità mi ha lasciato un po’ deluso, non per il campo in sè che invece è davvero bello, ma per come è tenuto: fairway e green sono spesso ingiocabili perchè rovinati con ampi tratti di erba secca, per non parlare del rough che in alcuni tratti è lasciato proprio a sè stesso.

    Peccato perchè come detto il campo di per sè è impegnativo: molto ondulato (da fare assolutamente con il cart, a piedi secondo me specie in estate è una bella ammazzata), le buche sono spesso cieche per dogleg o scollinamenti; insomma un campo molto tecnico dove però ho giocato meglio di quanto abbia mai fatto negli ultimi tempi, chiudendo in 23 sopra il par Lordi, causa anche di due delle ultime 4 buche in cui ho perso palline in FL e mandato in vacca lo score (+4 e +3). Mi sono anche permesso il lusso di fare BIRDIE alla 4 (Par 3) per la terza volta nella mia giovane vita golfistica, imbucando un put da fuori green.

    :cool:

    Ora si torna alla vita di sempre, sabato se riesco giro in scioltezza al Nazionale o all’Olgiata (approfitto degli sconti di Agosto) e poi via verso un autunno in cui spero di riuscire a mettere in fila almeno uno score sopra al 36.

    See You Folks!

    #16092
    Sanji1980
    Sanji1980
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:84
      • Double bogey
      Punti: 0

    Update dei Campi giocati

    LAZIO: Terre dei Consoli, Golf Nazionale, Castelgandolfo, Fioranello, Oasi, Parco dei Medici, Marco Simone – Executive, Parco di Roma, Archi di Claudio.

    TOSCANA: Castelalfi, Saturnia

    TRENTINO ALTO ADIGE: Campo Carlo Magno

    EMILIA ROMAGNA: Salsomaggiore

    SPAGNA: Santa Ponça, Bendinat, Poniente (Mallorca)

    #16095
    Pigi47
    Pigi47
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:918
      • HoG D.O.P.
      Punti: 1.875

    Bravo Sanji, complimenti.

    #16099
    Sanji1980
    Sanji1980
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:84
      • Double bogey
      Punti: 0

    Grazie Pigi! Come va la tua ripresa???

    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

    #16134
    Sanji1980
    Sanji1980
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:84
      • Double bogey
      Punti: 0

    Domenica finalmente ci sono riuscito, complice anche la favorevole convenzione estiva, sono andato a giocare al Golf Club Olgiata, campo dove non ero mai stato finora a causa del green fee abbastanza proibitivo (100€ feriale, 160€ festivo, se non ricordo male)…

    Sono arrivato al campo di buon ora, alle 8.30 ero già in segreteria: prima brutta sorpresa, le seconde 9 sono chiuse per carotaggio…mi devo accontentare delle prime 9 + 9 executive…

    2 gettoni per 50 palline di riscaldamento e già sento che sarà una di quelle giornate che mi daranno soddisfazioni. Il club è davvero bello, curato e tutto ricavato all’interno di un bosco, che la mattina presto da una bella sensazione di fresco. Subito dopo 10 min di put e poi mi avvio sul tee della buca 1 del percorso executive.

    E’ una di quelle giornate che non mi capitano spesso (purtroppo) in cui parto con quel perfetto mix di serenità del tipo “oggi mi voglio godere questo campo bellissimo” e concentrazione. Nonostante questo le prime buche devo dire non sono state da incorniciare.

    Buca 1: par 4 di oltre 400m, tiro il primo drive bene, non benissimo, un po’ corto ma centrale; poi l’ibrido non preso bene ma comunque cammina un po’, 2 approccio un po’ corto dal green e chiudo in 6

    Buca 2: disastro totale…par 3 di 132 metri in leggera salita; prendo un ferro 7 abbastanza sicuro, colpisco bene la palla e la vedo rimbalzare che va un po’ lunga sulla sinistra del green. Mi avvicino e noto che da quel lato c’è FL e alberi…tanti alberi: palla persa nel bosco. Torno sul tee, sempre con il ferro 7 e tiro il secondo che va esattamente nella stessa direzione, tiro una terza palla, stessa traiettoria ma più lunga delle altre (avrà fatto 140m di volo e non so come…), in questo caso sento bene il suono delle foglie e dei rami. Arrivo vicino al green e la seconda era rimasta 10cm corta dal fuori limite, per cui proseguo con quella ma faccio il 4 in bunker e poi altri due colpi per uscirne…finale 7 colpi.

    Buca 3: altro mezzo disastro…par 5 con alberi a destra e sinistra ma fairway molto largo nella parte iniziale. Tiro un bel drive che rimane in fairway. Il secondo con il legno però mi vola nel bosco a sinistra…tiro di nuovo e la palla rimane nel rough sotto ad un ramo basso. Cerco di mantenerla bassa ma faccio una flappa con il primo colpo e quindi chiudo in 9 anche questa

    Buca 4: iniziano ad arrivare le prime soddisfazioni…un bel par 4 dogleg a destra. Tiro il drive, bello e lungo…si salva dal bunker infame per non più di mezzo metro. Ferro 5 a 150m da bordo green e palla che rimane sulla sinistra del green di una decina di metri, approccio perfetto e palla a mezzo metro dalla buca per un bel PAR.

    Buca 5: par 3 lungo ma non lunghissimo, tiro il ferro 4 dal tee ma faccio una mezza flappa. Il successivo colpo col 52 rimane poco corto dal green, faccio un approccino che però scappa un po’ e 2 put. Doppio Bogey

    Buca 6: altro drive bello bello che però rimane un po’ troppo a destra sul FW per questo mi lascio un secondo con un albero con rami bassi che mi sbarra la strada. Qui viene fuori un mezzo capolavoro perché riesco a tirare un F8 preso bene che però rimane basso con la palla che fa 110 m e si mette sul green. Primo put da quasi 20m che non riesco ad interpretare bene ed è un 3 put per un bogey.

    Buca 7: par 4 di quasi 400m con prima parte in discesa e seconda in leggera salita, primo drive che non prende il FW ma rimane in rough sulla destra. Ibrido di secondo molto bello con palla a una decina di metri dal green, approccio e 2 put per un nuovo bogey.

    Buca 8: Par 5, anche qui bel drive (oggi vanno che è una meraviglia…finora), poi una mezza flappa con il legno 3 ed impiego altri 2 colpi per arrivare in green. Qui altri 3 put e chiudo in 7.

    Buca 9: par 4 molto facile con fairway largo e dritto. Primo drive in fairway ma approccio che rimane un po’ corto sulla destra. Altro approccio e ancora 3 put…

    Alla fine chiudo in 55 colpi, + 19 lordo +2 netto.

    Caffè, pit stop negli spogliatoi e poi mi dirigo sulle prime 9 del championship…molto belle, di quelle che si trovano in un Golf Club con la C maiuscola, ma qui trovo anche la seconda brutta sorpresa della giornata (questa volta non colpa del Club): i fairway in quasi tutte le buche sono stati scavati dai cinghiali, e in diversi punti non solo diventano ingiocabili, ma impediscono completamente il rotolo della palla.

    Sul percorso championship c’era la fila e quindi queste 9 le faccio con 3 soci del circolo che mi propongono una sfida uomini contro donne…almeno ha dato un po’ di pepe al giro!!

    Buca 1: par 4 dogleg in salita verso destra, metto un drive perfetto a sinistra dal quale posso attaccare la bandiera. Rimango poco corto perché faccio una mezza flappa con il F7. 2 Put e chiudo in 5…così come entrambe le signore una delle quali imbuca un put da oltre 15 metri…

    Buca 2: par 3 lungo in salita, tiro un ibrido che mi parte chiuso a sinistra e si sfrange tra i rami degli alberi. Faccio un bel secondo colpo ma la palla finisce in bunker con una sponda altissima. Ci metto 3 colpi per uscire, due put e chiudo in 7

    Buca 3: par4 con una bella quercia in mezzo al fairway (ho notato che sul championship va di moda mettere alberi al centro pista…). Miro tra la quercia e il bosco a destra e la prendo davvero bene, peccato che la palla prende in pieno un ramo di quell’unico albero e torna indietro di una decina di metri. Con il secondo colpo tiro un F5 che parte un po’ a sinistra e finisce in rough sotto un albero di cachi questa volta… Tiro il terzo colpo con la testa immersa in foglie e cachi e riesco a tenere bassa la palla per un layup in fairway, peccato che poi flappo il quarto e chiudo in 7 anche questa.

    Buca 4: altro drive non preso benissimo in push questa volta salvato da un paio di alberi che limitano i danni. Di secondo tiro un bel ferro 5 con la palla messa sulle sterpaglie e con il PW di terzo sono in green. Due put e di nuovo bogey.

    Buca 5: par 4 dogleg a sinistra in salita con altro albero sulla traiettoria di tiro…che puntualmente colpisco con il drive. Secondo colpo discreto, ma con il terzo finisco nel bunker a bordo green. Qui l’uscita è buona e chiudo con un 6.

    Buca 6: il drive inizia a fare cilecca…in questo caso non lo tiro proprio e la palla finisce corta a sinistra tra due cespugli. Anche in questo caso la salvo bene un F8 che resta basso e si mette a centro fairway. Con il terzo colpo tiro un legno 3 preso molto bene che però si ferma nella terra smossa dai cinghiali a centro fairway senza rotolare per niente. Qui breve siparietto comico perché mentre mi avvio sulla pallla mamma anatra con i suoi anatroccoli iniziano a seguirmi…e mi stanno dietro per un centinaio di metri prima di capire che non avevo nulla da dargli da mangiare… Il quarto colpo è da dimenticare, flappo clamorosamente il 52 e la palla non solo fa 30 metri…ma li fa verso il laghetto nel quale cade inesorabilmente. Morale, chiudo la buca in 7.

    Buca 7: altro par 3 in salita. Tiro con il ferro 4 ma la palla parte ancora in pull e finisce negli alberi. Tiro la seconda che invece rimane un po’ corta ma in FW…purtroppo trovo la prima, in mezzo alle foglie dentro una cunetta nel terreno con il green in alto…molto in alto… Tiro il secondo cercando un layup ma la palla si ferma in un’altra buchetta a metà scarpata…praticamente ingiocabile. Tiro il terzo, la palla mi rimbalza sulla coscia e rotola giù esattamente da dove avevo tirato il secondo. Col quarto riesco a uscire ma ne servono altri 3 per chiudere…Notare che su 3 par 3 ho fatto 14 colpi…

    Buca 8: par 4 con un ruscello che la percorre tutta e la taglia alla fine del fairway. Tiro il primo drive perfetto e con il F5 di secondo da 150 m sono a bordo green. Faccio un approccio che mi mette a 3 metri dalla buca ed il primo put rimane corto di mezzo giro. Bogey

    Buca 9: par 5 bellissima, dogleg a sinistra, ricorda un po’ la 18 del golf club Milano dove Molinari ha vinto l’Open. Tiro un primo drive anche qui perfetto. Con il legno però faccio una flappetta di secondo e quindi mi trovo a giocare il terzo sotto gli alberi. Layup in fairway che però prende qualcosa e rimane in rough e quindi approccio con il PW che resta corto. Altro approccio e 2 put per un doppio bogey.

    Finale 56 colpi, +20 lordo, +1 netto.

    Per la cronaca: la gara l’hanno vinta le due signore all’ultima buca…ma nulla mi toglie dalla testa che una delle due abbia dichiarato un Par alla 9 quando in realtà ha fatto un colpo in più…solo che ero stanco e non mi andava di discutere per così poco, è stato molto divertente comunque! :cart:

    Alla fine lo score non è di quelli da incorniciare, ma mi porto a casa tante sensazioni positive.

    Innanzitutto la continuità nei colpi: la maggior parte degli errori sono arrivati dal campo (vedi alberi presi o situazioni obiettivamente difficili da giocare) e non da flappe o altri colpi inguardabili, che ci sono stati ma si contano sulle dita di una mano.

    Poi il put, dopo la lezione di inizio estate mi sento molto più sicuro, e lo dimostra il fatto che non solo nelle ultime 9 ho fatto in tutte 2 put ma dal fatto che nella maggior parte dei casi il secondo put era entro il metro e quasi mai oltre i 2 metri; in tutta la giornata poi ne ho fatti complessivamente 38 su 18 buche.

    Spero di portare queste buone sensazioni con me nella prossima gara! Per il resto?!?!? Olgiata completamente promosso…a metà! Dovrò tornarci per le altre 9…magari quando ritrovo altre offerte.

    A presto.

    • Questa risposta è stata modificata 2 anni fa da Sanji1980 Sanji1980.
    • Questa risposta è stata modificata 2 anni fa da Sanji1980 Sanji1980.
    #16138
    Pigi47
    Pigi47
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:918
      • HoG D.O.P.
      Punti: 1.875

    Ferro 7 130 mt di volo, complimenti. Non posso più giocare con te, sei troppo forte.

Stai vedendo 15 articoli - dal 16 a 30 (di 60 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.