My Golf: Il diario di TST75 (Wolf75)

Home Page Forum di golf My Golf Il tuo diario blog sul golf My Golf: Il diario di TST75 (Wolf75)

Questo argomento contiene 41 risposte, ha 6 partecipanti, ed è stato aggiornato da TST75 TST75 6 giorni, 20 ore fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 42 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #11320
    TST75
    TST75
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:101
      • Bogey
      Punti: 320

    Il diario era un po’ la lavagna dei miei pensieri. PUFF sparita con il passaggio al nuovo sito.

    Colpo di cancellino e ricominciamo daccapo.

    Il 2016 è stato un anno golfisticamente molto attivo. Ho giocato tantissimo e ho praticato molto (quasi tutti i giorni della settimana in pausa pranzo, quando il circolo era aperto). Il lavoro fatto ha portato dei buoni frutti che ho riscontrato alla prima gara del 2017 dopo 3 mesi che non toccavo un bastone. Risultato 30 punti stb, niente di eccezionale, con tanti errori e con problemi notevoli su putt e molto meno sul gioco corto. Ma mi son “perdonato” vista l’astinenza dal campo per così tanto tempo. Avrò sbgliato?

     

    Vedremo il futuro golfistico nel 2017.

     

    #24385
    TST75
    TST75
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:101
      • Bogey
      Punti: 320

    Buonasera. Ritorno in questi lidi dopo un’eternità e dei bei cambiamenti. E il golf tra alti e bassi mi ha sempre tenjto compagnia…2017 giocato poco ma ho consolidato un po’ il gioco. E il lavoro fatto è stato notato anche dal pro che mi ha fatto i complimenti e dal risultato sul campo con handicap sceso a 31.5

    4 gare fatte quest’anno con un 37 stb al molinetto dove nelle ultime tre buche per l’emozione i conscia di essermi reso conto di star giocando bene e poter chiudere con un grande risultato, ho messo 3 X a fila!!!!

    Altra gara al Brianza sospesa per temporale, alla 13 ancora da finire avevo totalizzatl 27 punti….direi niente male. Vedremo la prossima gara.

    Ulteriore nota…sto iniziando ad allenare e giocare nei giri fuori gara il legno 3 dal fairway e con ottimi risultati.

    Ciligiena sulla torta mio figlio ha fatto un corso per i bimbi e sembra gli sia piaciuto e sta alzando qualche palla. Son soddisfazioni. :up:   :up:

    #24397
    Pigi47
    Pigi47
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:918
      • HoG D.O.P.
      Punti: 1.875

    Complimenti per il tuo gioco. Super complimenti per il piccolo, so cosa provi, io lo passo con la mia nipotina.

    #30166
    TST75
    TST75
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:101
      • Bogey
      Punti: 320

    E riappaio….vedremo per quanto riesco a seguire di nuovo questo bel forum! L’anno scorso terminato con due buone gare 34 e due volte 36 punti. Il gioco migliora ma non riesco a mantenere la concentrazione per tutte le 18 buche e ad ogni colpo.

    Quest’anno nell’ordine 28,32,28,33 punti….ultima gara addirittura 22 punti sulle seconde nove….ho fatto anche una clinic a febbraio dove il pro mi ha fatto notare come mi spostassi in avanti con il peso e non ruotassi l’asse stando fermo. Se riesco a tenere l’attenzione i colpi son sempre meglio. Devo lavorarci, come devo lavorare davvero tanto con il putt. Durante il colpo spesso lo chiudo o lo apro ed eseguo i colpi sul green con impazienza, come se non vedessi l’ora di finire la buca. Ma quest’anno pare stia riuscendo a giocare con una certa continuità. Complice anche mio figlio che dopo la lezione spesso vuol fare gara di putt o andare in campo. Tra l’altro ho preso anche il tappetino da mettere in casa per allenare il putt!! :applauso: :applauso: :applauso:

    Spero di abbassare questo 30 di hcp da cui non riesco a schiodarmi, o forse devo solo non pensarci e godermi colpo su colpo le 18 buche. Penso sia questo l’atteggiamento giusto.

    Ma quindi non devo mai pormi obiettivi? Lo scoprirò giocando.

    Vi saluto con questi dubbi Marzulliani! A presto

    #30562
    TST75
    TST75
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:101
      • Bogey
      Punti: 320

    Sabato gara all’Ambrosiano conclusa con 33 punti.

    Iniziata con ottime prospettive e buoni propositi come sempre “mettiti bene sulla palla, swing fluido” e…. Niente. Prime due buche due X.

    Le buche successive son proseguite cercando di continuare a dedicarmi a mantenere l’attenzione su ogni colpo ed effettivamente…a qualcosa è servito.

    Son migliorati anche i putt.  Prendendomi i giusti tempi, studiando bene il green e non avendo fretta ho ottenuto dei buoni putt, anche da lunghe distanze. Come del resto dicono tutti i pro ma io stupidamente quando gioco fuori gara, spesso avendo poco tempo, brucio i tempi e mi resta l’abitudine a far in fretta. Abitudine decisamente controproducente!!! … Tantissimi sbordati, che rotolano sul bordo della buca o di 1 cm accanto alla buca o poco prima.

    :urlo:

    Morale: 2 par, 4 Bogey, 6 doublebogey, 2 triple bogey e 4 X in totale… Per me misero 30 è un super successo.

    Devo continuare a giocare così. Son certo sia la strada giusta per giocare solido e sia mai finalmente abbassare sto handicap… È un anno che è sempre lo stesso.

    :driver: :ferro7:

    • Questa risposta è stata modificata 4 mesi fa da TST75 TST75.
    #30567
    Alby
    Alby
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:1196
      • HoG D.O.P.
      Punti: 2.860

    Beh, dai 33 punti su 16 buche all’ambrosiano non è niente male. Il campo non è dei più semplici, c’è tanta acqua (che spaventa più che altro…) Peccato per il brutto inizio. Tensione? o hai semplicemente sbagliato i colpi??

    #30576
    TST75
    TST75
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:101
      • Bogey
      Punti: 320

    Nella buca 1 dopo un tee shot decente ho faticato a uscire dal rough (probailmente non son riuscito a “stare” con la testa e fare tutto quanto necessario per eseguire un buon colpo) e mi son trovato a salvare una palla in un cespuglio sul bordo del laghetto di destra per rimetterla in fairway e trovandomi così a tirare il 5° colpo da 150m dal green. Non essendo un cecchino nei putt ho provato a tentare di arrivare al green sorvolando l’acqua direttamente, ma ho preso la palla non benissimo ed è finita in acqua a 2m dalla sponda. Quindi X.

    Buca 2 due tee shot tirati davvero male, han fatto 10 m e son finiti nell’ostacolo d’acqua subito a destra dei tee di partenza. Probabilmente anche questi per errata postura, grip, posizione ecc…per non essere stato “sul colpo” ma forse condizionato dall’errore predente e dalla tensione “di far risultato”. Quest’ultima cosa ultimamente mi stava bloccando parecchio, perchè ogni volta che fissavo una gara, punto ad abbassare l’handicap in modo “maniacale”. E mi son resto conto che questo mi blocca un po’. Gioco decisamente meglio, ovviamente, se riesco a giocare un colpo alla volta. E per le restanti 16 buche ci son riuscito nella stragrande magigoranza dei colpi.

    Considera che nelle 16 restanti buche ho infilato anche altre due X…entrambe chiuse con un colpo oltre quelli disponibili (non avendo eccessiva premuta ed essendo a 20cm dalla buca le ho chiuse per morale e per statistica!). Le 16 buche, hanno segnato anche 2 par e 3 bogey. Per il mio handicap direi un’ottima prestazione, anche con qualche colpo non eclattante, ma degno di nota e un 50% di fairway presi e i due GIR che fanno sempre tanto tanto morale!!

     

     

     

    #30618
    Alby
    Alby
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:1196
      • HoG D.O.P.
      Punti: 2.860

    perchè ogni volta che fissavo una gara, punto ad abbassare l’handicap in modo “maniacale”.

    … che è il modo migliore per giocare male :)

    #30619
    TST75
    TST75
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:101
      • Bogey
      Punti: 320

    perchè ogni volta che fissavo una gara, punto ad abbassare l’handicap in modo “maniacale”.

    … che è il modo migliore per giocare male :)

    E’ verissimo. Solo che vedere che potenzialmente potrei fare grandi performance e miseramente ritrovarmi con 26,28,31 punti stableford…..mi lascia un po’ di amaro in bocca e cancella un po’ di autostima. Quest’anno peraltro gioco con maggior regolarità, quasi sempre almeno una volta a settimana o 9 buche (mentre mio figlio fa lezione) oppure gara su 18.

    Vero che faccio pochissimo campo pratica, ma ho maggiori libertà a weekend alterni e sfruttarla appieno e sto vagliando la possibilità di fare gara al sabato e campo pratica la domenica o fare gara sia sabato che domenica….ma vorrei sempre fissarmi degli obiettivi e non giocare alla “carlona” sperando sempre che sia la giornata giusta.

    Si accettano ovviamente consigli in merito da tutti voi che avete più esperienza di me.

     

     

     

    #30635
    TST75
    TST75
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:101
      • Bogey
      Punti: 320

    Chiedo un consiglio.

    Devo organizzarmi per giocare nel weekend e vorrei fare un pomeriggio di 9 buche o campo pratica o entrambi e una giornata di gara.

    Meglio fare campo pratica/9 buche prima della gara o dopo?

    Voi cosa fareste e perchè?

    Grazie a tutti per i consigli e suggerimenti.

    #30637
    Alby
    Alby
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:1196
      • HoG D.O.P.
      Punti: 2.860

    Io farei  CP, 9 buche prima, la gara, 9 buche dopo :) :)

    Seriamente, dipende da te e dal campo in cui giocherai.

    Se molto faticoso e/o tu non sei molto allenato potresti poi essere stanco durante la gara.

    Fare CP prima della gara può essere utile per “lavorare” un po’ sullo swing

    #30640
    TST75
    TST75
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:101
      • Bogey
      Punti: 320

    Grazie Alby.

    La domanda l’avevo posta perchè un weekend ho fatto parecchio campo pratica e approcci e poi il giorno seguente gara ed ero un po’ fiacco. Vero che potrei esser anche io che non sono molto allenato, certamente!

    Quello che volevo sapere, magari anche dai pro come dunlop era se a livello psicologico lavorare in campo pratica il giorno prima della gara potesse poi portarmi a giocare la gara cercando di lavorare su alcune accorgimenti o midifiche riscontrate durante il campo pratica nel giorno predente. Un effetto contro producente, quasi come fare lezione prima della gara.

    Penso che 9 buche il giorno prima della gara possano essere utili per le sensazioni.

    Il campo pratica ed eventualmente le 9 buche il giorno dopo la gare, oltre che come de-faticamento, potevano esser utili per lavorare sugli aspetti che ho riscontrato in gara, ancora freschi nella memoria.

    Da qui il dilemma. Entrambe le possibilità hanno pro e contro.

     

     

     

     

    #30681
    TST75
    TST75
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:101
      • Bogey
      Punti: 320

    Alla fine ho optato per campo pratica/approcci/putt e 9 buche (anzi 11 e con punteggio perfettamente in score….22 punti stableford tra cui anche un birdie alla buca 7 (par3) con un putt) il sabato pomeriggio e gara la domenica. Sabato mi dicono che dovrei partire presto (8.39), ma l’indomani presentato in segreteria non risulta il mio nome tra i partecipanti alla gara (!!) ma la segreteria si dà da fare e riesce a infilarmi in un flight per defezione di altri giocatori. Ottimo se non fosse che non son riuscito a far nulla per riscaldarmi, ma proprio nulla!!!

    Così faccio qualche veloce movimento e inizio al tee della 1. Siamo solo in due.

    La faccio breve per non scrivere una bibbia perchè non mi ricordo con esattezza tutti i colpi di tutte le buche. Ma la stra grande maggioranza si.

    Tee shot alla 1 un rattone mai visto di 30-40 m al massimo. La buca 1 la chiudiamo giocandola medal per provare a scaldarci, avendo il flight davanti lento ed essendo noi veloci in due. Morale buca 1 la chiudo in 11 (!!!!) tra rattoni flappe e altre amenità.

    Chiudo le prime 9 con 14 punti stableford, nonostante 4 X sulle prime 6 buche. Probabilmente ho pagato la partenza a freddo, anche se non posso sempre trovare scuse!! La buca 3 (par 3 con acqua a sinistra) mi è rimasta impressa perchè ho tirato il tee shot con un ferro 5 ed è finito in acqua, ho ritirato sempre con un ferro 5. Palla presa benissimo, ma indirizzata leggermente a sinistra e ancora acqua. Ho droppato e ho sbordato il putt per chiuderla in 6 (che sarebbe stato comunque un punto, niente di eccezionale, ma avrebbe fatto un po’ di morale).

    Buca 4 (par 4) ottimo tee shot e approccio al green un filo lungo, approccio e 3 put…..buca chiusa in 6. E ho pensato che avrei potuto iniziare a giocarmela ora…

    Buca 5 (par 4) un dog leg a destra con ostacolo d’acqua a destra. Tee shot bello ma un filo ganciato e finisce in acqua. Droppo e provo a giocare con strategia con un colpo corto per arrivare a 100 metri dal green, ma prendo la palla molto molto molto bene e parte un missile che finisce fuori limite…..chiudo con X.

    Buca 6 (par 4) con dog leg a sinistra e acqua a destra e sparo il primo tee shot in acqua e il secondo che atterra sull’inizio del fairway ma rotola a destra e in acqua…..un’altra X.

    Dalla buca 7 inizio a ottenere buoni score fino alla buca 18 compresi due par alla 8 (con un putt) e alla 9.

    Giro chiuso con 30 punti stableford in 3 ore e 50 minuti in ottima compagnia (che ha giocato un ruolo fondamentale!).

    Solo da segnalare uno strano colpo “svirgolato” a sinistra alla buca 18. Arrivo a 110m dalla buca con il tee shot, dritto e in pieno fairway. Mi addresso e mi preparo per un colpo “easy” con un pitch che coprirebbe abbondantemente la distanza necessaria e all’esecuzione parte questa svirgolata a sinistra, come fosse uno slice. Ma non ho compreso cosa l’abbia provocato. Mi capita spesso anche in campo pratica. In questo caso, mi riposiziono, respiro e non si presenta più. Avrò sbagliato la distanza dalla palla? la direzione e allinemanto tra piedi, spalle? Non lo so…. ma mi son trovato a giocare la parte finale della buca da una posizione scomoda in rough chiudendo la buca con un triplo bogey che mi vale 1 punto. Un po’ di rammarico visto dove ero riuscito ad arrivare con il tee shot.

     

     

    Conclusioni e lezioni imparate:

    • la compagnia fa tanto
    • giocare presto ha molti lati positivi (sveglia a parte)
    • fondamentale almeno qualche movimento di riscaldamento prima di giocare. MAI giocare a freddo
    • il mio legno 3 dal tee nella stragrande maggioranza dei casi prende uno slice pazzesco verso destra. Son mancino non so se sia giusto definirlo slice.
    • devo imparare a giocare meglio dal rough (ci finisco troppo spesso e non sempre riesco a uscirne in modo efficace)
    • il drive continuo a tenerlo in sacca senza usarlo se non in campo pratica perchè non mi dà ancora fiducia
    • il mio putt sta migliorando molto (sia sabato che domenica ho chiuso più di una buca solo con un putt o il primo putt mandandolo molto molto molto vicino alla buca)
    • continuo a perdere troppe palle e segnare troppe X in gara
    • ho provato a fare alcuni approcci con bastoni diverse dal sand wedge per casi in cui la palla debba rotolare tanto sul green, ma devo allenarli ancora molto e penso sia opportuno una lezione con il pro per capire bene come tirarli. Con il sand rimango troppo corto e con il pith vado troppo lungo o forse colpisco male io (molto più probabile), con altri ferri tipo 9 e 8 alcune prove fatte sabato andavano troppo lontani, ma troppo troppo e volavano molto molto poco. Non penso proverò ancora in gara questa nuova modalità di approccio (o meglio nuova per me. Forse quelli bravi la usano abitualmente)
    • resta sempre la sensazione che debba ancora capire come poter sfruttare al meglio il mio gioco. E’ un anno che non faccio un risultato superiore a 36……

    Vedremo le prossime gare che potrò fare, come sempre solo tra due settimane. E ho puntato a due gare del DOMINA NATIONAL CHAMPIONSHIP ad arzaga e allo chervò.

    Se qualcuno volesse partecipare sentiamoci che mi farebbe molto piacere aver modo di giocar insieme. (sabato partirò da Milano quindi partenza tardi, mentre domenica sarò già lì e quindi potrei valutare anche partenza presto!)

     

    • Questa risposta è stata modificata 3 mesi, 3 settimane fa da TST75 TST75.
    • Questa risposta è stata modificata 3 mesi, 3 settimane fa da TST75 TST75.
    • Questa risposta è stata modificata 3 mesi, 3 settimane fa da TST75 TST75.
    #30685
    Alby
    Alby
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:1196
      • HoG D.O.P.
      Punti: 2.860

    Credo che quello che tu chiami slice (come sarebbe giusto per un giocatore destro) per te in realtà sia un gancio.

    Gli approcci con il sand sono i più difficili, meglio evitarli quando possibile, prova ad allenarti a fare approcci con F8 o F9, e vedrai…

    #30687
    TST75
    TST75
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:101
      • Bogey
      Punti: 320

    Credo che quello che tu chiami slice (come sarebbe giusto per un giocatore destro) per te in realtà sia un gancio. Gli approcci con il sand sono i più difficili, meglio evitarli quando possibile, prova ad allenarti a fare approcci con F8 o F9, e vedrai…

    Grazie Alby.

    Paradossalmente gli approcci con il sand mi hanno sempre dato grandi soddisfazioni, addirittura arrivando anche a imbucare direttamente oppure posizionare la palla molto vicina alla buca. Sarà che avendo sempre e solo utilizzato il sand per gli approcci ho imparato a prenderci confidenza e dosare bene la forza, ma in alcuni casi mi son reso conto che l’approccio restava sempre corto. Ho provato sabato a fare approcci con F8 e F9 ma non riuscivo a controllarli. Per certo la parte iniziale del colpo con questi bastoni è molto più bassa e quindi corre tanto. Devo rimettermi ad allenarli per dosare forza/velocità e precisione. Per ora ho avuto buone sensazioni quando provavo degli approcci con il pitch.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 42 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.