Home / GOLF / Costi del golf / Golf low cost è possibile in Italia
Golf Club Low Cost

Golf low cost è possibile in Italia

Golf Club Low CostIl titolo è ovviamente provocatorio, in un periodo in cui il golf sta cercando di scrollarsi di dosso la scomoda etichetta di golf per ricchi vogliamo analizzare con voi se è veramente possibile un golf low cost – un golf a basso prezzo giocato in Italia.

Non possiamo paragonare il golf a sport come il calcio, basket o simili, ma se guardiamo già ad un abbonamento ad una palestra, a sport come scii o tennis allora facendo attenzione ad una serie di fattori possiamo anche spendere meno o uguale a questi sport.

Si può infatti giocare a golf con attrezzatura di seconda mano, si può scegliere il tesseramento via internet o a campi pratica molto più economici dei tesseramenti presso campi blasonati da 9 o 18 buche, l’investimento più oneroso almeno all’inizio è quello della sacca da golf e delle lezioni con il maestro, ma meglio investire subito in lezioni che permettono di imparare le basi e poter giocare a golf divertendosi.

Ma vediamo quali sono altri accorgimenti per spendere meno e poter giocare a golf, il golf settimanale quando possibile, è sicuramente un primo modo per risparmiare soldi sui green fee dei campi italiani, infatti la tariffa dal Lunedì al Venerdì è ridotta rispetto a quella del fine settimana dove ovviamente i golf club (complice anche il tempo libero dei lavoratori) sono più affollati.

Giocare in settimana permette quindi un risparmio di soldi ma anche di tempo, infatti il campo più libero vi permette di fare le vostre 9 e 18 buche ad un passo più sostenuto terminando il giro in minor tempo e lasciando più spazio al vostro tempo libero. Inoltre non siete “costretti” a partecipare ad un torneo, cosa che spesso accade invece ai golfisti del week-end, e quindi altro risparmio economico eliminando il “costo-gara” che andreste a pagare.

Il risparmio sul green fee durante la settimana è di circa il 25% (15 euro), se gli sommiano una media di costo gara (20 euro) siamo già a 35 euro risparmiati.

Certo che con il “brutto vizio del lavoro” non tutti possono permettersi una giornata di golf in settimana a meno di ferie, un’altra soluzione potrebbe essere quella di sottoscrivere tessere fedeltà (HoG Pass) che permettono sconti sui green fee anche durante i fine settimana, o giocare solamente 9 buche e non 18 pagando a volte un green fee ridotto rispetto ad un giro completo.

A volte invece il green fee non è intesa a 9 o 18 buche ma è un “green fee giornaliero” quindi se avete il fisico e la voglia potete farne 9, 18 e poi proseguire per 27 o 36, in un giorno vi togliete la voglia di golf ma sopratutto riuscite a contenere i costi girando sullo stesso campo più volte.

Un altro fattore su cui potete risparmiare sono ovviamente l’affitto del golf cart, del carrello per la sacca e simili, un carrello per la sacca da golf si trova a cifre abboradbili (circa 40 euro) nelle catene di negozi sportivi e alla lunga conviene comperarselo in modo da poterlo usare più volte nei vari campi in cui si gioca, il golf cart invece è facilmente eliminabile a meno che per ovvie ragioni non ne possiate fare a meno, una bella passeggiata nella natura non ha mai fatto male a nessuno!!!!

Sono diversi poi i golf club che offrono promozioni nei periodi di bassa stagione per un soggiorno-golf o potete anche giocare in campi “meno blasonati” che offrono tariffe basse per giocare a golf e divertirsi senza spendere un capitale.

Parliamo di attrezzatura da golf, per molti l’idea di acquistare una sacca da golf completa è una montagna insormontabile invece con alcuni accorgimenti è possibile risparmiare e investire al meglio i propri soldi.

Per fortuna per i neofiti del golf è pieno di “malati di golf” che cambiano l’attrezzatura ogni anno o ogni due anni, a meno di giocatori professionisti che usurano molto i ferri, il più delle volte questi set sono ancora nuovi, sembrano mai utilizzati e sono quindi ideali per risparmiare soldi e avere in mano un set di ferri di alto livello.

Ma vediamo in modo pratico quali potrebbero essere i costi per una sacca da golf completa orientata al golf low cost:

  • Sacca da golf stand (no brand) costo medio 50-70 euro
  • Guantino da golf 10-15 euro
  • Scarpe da golf (per queste vi consigliamo di non risparmiare) circa 100 euro
  • Set di 8-9 ferri di seconda mano recenti circa 350-400 euro
  • Putter di seconda mano circa 50-60 euro
  • Set di legni Drive, legno e ibrido (non essenziali per iniziare) di seconda mano circa 250 euro

Con questo elenco l’investimento sacca da golf è completo, facendo una rapida somma abbiamo raggiunto un budget di 800 – 900 euro per avere una sacca completa (non è tutto essenziale subito per imparare a giocare e divertirsi anche in campo, quindi vi consigliamo di prendere ad esempio drive e legni in un secondo momento) e spesso promozioni, saldi e attrezzatura di amici possono avere dei costi anche inferiori facendovi risparmiare altri soldi.

In un articolo dedicato vedremo poi i consigli per scegliere al meglio le scarpe da golf, che sono un investimento importante dovendo tenerle nei piedi per molto tempo e per diversi chilometri, ma anche consigli per  un acquisto consapevole dell’attrezzatura senza farsi imbabolare da nomi e marche che non sempre offrono le caratteristiche essenziali.

L’altro investimento importante sono le lezioni di golf, quelle possono variare a seconda del maestro e a seconda delle promozioni che ci sono presso il vostro golf club di fiducia, un po come le lezioni per la patente è difficile suggerire un numero giusto di lezioni per imparare a giocare a golf, non si smette mai di imparare quindi lezioni in più non fanno mai male.

Un pacchetto di 10 lezioni per iniziare dovrebbe bastare a fornire le basi per un movimento “corretto”, poi sta a voi praticare, praticare e praticare!!!

Per quantificare anche il costo di 10 lezioni potremmo indicativamente pattuire una cifra di 200 euro che potrebbe essere la vostra base di partenza per apprendere le basi del golf e poter praticare in campo pratica.

Ultimo fattore da considerare sono i tesseramenti persso i golf club, possiamo scegliere campi a 9 o 18 buche ma in questo caso i costi di associazione annuale sono molto alti per un golf low cost che è quello che interessa a noi in questo articolo vi consigliamo in caso di nuovo tesserato il Tesseramento Diretto che con 75 euro di tessera federale vi consente di avere l’accesso a tutti i campi da golf italiani pagando un green fee (una sorta di biglietto di ingresso e giocare in campo pratica o in campo se provvisti di carta verde).

Se invece avete già capito che il golf fa per voi è meglio l’associazione ad un campo pratica, in questo caso gli sconti sono spesso per le fasce di giovani e di “anziani”, mediamente un campo pratica può avere un costo di 300 – 450 euro all’anno che consente un accesso illiminato al campo pratica, a cui dovrete sommare solo i gettoni per le palline (solitamente 1 euro per 26 palline).

Forse mi sono dilungato un po troppo, vediamo di riassumere brevemente i vari costi che abbiamo stimato sopra in modo da fare un budget per il primo anno di golf e un budget per gli anni successivi.

BUDGET PRIMO ANNO DI GOLF

  1. Acquisto sacca da golf completa                800 euro
  2. Tesseramento presso campo pratica           300 euro
  3. Pacchetto 10 lezioni                                 200 euro
  4. Green fee primo anno (circa 5 campi)        150 euro
  5. Gettoni campo pratica (circa 100 gettoni)   100 euro

Costo totale del primo anno di golf: 1550 euro

BUDGET DAL SECONDO ANNO DI GOLF

  1. Tesseramento presso campo pratica           300 euro
  2. Green fee presso altri campi (circa 15)        450 euro
  3. Gettoni campo pratica (circa 20 gettoni)        20 euro

Costo totale dal secondo anno di golf: 770 euro

Ovviamente i budget stimati sopra possono variare verso il basso e l’altro a seconda dei campi frequentanti e del costo del green fee, del numero di volte che riuscire a giocare in campo durante l’anno, del costo del campo pratica che si dimezza in caso di tesseramento via internet, del costo della pratica e del numero di gettoni che utilizzate nel corso dell’anno e di altri fattori.

A partire dal secondo anno quindi riuscite a spendere tranquillamente meno di 1000 euro all’anno per giocare a golf in 15 campi e praticare presso il vostro campo pratica di fiducia, o se vi tesserate online con la stessa cifra aumentate il numero di volte in campo diminuendo le giornate di pratica dal teppetino o dal putting green.

Non stiamo parlando sicuramente di uno sport ECONOMICO, ma le cifre non sono così più alte o basse rispetto a sport che abbiamo citato prima vedi tennis e sci, a voi la parola in merito a costi qual’è stata la vostra esperienza ????

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

Supposto aumento della Tessera Federale a 100… o supposta ?

Si suppone da alcuni mesi che a Gennaio 2018 ci possa essere un aumento della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.