Home / GOLF / Golf News / 50 campi da golf a basso costo in zone urbane degradate, arrivano i Ryder Compact BioGolf

50 campi da golf a basso costo in zone urbane degradate, arrivano i Ryder Compact BioGolf

Il progetto prende il nome di Ryder Compact BioGolf, saranno 50 i campi da golf a basso costo che verranno realizzati in zone urbane degradate, è quanto è stato comunicato e presentato presso la Sala Caduti di Nassirya di Palazzo Madama il 19 dicembre 2017.La Federazione Italiana Golf, con la collaborazione dell’Istituto per il Credito Sportivo, Legambiente, FederParchi, Fondazione Univerde e Golf Environment Organization (GEO) ha posto come obiettivo la realizzazione di circa cinquanta strutture dedicate al golf e non solo, con un basso impatto ambientale o nullo in aree urbane fortemente degradate.

Il progetto fa parte delle varie iniziative che la Federgolf sta attuando in vista della Ryder Cup del 2022 per aumentare il numero di praticanti, l’idea di realizzazione di questi Compact BioGolf è quella di contribuire alla diffusione del golf, grazie a piccoli impianti a basso costo e non distanti dal centro città in modo da renderli facilmente raggiungibili.

Il processo inoltre si caratterizza anche per l’opera di riqualificazione di zone urbane già esistenti ma lasciate al degrado, con una riqualificazione nel rispetto dell’ambiente con un vantaggio anche per la città e le strutture turistisco ricettive.

L’idea segue la falsa riga del progetto Ryder Cup 2018 attuato in Francia, dove sono state costruire circa 100 piccole strutture low cost dal nome Compact Urban Golf.

A livello economico però, non mi è chiara una cosa chi mette i soldi ?

L’Istituto per il Credito Sportivo è a disposizione dei promotori, imprenditori, gestori di campi esistenti, insomma persone con i soldi che possono essere interessati alla costruzione dei campi Compact BioGolf, il progetto di realizzazione di questi campi prevede il contenimento dei costi come punto fondamentale del progetto.

Il progetto italiano ha già due golf club all’attivo, tra cui il Golf Club Livorno e il Torrenova Golf Club di Porto Potenza Picena (Macerata), per caso avete avuto modo di visitare questi campi ? Siete in zona o siete tesserati in questi nuovi circoli ?

Nel caso lasciate un commento perchè ci piacerebbe sapere come li trovate.

A Livorno è stata bonificata un’area di 10 ettari, precedentemente utilizzata come discarica e come zona di spaccio, distante solo 50 metri dal mare creando una riqualificazione per il territorio e la disponibilità di nuovi posti di lavoro. Il campo inoltre è uno dei primi campi da golf al 100% biologico, realizzato interamente in macroterma, green compresi, raggiungendo così un risparmio idrico del 40% rispetto ai tradizionali campi da golf.

Il Torrenova Golf Club, invece è stato creato su un’area agricola dismessa, circa 10 ettari di terreno, dispone di un campo pratica ed è in costruzione un percorso a 9 buche.

Due circoli già esistenti che quindi fanno scendere a 48 i Compact BioGolf ancora da costruire….

Mi sembra un’ottima idea, un ottima iniziativa, insomma manca solo più trovare chi ha i soldi da investire, chi vuole mettere in pista un nuovo campo da golf.

Cosa ne pensate di questa inziativa ? Potrebbe essere una soluzione per aumentare il numero dei giocatori di golf in Italia o il raggiungimento dei 50 campi da golf compatti è un’altro miraggio che non raggiungeremo mai ??

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

Bubba Watson e Volvik un addio troppo veloce

Il matrimonio tra Bubba Watson e Volvik sembra essere già finito, nemmeno un anno di tempo …

Home Page Forum di golf 50 campi da golf a basso costo in zone urbane degradate, arrivano i Ryder Compact BioGolf

Questo argomento contiene 10 risposte, ha 7 utenti, ed è stato aggiornato da Wedge60 wedge60 4 settimane fa.

Stai vedendo 11 articoli - dal 1 a 11 (di 11 totali)
  • Autore
    Risposte
  • #20562
    HoG Staff
    HoG Staff
    Amministratore del forum
    • Offline
      • Messaggi:171
      • Bogey
      Punti: 20

    Il progetto prende il nome di Ryder Compact BioGolf, saranno 50 i campi da golf a basso costo che verranno realizzati in zone urbane degradate, è quan

    [Leggi l’articolo completo: http://www.houseofgolf.it/golf-abc/golf-news-notizie/50-campi-golf-basso-costo-zone-urbane-degradate-arrivano-ryder-compact-biogolf/]

    #20563
    Wedge60
    wedge60
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:894
      • HoG D.O.P.
      Punti: 705

    No non ho capito bene questa iniziativa, praticamente la Federazione cerca partner che mettano i soldi per creare dei nuovi campi da golf, con il benestare dello Stato che mette a disposizione aree degradate, per la creazione di campi MULTIFUNZIONALI (speriamo che non mettano anche le porte da calcetto) in zone urbane facilmente raggiungibili…

    I due campi che sono stati presi ad esempio mi sembrano due campi da golf classici o sbaglio ?

    #20564
    Alle_Uhr
    Alle_Uhr
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:819
      • HoG D.O.P.
      Punti: 485

    Infatti, avevo sentito anche io questa notizia (per inciso che cos’è la macroterma?), se ho capito bene la federazione potrebbe dare un aiutino agli interessati (sai, con tutto il nuovo fatturato del prossimo anno). Più che altro non si parla ancora di campi a partire da zero, ma a roba già in corso…

    #20566
    ELFRER
    ELFRER
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:381
      • Birdie
      Punti: 550

    HoG Staff ha scritto:
    “Cosa ne pensate di questa inziativa ? Potrebbe essere una soluzione per aumentare il numero dei giocatori di golf in Italia o il raggiungimento dei 50 campi da golf compatti è un’altro miraggio che non raggiungeremo mai ??”

    la seconda che hai detto.

    • Questa risposta è stata modificata 4 settimane fa da ELFRER ELFRER.
    #20569
    Dunlop54
    Dunlop54
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:201
      • Par
      Punti: 120

    Iniziativa sicuramente lodevole a cui avrebbero dovuto pensare già anni addietro.

    Ma con l’attuale andazzo mi domando dove troveranno i soldi per realizzarli e i giocatori per mantenerli….. :)

    • Questa risposta è stata modificata 4 settimane fa da Dunlop54 Roberto Russo.
    • Questa risposta è stata modificata 4 settimane fa da Dunlop54 Roberto Russo.
    #20573
    Leroi
    Leroi
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:321
      • Birdie
      Punti: 340

    Al di là delle facili battute, temo i timori di Wedge siano fondati.

    Mettere dei campi da golf in zone urbane fortemente degradate è una mossa politica: periferie degradate > riqualificazione = soldi (pubblici) disponibili più facilmente, meno attaccabili dalle opposizioni politiche (e anche competizione politica sulla riqualificazione di zone abbandonate).

    Il fatto che si parli di campi “multifunzionali” esclude a priori che il focus sia il golf.

    Il Colonnetti è un esempio, a parte il fatto di non avere buche: il centro sportivo multifunzionale del CUS di via Panetti (campi da tennis, basket – 2- , calcio – la Juve ci fa gli junior camp -, calcetto, pista di atletica e cp per il golf) è stato risistemato tutto coi soldi pubblici delle olimpiadi del 2006 (c’era Casa Olanda, grandi feste sponsorizzate da Heineken, e molte belle fanciulle olandesi).

    La zona era a dir poco degradata: Via Artom e Strada delle Cacce erano negli anni 70-90 il corrispettivo a sud di Torino della Falchera/Vallette a Nord: spaccio, gang, scippi, etc (abitavo lì accanto fino ai 18 anni, ogni tanto le bande delle due zone venivano a darsele in zona “neutra” sotto casa….).

    Oggi è sicuramente molto meglio, e quindi l’operazione un risultato sociale lo ha sicuramente avuto (non è stata l’unica operazione ovviamente)….. ma il golf è marginale, nel progetto. E, in ogni caso, vive di soldi pubblici (la FIG è azionista di minoranza del campo, il CUS vive di tessere, corsi, e fondi statali)

    Mi chiedo se un campo che so, a Scampia, avrebbe lo stesso effetto…. :sguardo:

    • Questa risposta è stata modificata 4 settimane fa da Leroi Leroi.
    #20576
    Bludiscus
    Bludiscus
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:218
      • Par
      Punti: 230

    Macroterma, leggi bermuda ( o volgarmente gramigna…)

    Per capire là bermuda ha radici di circa 50cm che quindi riesce a recuperare umidità del terreno molto più in profondità rispetto all erba normale che non scende a più di 5/6 cm. Vuol dire che con le radici corte appena il caldo secca il terreno in superficie l’erba muore, mentre con la bermuda non succede. Di contro serve caldo per farla crescere qui a Padova comincia a crescere verso giugno. In inverno va in dormienza e diventa gialla.

    #20577
    Bludiscus
    Bludiscus
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:218
      • Par
      Punti: 230

    Ottima iniziativa, la creazione di impianti polisportivi per me sarebbe una delle soluzioni migliori. Permetterebbe di sdoganare l’eaclusività, dando la possibilità di avvicinare piccoli e sportivi.

    #20578
    Bludiscus
    Bludiscus
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:218
      • Par
      Punti: 230

    I miei bambini svolgono attività sportiva in un contesto polifunzionale che gli permette di scegliere quale attività scegliere e bisogna smettere che è un successo. Possono scegliere tra tutta una serie di sport “alternativi” partendo da 2 sport base come tennis e nuoto

    pallanuoto, nuoto sincronizzato, baseball, softball, hockey ghiaccio pattinaggio artistico, paddle, arrampicata, squash.

    C’è anche lo stadio dove giocano a rugby e football americano e c’è anche un campo dove vengono gli indiani a giocare a cricket.

    Tutte le discipline sono piene di bambini che vengono “catturati” durante i centri estivi. Se ci fosse lo spazio anche per il golf probabilmente riuscirebbero a portare bambini anche da noi…

    #20579
    Wedge60
    wedge60
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:894
      • HoG D.O.P.
      Punti: 705

    Tutte le discipline sono piene di bambini che vengono “catturati” durante i centri estivi. Se ci fosse lo spazio anche per il golf probabilmente riuscirebbero a portare bambini anche da noi…

    Hai citato sport di cui non sapevo nemmeno l’esistenza e in questo pout pourri di discipline sportive OVVIAMENTE il golf manca…  :dimenticato:

    #20580
    Wedge60
    wedge60
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:894
      • HoG D.O.P.
      Punti: 705

    Sbaglio o i Ryder Compact francesi sono esclusivamente piccoli campi da golf ?

    Per altro, questi campetti francesi sono stati finanziati con soldi pubblici o sempre di privati ?

    Perchè il periodo non mi sembra così favorevole per aprire nuovi campi pratica, non capisco come facciano a proporre un Business Plan redditizio….

Stai vedendo 11 articoli - dal 1 a 11 (di 11 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Yes No