Home / GOLF / Golf News / Il PADRE dell’European Tour John Jacobs ci lascia

Il PADRE dell’European Tour John Jacobs ci lascia

John Robert Maurice Jacobs nasce il 14 marzo 1925 a Woodsetts nel Yorkshire in Inghilterra, il suo nome potrebbe non dire nulla alla maggior parte dei golfisti soprattutto a quelli più “giovani” e meno attenti ma in realtà la sua figura nel golf è stata molto importante da sempre sopratutto per il golf europeo.

John Jacobs si è spento all’età di 91 anni il 13 Gennaio 2017, è stato tra i fondatori dell’European Tour di cui ha vinto 2 tornei da giocatore, capitano per due volte in Ryder Cup nel 1979 e 1981 inoltre nella sua carriera è stato un grandissimo maestro, allenatore e scrittore.

Jacobs era un membro onorario del Royal and Ancient Golf Club di St Andrews.

Nel 1954 per rendere più attivo e moderno il gioco ha introdotto nei tornei la possibilità degli inviti, utili a migliorare ed aumentare anche i montepremi e l’interesse dei tornei stessi.

Nel 2000 è entrato a far parte dei giocatori presenti nella World Golf Hall of Fame scrivendo il suo nome nella storia del golf.

Jacobs è stato un ottimo allenatore di golf che ha lavorato con molti dei migliori giocatori di golf dell’epoca ed ha aperto numerose scuole di golf nel Regno Unito, la sua bravura e capacità è stata riconosciuta negli anni anche da altri grandi maestri come Butch Harmon che su di lui ha dichiarato:

John Jacobs ha scritto un libro sul coaching. Non c’è un insegnante di golf che non gli deve qualcosa.

Al suo attivo, il padre dell’European Tour può vantare anche la progettazione di campi da golf, tra cui ad esempio il Buckinghamshire in Denham.

I giocatori di golf e professionisti che hanno avuto la fortuna di conoscerlo di persona potranno conservare un suo ricordo personale, per tutti gli altri giocatori di golf invece il ricordo rimarrà vivo nei numerosi libri di golf che ha scritto.

Tra i libri più celebri tra i professionisti di golf c’è sicuramente “Practical Golf” scritto con Ken Bowden e illustrato da Anthony Ravielli, pubblicato nel 1972 ed entrato a far parte dei 10 migliori libri di golf per maestri e professionisti di tutti i tempi.

Ma sono numerosi anche i libri più semplici e diretti, dedicati ai giocatori di golf che potranno così beneficiare delle sue perle di saggezza per sempre, tra cui in italiano il celebre 50 anni gloriosi di golf di cui è presente la recensione anche qua su House of Golf.

Libri di golf di John Jacobs

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

Gare di golf a 12 buche il vero futuro del golf ?

Gare di golf a 12 buche, è questo il vero futuro del golf italiano e mondiale ??

Il golf ha subito un leggero declino in questi ultimi anni, non solo in Italia ma in tutto il mondo, alcuni attribuiscono questa decrescita del golf alla crisi altri invece affermano che per giocare a golf ci voglia troppo tempo libero, non è pensabile che per praticare uno sport siano necessarie dalle 4 alle 6 ore di tempo.

Home Page Forum di golf Il PADRE dell'European tour ci ha lasciati

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da Wedge60 wedge60 3 mesi, 1 settimana fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #8979
    PingS58
    pingS58
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:47
      • Double bogey

    Per chi si è avvicinato al golf ultimamente o pratica il golf da dieci anni o meno  il nome John Jacobs non dirà nulla….un nome e cognome come gli altri. Per i PRO soprattutto PRO di torneo europei , bisogna rendere grazie SIR JOHN JACOBS.

    • Questo argomento è stato modificato 3 mesi, 2 settimane fa da PingS58 Fabio.
    #8997
    Dunlop54
    Dunlop54
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:69
      • Double bogey

    L’ho conosciuto di persona quando ero ragazzo e lui veniva in Italia per tenere seminari e corsi di aggiornamento per i Pro italiani.

    Persona squisita, gran teorico e conoscitore del mondo del Golf.

    Riposi in pace…

    #9016
    Wedge60
    wedge60
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:438
      • Eagle

    Ad un personaggio del genere non si può che dire GRAZIE per quello che ha fatto per il golf e per lo sport che tanto amiamo….

    Quando ho letto il nome ho detto ma di chi si tratta…. come diceva Ping, poi documentandomi un attimo ho capito che si trattava tra l’altro anche dell’autore di un libro che ho nella mia biblioteca del golfista 😛

    La sua vita l’ha fatta ma è sempre un peccato per il golf perdere una persona così…

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Yes No