Home / GOLF / Golf News / Lo chiamano effetto Ryder Cup ma i tesserati italiani calanopagina 3

Lo chiamano effetto Ryder Cup ma i tesserati italiani calano

Lo chiamano effetto Ryder Cup ma non sempre funziona (i tesserati italiani calano), questa competizione famosa in tutto il mondo attira su di se l’interesse e i riflettori di tutti i golfisti e di tantissimi altri sportivi.

Basta vedere l’immagine di questo articolo e la quantità di gente che sta seguendo un match di “noiosissimo golf”, com’è possibile che uno sport che spesso viene definito “da vecchi” abbia tutto questo appeal nella settimana della Ryder Cup ?

L’effetto Ryder Cup è come un potentissimo magnete in grado di calamitare l’attenzione di ogni golfista, l’interesse di tantissimi sportivi, l’amore per il proprio continente che ci farà schierare dalla parte dell’Europa o dalla parte degli Stati Uniti in un tifo irrefrenabile che nemmeno il calcio ci suscita…

L’effetto magnete nel 2022 toccherà a noi, con la Ryder Cup a Roma, sarà l’Italia infatti il prossimo paese ospitante europeo e quindi l’effetto magnete ora è concentrato su di noi, tutti gli sportivi sono di certo in fibrillazione per un evento che cambierà il nostro sport.

Il golf italiano però sembra allergico ad una crescita perentoria verso il 2022, leggendo un interessante articolo sul blog di The Bogey Blonde (Sul modello Svizzero per aumentare i golfisti) che vi invito a leggere, apprendo che i golfisti italiani sono in calo.

Riporto dall’articolo un estratto:

….il numero dei tesserati italiani cala al 13 settembre è di 86.498 giocatori (90.173 al 31 dicembre dello scorso anno).
The Bogey Blonde – 17 Ottobre 2018

Diminuiscono i golfisti italiani dal 2017 al 2018

Ma come è possibile che tutta la promozione che è stata fatta per l’assegnazione della Ryder Cup, abbia portato a questa diminuzione ?

Com’è possibile che le vittorie di Francesco Molinari e la sua scalata al ranking non abbia portato frotte di nuovi iscritti al golf italiano ?

Com’è possibile che tutta la promozione e le iniziative messe in atto dalla Federazione, non abbiano riscosso successo ?

Dove è finito l’effetto Ryder Cup che nel 2022 vedrà consacrarsi il golf italiano come sport per tutti ?

Purtroppo sono troppe le domande che sorgono, il dato di fatto è che al 13 di Settembre 2018 i tesserati che mancano all’appello sono 3.675, direte voi non un grosso numero è vero, ma per un movimento che dovrebbe crescere e non decrescere in vista di un appuntamento così importante è un numero altissimo !!!!

 

Forse l’effetto Ryder Cup da solo non basta, l’impresa del Presidente Chimenti di portare un evento così prestigioso nel nostro paese non basta da sola a far partire una passione per il golf che andrebbe incrementata, sostenuta, sponsorizzata e pubblicizzata maggiormente proprio dalla federazione stessa.

Speriamo di non farci scappare l’occasione Ryder Cup per far conoscere questo sport al nostro paese, perchè altrimenti se nemmeno l’effetto magnetico di questa competizione ha aiutato il golf italiano a ripartire, non so cos’altro si dovrà inventare il presidente Chimenti o chi per lui, per risollevare le sorti del nostro amato sport…

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

Parma Golf Show il 17-18-19 Febbraio 2018 l’evento dedicato al golf

Il Parma Golf Show è l’unica fiera di settore del golf in Italia, per chi …

Home Page Forum di golf Lo chiamano effetto Ryder Cup ma i tesserati italiani calano

Questo argomento contiene 43 risposte, ha 14 partecipanti, ed è stato aggiornato da BeppeGolf BeppeGolf 1 mese, 2 settimane fa.

Stai vedendo 14 articoli - dal 31 a 44 (di 44 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #27271
    Alle_Uhr
    Alle_Uhr
    Visitatore
    • Offline
      • Messaggi:1066
      • HoG D.O.P.
      Punti: 1.740

    Aggiungo sull’argomento dei bastonatori che quelli ci saranno sempre, soprattutto nell’ottica di uno sport economico ed accessibile, nel senso di: l’esame l’ho fatto, le regole più o meno le conosco (e quindi pascolo in campo…), lo sport è diventato accessibile a tutti (fra 1000 anni), quindi risparmio e non spendo soldi di lezione con il maestro.

    #27273
    Dunlop54
    Dunlop54
    Visitatore
    • Offline
      • Messaggi:356
      • Birdie
      Punti: 910

    E i risultati si vedono, sia come livello di gioco ma, soprattutto, come comportamento in campo. Passino i “bastonatori di palline” o i “pascolanti” ma è il livello di educazione e di comportamento di molti “golfisti” che è preoccupante. E i Circoli, costretti purtroppo a fare cassa, controllano assai poco quello che succede in campo e sono spesso portati a chiudere un occhio su ciò che fanno i loro soci. Non voglio fare un discorso generalista ma , probabilmente, tutto ciò è anche dovuto all’atavica tendenza di noi italiani a non rispettare le regole e a fregarcene del prossimo.

    #27274
    Wedge60
    wedge60
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:1291
      • HoG D.O.P.
      Punti: 2.795

    Non voglio fare un discorso generalista ma , probabilmente, tutto ciò è anche dovuto all’atavica tendenza di noi italiani a non rispettare le regole e a fregarcene del prossimo.

    Su questo non c’è dubbio, ma non significa che aumentando il prezzo aumenta il rispetto delle regole o aumentando le lezioni aumenta il rispetto delle regole quella è questione di persona in persona….

    #27280
    Alby
    Alby
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:1068
      • HoG D.O.P.
      Punti: 2.180

    Non voglio fare un discorso generalista ma , probabilmente, tutto ciò è anche dovuto all’atavica tendenza di noi italiani a non rispettare le regole e a fregarcene del prossimo.

    Vero solo in parte.

    Per quello che ho visto (direttamente o indirettamente) no mi pare che in Francia, Spagna, USA, la situazione sia poi così idilliaca…

    Diciamo che il vecchio detto “tutto il Mondo è paese” si adatta perfettamente anche al golf.

    #27287
    Zaimon75
    zaimon75
    Visitatore
    • Offline
      • Messaggi:29
      • Double bogey
      Punti: 65

    E i risultati si vedono, sia come livello di gioco ma, soprattutto, come comportamento in campo. Passino i “bastonatori di palline” o i “pascolanti” ma è il livello di educazione e di comportamento di molti “golfisti” che è preoccupante. E i Circoli, costretti purtroppo a fare cassa, controllano assai poco quello che succede in campo e sono spesso portati a chiudere un occhio su ciò che fanno i loro soci. Non voglio fare un discorso generalista ma , probabilmente, tutto ciò è anche dovuto all’atavica tendenza di noi italiani a non rispettare le regole e a fregarcene del prossimo.

    Questo è un bel luogo comune….

    Al mio circolo la maggiorparte dei bifolchi che, per esempio, non ripara mai i pitchmarck sono i turisti stranieri (sopratuttto tedeschi) che fanno i precisini solo quando sono a casa loro.

    E comunque anche ‘sta storia dei “bastonatori di palline” la trovo molto snob… ma pensate che, per esempio negli USA, gli utenti dei campi pubblici abbiano lo stesso atteggiamento in campo dei soci di Augusta??

    Anche lì, come in tutte le cose, ci saranno le persone educate e i pecoroni.

    #27297
    Dunlop54
    Dunlop54
    Visitatore
    • Offline
      • Messaggi:356
      • Birdie
      Punti: 910

    zaimon75 ha scritto:

    E comunque anche ‘sta storia dei “bastonatori di palline” la trovo molto snob… ma pensate che, per esempio negli USA, gli utenti dei campi pubblici abbiano lo stesso atteggiamento in campo dei soci di Augusta??

    Molto probabilmente, anzi sicuramente, vedo che non riesco a spiegarmi come vorrei.

    Non capisco cosa c’entri lo “snobismo” con l’essere “bastonatori di palline”. Il fatto di essere “bastonatori di palline” non significa assolutamente comportarsi male o avere un atteggiamento irriguardoso verso il campo. So per esperienza che negli USA nei campi pubblici se ritardi il gioco, non rispetti l’etichetta o ti comporti male arriva un marshal che ti redarguisce o, nei casi più gravi, ti accompagna all’uscita. So benissimo, poi, che le persone educate e quelle maleducate sono ovunque.

    #27298
    Ludo79
    Ludo79
    Visitatore
    • Offline
      • Messaggi:150
      • Bogey
      Punti: 370

    Credo che il pensiero di Dunlop sia stato frainteso; dice due cose (non collegate tra loro)

    1. Da cultore della “materia golfistica” si dispiace nel veder molti praticanti che smazzolano senza criterio quando, assistiti da un buon maestro, potrebbero colpire meglio la palla e trovare maggiori soddisfazioni
    2. Sempre da amante dello sport si dispiace di tanta gente che gira per il campo con comportamenti maleducati ed incivili.

    Credo possiamo essere tutti d’accordo…

     

    #27301
    Dunlop54
    Dunlop54
    Visitatore
    • Offline
      • Messaggi:356
      • Birdie
      Punti: 910

    :quoto:     :quoto:      :quoto:      :quoto:      :quoto:

    #27307
    Alle_Uhr
    Alle_Uhr
    Visitatore
    • Offline
      • Messaggi:1066
      • HoG D.O.P.
      Punti: 1.740

    Nota a latere: dati gli ultimi arrivi su HoG nell’ultimo mese, la tendenza sembrerebbe un aumento dei tesserati :bandiera:

    #27312
    Dunlop54
    Dunlop54
    Visitatore
    • Offline
      • Messaggi:356
      • Birdie
      Punti: 910

    O l’emersione di lurkers….. :)

    #27315
    Wedge60
    wedge60
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:1291
      • HoG D.O.P.
      Punti: 2.795

    Nota a latere: dati gli ultimi arrivi su HoG nell’ultimo mese, la tendenza sembrerebbe un aumento dei tesserati :bandiera:

    Sai che l’ho pensato anch’io  :lol:   :lol:   :lol:

    #27317
    Wedge60
    wedge60
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:1291
      • HoG D.O.P.
      Punti: 2.795

    O l’emersione di lurkers….. :)

    In realtà sono io sotto mentite spoglie…. anzi peggio è Chimenti sotto mentite spoglie che apre nuovi account sul forum  :lol:

    #27322
    Alle_Uhr
    Alle_Uhr
    Visitatore
    • Offline
      • Messaggi:1066
      • HoG D.O.P.
      Punti: 1.740

    :lol: :lol:   :lol:   :lol:

    #27465
    BeppeGolf
    BeppeGolf
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:31
      • Double bogey
      Punti: 170

    Dico la mia… anche se sono alla 4^ lezione di golf :)

    Allo stato attuale sto usufruendo della promozione neofita che mi permette di prendere 5 lezioni, di utilizzare un campo pratica ed un piccolo campo di 3 buche.

    Alla fine di questa di questa promozione mi troverò di fronte ad un bivio…
    O iscrivermi pagando 350€ annue (+ 100€ di tessera :nono: ) con le stesse condizioni, pagando per l’ingresso al campo di gioco…
    o pagare 500€ (+ 100€ di tessera :nono: ) per 6 mesi avendo ingresso al percorso di gioco (previa acquisizione carta verde) e qualche altra agevolazione… allo scadere del quale 1200€ per il primo anno…. parliamo pertanto di 1800€ x 18 mesi… = 100€ mese… da aggiungere le palle del campo pratica (20 palle x 1€… quindi… minimo 60 palle= 3€… al mese circa 60-70€)
    Nel mio caso, sto iniziando ora a capire le difficoltà oggettive del gioco… a cercare di rendere meccanico e continuo il mio movimento… su 60 palle, una decina fanno cilecca (perché cerco di variare qualcosa nel mio movimento) e le altre volano… a destra e a sinistra… e poche dritte :lol:
    Si parla di percorso di gioco???? Ma per favore….

    Morale…

    Anche per un volonteroso (e anche parecchio… 4-5 volte a settimana al campo pratica) come me, i costi sono alti…

    Non mi si dica che costa quanto una palestra, dove con 50€-60€ al mese ti alleni…

    Posso capire che si voglia puntare alla qualità del gioco, ma se non si abbassano i costi per la frequenza, non ci sarà mai un aumento degli iscritti.

    Soldi non fa rima con predisposizione…

    O vuoi promuovere il golf andando a scovare talenti in ogni parte della nazione… o vuoi fare cassa riservando il campo solo a chi può permetterselo.
    Mio pensiero…

Stai vedendo 14 articoli - dal 31 a 44 (di 44 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Yes No