Gardagolf Country Club

Gli esperti considerano Gardagolf uno dei migliori percorsi di golf costruito negli ultimi dieci anni. Estendendosi sopra un’ area di 110 ettari e progettato da architetti Britannici Gardagolf County Club include 27 buche incluse tra Rocca di Manerba, il castello di Soiano e le colline Valtenesi, con viste panoramiche di straordinaria bellezza.

Il percorso bianco sfrutta appieno la piana chi si allarga da Soiano verso Manerba e presenta buche dalle interessanti caratteristiche quali la buca 7, un’accentuato dog-leg a sinistra con un grande lago che divora le palline dei tee shot di coloro che si avventurano ad attraersarlo con il primo colpo; la buca 9 in salita con il green proprio sotto la club house incastonato in un anfiteatro naturale cosparso di vecchie ma bellissime piante di ulivo; ad insidiare il drive dei meno esperti c’e’ un laghetto caratterizzato dalla presenza di una centenaria cappelletta.

Il percorso rosso, che si snoda con grande leggerezza sulle colline dominate dal Castello di Soiano a ovest e dal Comune di Polpenazze ad est, propone scorci veramente suggestivi e caratteristiche di gioco interessanti sia per il giocato­re esperto che per quello alle prime armi; da segnalare il grande impatto della buca 2, un par 3 con la parten­za da posizione sopraelevata e green difeso frontalmen­te da un lago e grandi macchie di fiori che ne delimita­no la profondità. Dal tee della buca 8 invece si apre a perdita d’occhio l’orizzonte sul Lago di Garda con il monte Baldo che gli fa da cornice; questo par 4 in discesa è caratterizzato da un lungo ostacolo d’acqua a destra, da un vallone centrale con il quale fare i conti, mentre sulla sinistra domina la scena la ex villa padro­nale della patrizia famiglia Omodeo ora complesso residenziale. 

Il percorso giallo, ultimo nato(1990) a Gardagolf, è un course molto tecnico con green piccoli difesi da profondi bunker e ostacoli d’acqua. Il giocatore deve essere accorto nell’impostare la strategia di gioco soprattutto su buche come la 2 par 4 di 330 mt. con un insidioso ostacolo d’acqua sulla soglia dei 200 mt. e la buca 4 par 4 di 367 mt. che costringe il giocatore ha piazzare perfettamente il tee shot su un fairway inclinato verso sinistra con un ostacolo d’acqua laterale sulla landig area  e che in seguito  trova di fronte nell’esecuzione del colpo al green.Il secondo colpo è verso un green piccolo e sopraelevato difeso molto bene da un profondo bunker. Il tutto con il contorno del parco secolare di Villa Omodeo.

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

Golf Club Punta Ala

L’A.S.D. Golf Club Punta Ala ha iniziato la sua attività nella primavera dell’anno 1964. Il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: