Home / Recensioni Golf Club / Golf Club Cavaglià

Golf Club Cavaglià

Il Golf Club Cavaglià è situato ad 1 km dal casello autostradale di Santhià in direzione Biella, in posizione strategica per Piemonte e Lombardia.

Il percorso è distante poco meno di 20 km da Biella, Vercelli ed Ivrea ma è anche facilmente raggiungibile da Chivasso, Novara, Aosta, Torino e Milano collegate grazie al crocevia dell’autostrada Milano-Torino Genova-Aosta.

Il campo pratica, con ampio putting green è posizionato proprio davanti alla club House mentre il driving range con diverse postazioni coperte e battitori in erba offre la possibilità di praticare tutti i bastoni, le palline nel cestino sono circa 25 per un costo del gettone di 1,50.

Anche se è un campo a 9 buche, una cosa molto positiva sono le doppie partenze che rendono il campo diverso e non noioso…. Ad esempio la prima buca da par 4 nel primo giro al secondo arretrando il tee di partenza diventa un par 5, per le altre buche cambia solo la prospettiva di partenza e nulla più.

Buca 1 – Par 4 357 m
Il laghetto a ridosso della partenza non impensierisce affatto, il fairways è ampio basta andare dritti, la buca tende leggermente a salire quindi il secondo colpo lo si gioca alla cieca verso il green che rimane dritto ben difeso da 3 bunker, due ai lati e uno sul reto, ondulato ma non particolarmente impegnativo…. Sulla destra di tutta la buca un canale d’acqua segna il lato come ostacolo d’acqua laterale

Buca 2 – Par 5 518 m
Una buca bella lunga con un secco dog leg a sinistra, la buca sul sul primo colpo si apre leggermente a destra ma l’ideale è arrivare nella curva con il primo colpo in modo da poter sparare con il secondo la palla verso il green che è posto in basso… Il secondo colpo infatti lo si gioca dall’alto verso il basso, un bunker e un piccolo canneto restringono leggermente l’area di atterraggio per un terzo colpo al green comodo, dietro al green una sponda molto alta con rough alto non facilita il gioco ma l’ampio e ondulato green non rende facile il par 5

Buca 3 – Par 4 367 m
Il primo colpo non particolarmente difficile richiede una palla medio lunga per superare un piccolo ruscello che taglia in modo orizzontale il fairways, poi la buca gira verso destra senza particolari difficoltà, il green è difeso da un bunker sulla sinistra e da un piccolo bunker sulla destra

Buca 4 – Par 5 463 m
Un altro par 5 abbastanza lungo, che gira verso sinistra, il primo colpo ha una buona area di atterraggio il secondo colpo invece è da giocare verso il basso, la buca infatti scende in modo abbastanza ripido girando leggermente a sinistra mentre un ampio e ondulato green è difeso da tre bunker sul fronte

Buca 5 – Par 4 347 m
Il primo colpo non prevede particolari problemi tranne un ruscelletto che si dovrebbe però superare agevolmente a meno di colpo sbagliato, secondo colpo al green facile ma meglio stare attenti ai bunker che sul fronte lo proteggono efficacemente… Anche in questo caso green ampio e ondulato

Buca 6 – Par 3 157 m
Un’altro par 3 ma non affatto corto, la particolarità di questa buca è pero il green molto pendente in discesa verso i bunker che difendono la buca, meglio di certo giocare la palla lunga che rimanere corti, sul green molto dipende dove vi trovate in caso di putt in salita dovrete spingere parecchio la palla cosa opposta invece in discesa avendo una pendenza molto accentuata

Buca 7 – Par 4 300 m
Un dog leg verso destra in leggera salita, primo colpo spazioso senza particolari difficoltà, attenti in caso di palla corta al laghetto sulla sinistra…. Secondo colpo al green non difficile ma attenzione a non cadere in uno dei bunker che lo difendono da ogni lato

Buca 8 – Par 4 381 m
La buca piu difficile del campo con un secco dog leg sulla destra che non permette troppi errori visto il lago sulla destra, il secondo colpo al green in discesa invece non ha particolari difficoltà oltre ai bunker ai lati anche in questo caso il green ampio è ondulato…

Buca 9 – Par 3 174 m
Si chiude con un par 3 lungo e con fuori limite sulla destra, due bunkers ai lati attendono le vostre palline entre il green non è particolarmente impegnativo

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

Golf Club Punta Ala

L’A.S.D. Golf Club Punta Ala ha iniziato la sua attività nella primavera dell’anno 1964. Il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.