Home / Recensioni Golf Club / Golf Club Crema resort

Golf Club Crema resort

Il Golf Club Crema Resort si trova in Lombardia, mette a disposizione due percorsi un 18 buche DADDY e un 9 buche MUMMY progettati da Luigi Rota Caremoli, un percorso caratterizzato da ostacoli d’acqua movimentato e lungo, con green e fairway ampi.

Il Golf Club Crema è un complesso che mette a disposizione ben 27 buche, il percorso da 18 si presenta come campo abbastanza tecnico, ma abbordabile anche per giocatori con handicap alti, i fairway relativamente ondulati e i green molto belli e ampi sono lenti e con diverse pendenze che rendono difficile la conclusione della buca.

Ogni buca del Golf Club Crema ha un suo disegno riconoscibile, i numerosi ostacoli d’acqua rendono il campo interessante, una continua sfida con te stesso, i maggiori pericoli sono quasi sempre sul lato sinistro, mentre la conformazione del terreno argilloso, non rende facile la manutenzione del campo e dei fairway.

Il Golf Crema sorge in una bellissima cascina antica, ristrutturata completamente nei pressi di Crema, raggiungibile tramite la SS Payllese uscendo a Crema Ovest e seguento per Crema per 1 km, il golf rimane sulla sinistra.

Il campo è stato fondato nel 1993, il percorso 18 buche è un par 73 che conta una lunghezza di 6.090 metri per gli uomini che scendono a 5.359 per le donne, a disposizione dei soci e dei giocatori ospiti un campo pratica non eccelso con driving range, putting green, un’area gioco corto e bunker, sono disponibili a noleggio i golf cart.

Il Golf Club Crema, oltre ad essere uno dei percorsi più lunghi d’Italia, dispone di un resort che offre diverse possibilita’ per realizzare workshop, cerimonie, fiere, matrimoni, incontri aziendali e feste. Costituito da ampi giardini, una piscina e sale attrezzate che vanno da un minimo di capienza di 20 ad un massimo di 1000 persone.

Buca 1 – Par 5 – Hcp 12 Uomini: 448 m – Donne: 386 m

Si inizia con un par 5 raggiungibile in due colpi, sul lato sinistro c’è un lago, difficilmente raggiungibile a meno di drive molto lungo mentre pericoloso è il canneto sul lato destro, il fairway comunque è abbastanza largo meglio quindi stare al centro. Attenzione a non superare il green, sulla sinistra il rischio di perdere la palla è elevato.

Buca 2 – Par 4 – Hcp 14 Uomini: 369 m – Donne: 320 m

Un par 4 che non comporta particolari pericoli per il primo colpo dal tee shot, a centro percorso troviamo un bunker sulla destra che può essere volato con un drive lungo, attenzione anche al lato sinistro, buca non particolarmente difficile.

Buca 3 – Par 4 – Hcp 8 Uomini: 347 m – Donne: 317 m

Un par 4 più ostico, acqua su entrambi i lati e punto di atterraggio del drive molto stretto, è richiesta precisione, meglio quindi rimanere più corti e affidarsi ad un ferro lungo o ad un legno, sucessivamente giocare in sicurezza un ferro 7-8 al green che non presenta particolari difficoltà.

Buca 4 – Par 3 – Hcp 4 Uomini: 167 m – Donne: 145 m

Un par 3 medio lungo, presenta un fuori limite a sinistra non strettissimo mentre sulla destra altra acqua che potrebbe creare dei problemi, da giocare con molta attenzione.

Buca 5 – Par 4 – Hcp 6 Uomini: 360 m – Donne: 312 m

La buca 5 presenta un fuori limite sulla sinistra abbastanza pericoloso, meglio quindi dirigersi sulla destra ma attenti al bunker di percorso e al rough piuttosto alto, se siete soliti allo slice fate attenzione che nella buca adiacente non siano presenti altri giocatori, il green invece non presenta particolari pendenze ma da leggere con attenzione.

Buca 6 – Par 4 – Hcp 16 Uomini: 333 m – Donne: 286 m

Un par 4 da giocare con astuzia, i bunker presenti a sinistra sono molto pericolosi in caso di campo secco o vento a favore, se invece il vento è contro allora potrebbe essere giusta la scelta del drive, se volete essere più sicuri meglio affidarsi ad un legno 3 in modo da giungere con il primo colpo sull’ampio fairway, il fuori limite a sinistra dei bunker e l’acqua a destra non lasciano molta fantasia al giocatore.

Buca 7 – Par 3 – Hcp 18 Uomini: 137 m – Donne: 110 m

La buca più semplice del percorso, un ferro 7/8 a seconda della vostra lunghezza.
Attenti però al green, le forti pendenze non rendono la buca così semplice, è possibile anche che la palla esca a causa del backspin battendo nella parte iniziale del green stesso.

Buca 8 – Par 5 – Hcp 10 Uomini: 436 m – Donne: 388 m

Un bel par 5 lungo, il primo colpo può essere giocato in direzione bunker se si vuole centrare il green con il secondo colpo, altrimenti se volete giocare in modo prudente mirate più a sinistra per un colpo in sicurezza, se invece avete un buon drive lungo allora siete obbligati a tagliare sul lago per non rischiare il fuori limite oltre i bunker o sostituire il primo colpo con un legno 3.
Il secondo colpo dipende ovviamente dalla lunghezza del tee shot, potete o provare un colpo al green con il legno 3 o giocare un ferro in sicurezza attenti però al canale che taglia il fairway e ad una serie di bunker che precedono il green; oltre il ponte, sulla sinistra, prima degli alberi, c’è un po’ di fairway che potrebbe essere sfruttato.

Buca 9 – Par 4 – Hcp 2 Uomini: 336 m – Donne: 311 m

Un par 4 che richiede un bel drive per iniziare, attenzione al fuori limite sulla sinistra e un lago sulla destra, quindi drive si ma possibilmente dritto, è la seconda buca del campo come difficoltà, se invece il lago è vostro amico non vi perdete d’animo, un drop e si tira il terzo colpo al green se invece riuscite un fade dovrebbe limitare i possibili danni. Il lago comincia all’altezza del primo albero di destra e stringe abbastanza fino all’angolo del dog leg.

Buca 10 – Par 5 – Hcp 15 Uomini: 453 m – Donne: 406 m

Stiamo rigiocando la buca 1, no siamo alla 10, un par 5 corto che non presenta particolari difficoltà, l’unico pericolo il canneto sulla sinistra. Sul secondo o terzo colpo meglio non sorvolare il green, rischio di perdita palline.

Buca 11 – Par 4 – Hcp 1 Uomini: 373 m – Donne: 329 m

Acqua a sinistra mentre sulla destra tre alberi non preoccupano particolarmente, se siete dei picchiatori e la vostra palla è lunga sarete agevolati dall’allargarsi del fairway, attenzione invece se siete corti perchè il primo colpo dovrà atterrare in un fairway più limitato. Acqua sulla destra del green.

Buca 12 – Par 3 – Hcp 3 Uomini: 205 m – Donne: 163 m

Ancora acqua anche in questa buca, meglio giocare in sicurezza un Legno 3, e anche con il secondo colpo l’acqua rischia di entrare in gioco nei pressi del green.

Buca 13 – Par 6 – Hcp 7 Uomini: 508 m – Donne: 447 m

Vietato tirare sulla destra, meglio quindi dirigersi direttamente a sinistra in direzione bunker di percorso, a destra fuori limite e rough alto rendono la vita impossibile, attenzione se avete un drive lungo all’acqua sopratutto in caso di vento a favore, sul colpo al green invece attenzione al bunker presente sulla destra che potrebbe provocare dei danni al vostro score.

Buca 14 – Par 4 – Hcp 13 Uomini: 328 m – Donne: 292 m

Meglio non eccedere in questo par 4, giocate in sicurezza un legno 5 o un ferro, mentre con il secondo colpo se tutto è andato per il verso giusto potete giocare un ferro 8 verso al green, che si presenta a due livelli in ripida discesa, attenti al bunker frontale che difende bene la buca.

Buca 15 – Par 4 – Hcp 17 Uomini: 282 m – Donne: 252 m

Un par 4 non molto lungo, acqua a sinistra e fuori limite a destra meglio quindi impugnare un legnetto e dirigersi verso il lato destro del green attenzione però al fuori limite spesso raggiungibile anche con i rimbalzi della palla. Fuori limite dieci metri oltre il green.

Buca 16 – Par 3 – Hcp 11 Uomini: 191 m – Donne: 154 m

Dopo un par 4 corto passiamo ad un par 3 lungo, legno 5 o ferro 3 dal tee shot. Sulla destra del green ci sono una decina di metri di rough prima dell’acqua meglio essere precisi per evitare di prendere troppi colpi.

Buca 17 – Par 4 – Hcp 5 Uomini: 340 m – Donne: 314 m

Puntate il vostro drive dritto ai bunker, il secondo colpo sarà a circa 150 metri dalla buca oppure se giocate a sinistra per accorciare il secondo colpo meglio non esagerare il lago, celato dagli alberi, è sempre in agguato.

Buca 18 – Par 5 – Hcp 9 Uomini: 475 m – Donne: 427 m

Ultima buca non semplice un par 5 che presenta acqua a sinistra, rough alto a destra, se siete lunghi attenzione anche all”acqua frontale; meglio quindi dirigersi verso sinistra sperando di non dover droppare il secondo colpo è abbastanza largo con fuori limite a destra e acqua a sinistra. Il green invece presenta acqua a sinistra e fuori limite a destra e dietro al green.

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

Golf Club Punta Ala

L’A.S.D. Golf Club Punta Ala ha iniziato la sua attività nella primavera dell’anno 1964. Il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.