Home / Recensioni Golf Club / New York Chelsea Piers driving range

New York Chelsea Piers driving range

Appena rientrato da una settimana a New York, dove ho provato questo campo pratica – unico a Manhattan – inserito nel mega complesso sportivo dei Chelsea piers. Il complesso è all’altezza della 20a strada, sul fiume Hudson, il circolo è al molo 59. Per arrivare si percorre un breve passaggio per le auto; prima dell’ingresso, tutto in legno chiaro, sulla destra c’è il putting green in sintetico, sulla sinistra ristorante con brewery annessa. Appena dentro sulla destra l’accesso al proshop, il club è interamente sponsorizzato da Tommy Hilfiger e presenta segreteria, servizi, locker rooms etc. Alla reception si compra una tessera elettronica: ci sono vari tagli (il minimo è 25 dollari) che danno diritto a un tot di palline. Con il taglio minimo sono 90 palline, ma poi ci sono promo varie (peak, off peak, winter, summer), per cui a me ne hanno caricate quasi 150 (immaginate la gioia di mia moglie…..). Si possono affittare i ferri: 1, 2, 3 o 10. I 3 bastoni (io ho preso pw, 7 e legno 5, materiale cleveland abbastanza recente) costano 6 usd. Veniamo alle postazioni: il campo pratica è lungo quasi 250 yards, largo una 30ina, è occupa la superficie di uno dei moli; è delimitato da reti, il prato è in sintetico con vari green/mound a diverse distanze (30,50,150,200 yds). La cosa fantastica sono le postazioni: sono disposte su più piani (uno è riservato alla golf academy), e per ognuna c’è una macchina elettronica in cui si inserisce la card, sul display compare il numero di palline a disposizione, si può regolare con dei tasti l’altezza del tee, che è elettronico! ogni volta che si colpisce, o si toglie la pala dal tee, questo scompare sotto il tappeto, carica una nuova palla e risale. Tra una postazione e l’altra ci sono teli protettivi (almeno ora che è inverno, e vista l’arietta che tirava e la temperatura sotto zero aiutano) e le postazioni sono anche sormontate da una lampada riscaldante. Insomma: bell’esperienza, un po’ di pratica che male non fa anche durante le vacanze…. la moglie intanto è stata al calduccio in club house, godendosi anche il complimentary coffee offerto.

A proposito Leroi

Leroi

Leggi anche

Golf Club Punta Ala

L’A.S.D. Golf Club Punta Ala ha iniziato la sua attività nella primavera dell’anno 1964. Il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.