Home / Recensioni Golf Club / Panorama Golf Club

Panorama Golf Club

Il Panorama Golf in Lombardia si raggiunge dall’autostrada A8 Milano-Varese prendendo l’uscita Gazzada. A destra seguire indicazioni IPER-Valichi Svizzera/Dogana Gaggiolo. Sul nuovo cavalcavia tenere la sinistra e proseguire sempre dritto per la nuova tangenziale direzione San Fermo. Dopo un paio di km sempre dritti raggiungerete un semaforo in salita e girate a destra. Seguite la strada in salita per circa 200mt fino a scorgere le indicazioni per il golf club sulla destra dopo lo spiazzo dei bus, percorre tutta la strada fino all’ingresso del golf. Dopo la sbarra di accesso si trova il parcheggio sterrato del Panorama Golf, comodo e ampio costeggia il putting green di pratica e la buca 4 del campo.

Gli spogliatoi sono in box prefabbricati in attesa di costruzione della club house (quando l’ho visitato io), sono piccoli ma puliti e offrono due docce e due lavandini. Asciugamani personali appesi sugli appendiabiti insieme ai vestiti e scarpe un po’ ovunque rendono lo spogliatoio “seppur temporaneo” un po’ disordinato, in estate è poi inevitabile il classico “effetto serra” tipico di questi prefabbricati.

Appena arrivati dal parcheggio si vede questo enorme driving range in salita. 20 postazioni di cui 9 coperte. Si pratica da tappetini o erba nella bella stagione. Possibilità di praticare con tutti i bastoni: dopo l’ultimo cartello dei 200mt ci sono ancora una trentina di metri prima di finire nel bosco in fondo. Distributore palline a gettone acquistabile da distributore automatico. Accanto al driving range si trova un profondo bunker di pratica con annessa zona approcci e il grande putting green 18 buche molto ben curato. Il chipping green si trova dietro le postazioni coperte del driving range. Probabilmente per ragioni di spazio non l’hanno creato accanto al putting green, bunker pratica e zona approcci.

Anche il bar/ristorante si trova in una struttura prefabbricata con tendone. Un po’ “posticcio” ma comunque ordinato e riscaldato in inverno da stufa a legna. Anche in questo caso si è in attesa di costruzione club house. In estate ci sono tavolini, sedie e sdraio all’esterno con vista laghetto e green della 9. Gestori simpaticissimi e il proprietario è sempre disponibile per un giro di campo in compagnia.

PERCORSO 9 BUCHE PITCH AND PUTT

Immerso nel bosco di robinie, betulle e castagni si snoda questo originalissimo percorso pitch and putt. Molto stretto e movimentato, si sviluppa su una collina e non si è mai con i piedi in piano. Bella la buca conclusiva, la 9, con partenza dall’alto.
 

PERCORSO 9 BUCHE

E’ un percorso decisamente movimentato, stretto ed affascinante. Il campo, non molto lungo, si snoda tra i boschi con un paio di belle camminate in salita come trasferimento da una buca all’altra. I fairways sono ben curati, malgrado ci siano i soliti ignoti che non rimettono a posto le zolle, erba un po’ alta ma trattasi comunque di prato naturale. Bunkers con sabbia molto dura (quando è bagnata è davvero un problema uscirne) e green generalmente ben tenuti con pendenze insidiose e spesso non di così immediata lettura. Ogni buca ha la sua caratteristica che rendono questo percorso molto particolare :

La buca 1 (par 4 in salita) ha forse il fairway più largo di tutto il percorso e un green con pendenze interessanti.

La buca 2 (par 3) posta nel punto più alto del percorso dove si gode di un bellissimo panorama (il nome del club si riferisce proprio alla vista dalla buca 2) di Varese, della catena alpina e dei fairways più in basso.

La buca 3 (par 4) per il suo caratteristico “balcone” che si affaccia sul green posto una quarantina di metri più in basso.

La buca 4 (par 3) con il laghetto (e rane) che la costeggia interamente sulla sinistra.

La buca 5 (par 4) per il suo fairway stretto che si stringe ulteriormente ad imbuto fino ad un green lungo, stretto e su due livelli,

La buca 6 (par 3) posta nel punto più basso del percorso è strettissima (si e no 10 mt di larghezza fairway) a sinistra c’è scarpata e a destra collina,

La buca 7 (unico par 5)  per la stretta partenza (a destra c’è collina e a sinistra bosco + scarpata), si allarga nel così detto “piazzale” per poi restringersi nuovamente fino ad un green molto ampio,

La buca 8 (par 4) per la partenza sopraelevata con tee shot che deve volare la vecchia strada di accesso al club ed il green posizionato tra le piante.

La buca 9 (par 3) parallela alla 4 è poco più che un approccio con lago (e relative rane) sulla sinistra.

A proposito Falk

Falk

Leggi anche

Golf Club Punta Ala

L’A.S.D. Golf Club Punta Ala ha iniziato la sua attività nella primavera dell’anno 1964. Il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Yes No