Visualizzate la parabola negli approcci

Nell’eseguire un approccio intorno al green è fondamentale immaginare esattamente la traiettoria che si vorrà dare alla palla e in base a questa stabilire il punto dove si vuole che la pallina atterri sul green per poi rotolare verso la buca.

Credo sia utile dimenticarsi della buca (che è più lontana) ma focalizzare tutta l’attenzione sul punto dove si vuole che la palla tocchi terra (che è più vicino e più facile da mirare).

Una volta eseguito il colpo e visto atterrare la pallina in un punto vicino a quello ideale dovete solo osservare la palla che corre verso la buca, come se aveste giocato un putt da quella posizione.

Quando praticate, provate a posizionare una piccola moneta in green dove volete che la palla atterri e cercate di farla rimbalzare il più vicino possibile: migliorerete il vostro tocco ma soprattutto la capacità di visualizzare la traiettoria ideale per ogni approccio.

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

Gioco corto IL CHIP

Parliamo di nuovo di golf e gioco corto, più nello specifico del chip o colpo a correre è il colpo con il quale cercheremo di avvicinarci alla buca facendo rotolare la palla il più possibile.

Giocheremo questo colpo quando la posizione della palla non permetta di utilizzare il putt a causa, per esempio, di un fairway troppo alto, di terreno sconnesso o una porzione di avantgreen troppo estesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: