Analisi biomeccanica dello swing

I fattori che condizionano le performance del golfista

Analisi biomeccanica dello swingAlle soglie del 2013 il concetto di Wellness si radica sempre di più nei golfisiti di tutti i livelli.

Oggi il mondo del golf si sta aprendo alla biomeccanica e allo studio del movimento umano come elementi fondamentali per parlare di performance.

Ma quali sono i fattori che condizionano la performance del golfista ?

 

Per chiarire le idee al golfista “della domenica” spesso poniamo come esempio il paragone tra il corpo del golfista e un’automobile dove:

  • la tecnica golfisitica può essere paragonabile alla tecnica di guida del pilota
  • la forza dipende dall’atleticità del golfista e può essere paragonabile alla somma delle azioni di cilindrata (muscoli del movimento) e centralina (SNC)
  • la flessibilità è legata alla costituzione, allo stile di vita, ai traumi pregressi e all’atleticità del golfista e la possiamo paragonare al kilometraggio, a incidenti precedenti, alla qualità delle sospensioni e dello sterzo
  • l’assetto posturale biomeccanico statico del golfista è “la prova su banco” dell’assetto grazie all’azione di centralina (Sistema Nervoso) e telaio (ossa, articolazioni, muscoli posturali e fasce)
  • l’assetto biomeccanico dinamico nello swing equivale alla messa a punto “su strada” per tenuta, prestazioni, frenata e sicurezza. 

Ora, se la nostra auto avesse il telaio storto, una incompleta rotazione dello sterzo o la centralina sfasata, anche per un campione come Fernando Alonso sarebbe difficile tenerla in strada!

Lo swing è uno dei gesti motori che più richiede al corpo in termini di flessibilità, coordinazione e forza funzionale,  proprio per la sua tridimensionalità che privilegia le rotazioni dei diaframmi corporei: ogni limite fisico si traduce in errori tecnici e/o sovraccarichi e dolori, così come ogni minimo difetto di assetto si traduce in decimi di secondo in una F1.

Ecco che l’integrità funzionale del corpo è talvolta primaria rispetto alla tecnica:  se mancano determinati requisiti fisici di base diventa difficile parlare di uno swing solido e ripetibile.

Gli errori tecnici sono quindi spesso causati da limiti fisici misconosciuti, individuali e che vanno cercati direttamente sul corpo del golfista in questione.

L’analisi fisica finalizzata al golf che svolgiamo presso il centro Golfbiomechanicslab è mirata a evidenziare dati concreti, reali e strettamente individuali. 

Più basso è il livello del golfista in questione, maggiori sono le potenzialità di miglioramento. 

 

Per informazioni ed approfondimenti:

GOLF BIOMECHANICS LAB
http://www.golfbiomechanicslab.com
Tel. +39 3356980715
Email gbltorino@gmail.com

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

VIDEO Seminario PGAI – Golfbiomechanicslab presentazione Donato di Ponziano

Ecco come ha aperto l'intervento Donato Di Ponziano al PGAI 2015 presso il Royal Park di Torino:

"Quello che abbiamo cercato di fare come PGAI è stato di introdurre nel nostro seminario un’evoluzione dei metodi di insegnamento insieme a degli elementi che potessero essere concreti e non troppo empirici.

E’ per questo motivo che abbiamo cercato di introdurre degli argomenti e delle informazioni che potessero essere legate strettamente a quello che noi facciamo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: