Home / Lezioni di Golf / Golf e medicina / L’essenza della potenza del tuo swing è nel terreno

L’essenza della potenza del tuo swing è nel terreno

Scopri come ALLENARE LA FORZA in palestra rischia di essere inutile SE POI IN CAMPO NON LA USI REALMENTE

“Ciò che crea energia è come stai sul terreno e come riesci a ruotarti facendo pressione su di esso” (SEAN FOLEY).

Come non essere d’accordo con te, Sean!

Quello che al GolfbiomechanicsLAB sosteniamo da anni e che ora inizia a diffondersi tra qualche coach illuminato non fa che riprendere quanto è già chiaro in altri sport meno “conservatori” e più aperti ad una visione OLISTICA.

 

Lo Swing è un movimento spirale che necessita di un punto fisso rappresentato dal terreno e di un punto mobile rappresentato dalla parte alta del corpo.

Lo swing può realizzarsi SOLO grazie al fatto che i tuoi piedi sono ben ancorati al suolo e “chiudono la catena” a terra. PROVATE A FARE UNO SWING CON I PIEDI SUL GHIACCIO e capirete di cosa parlo…

Tu produci un’azione di “torsione” (nel backswing) efficace grazie alla parte bassa del corpo che RESISTE e ti permette, grazie alla sua solidità, di accumulare energia elastica nelle catene muscolari senza cadere lateralmente.

I PIEDI SONO il DISTRETTO FONDAMENTALE NEL TUO SWING grazie alla loro funzione ambivalente:

  1. si adattano a ciò che la parte alta chiede
  2. al tempo stesso condizionano attivamente l’azione della parte alta dato che la connettono al suolo.

Per questo motivo è inutile misurare nello swing ciò che avviene nei distretti alti senza capire che cosa succede nella base di appoggio (radice dello swing).

Nello swing la forza prodotta attraverso le catene muscolari produce quindi un AZIONE che viene scaricata a terra e genera una FORZA di REAZIONE dal TERRENO che produce il tuo swing.

Nel Golfbiomechanicslab analizziamo quanta forza produci e soprattutto se la produci nel momento giusto dato che spesso la produzione di forza non coordinata e discipilinata viene dispersa e non scaricata sulla palla nel momento giusto.

Questo significa perdere in termini di distanza e di taiettoria.

Di solito i problemi che riscontriamo sono:

  1. Scaricare a terra poca forza
  2. Scaricare a terra la forza prima o dopo l’impatto arrivando sulla palla SCARICHI

Questo grafico è in assoluto il test più specifico per misurare se la FORZA ottenuta in sala pesi viene realmente trasdotta nello swing e per questo motivo è uno tra i TEST di FORZA piu’ SPECIFICO CHE ESISTA in ambito golfistico perché fornisce le chiavi di lettura che connettono biomeccanica e tecnica per scoprire le cause reali delle inefficienze di potenza nel tuo swing.

E’ opportuno partire dalla valutazione di questi aspetti cardine della coordinazione prima di pensare di impostare una qualsiasi preprazione fisica specifica per il golf: è molto comune infatti osservare valori reali di forza scaricata a terra molto bassi nello swing di giocatori molto bene allenati da ottimi preparatori fisici.

E’ quindi indispensabile non scindere mai, nella ricerca della prestazione finale e della prevenzione degli infortuni, i vari punti vista (anatomico, fisiologico, tecnico e biomeccanico) che trovano la loro compenetrazione nel Golfbiomechanicslab dove operiamo sempre in stretta relazione con i tecnici.

Carlo Peretti – Osteopata e Analista Biomeccanico

Danilo Porro – Analista Biomeccanico

Per informazioni ed approfondimenti:

GOLF BIOMECHANICS LAB
http://www.golfbiomechanicslab.com
Tel. +39 3356980715
Email    gbltorino@gmail.com

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

VIDEO Seminario PGAI – Golfbiomechanicslab presentazione Donato di Ponziano

Ecco come ha aperto l'intervento Donato Di Ponziano al PGAI 2015 presso il Royal Park di Torino:

"Quello che abbiamo cercato di fare come PGAI è stato di introdurre nel nostro seminario un’evoluzione dei metodi di insegnamento insieme a degli elementi che potessero essere concreti e non troppo empirici.

E’ per questo motivo che abbiamo cercato di introdurre degli argomenti e delle informazioni che potessero essere legate strettamente a quello che noi facciamo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: