Home / Lezioni di Golf / Golf e medicina / SWING DIFFERENT By Golf Biomechanics Lab

SWING DIFFERENT By Golf Biomechanics Lab

Con piacere vi presentiamo una nuova rubrica settimanale in collaborazione con Golf Biomechanics Lab di Torino, questa rubrica settimanale è dedicata:

ai curiosi, agli insoddisfatti delle risposte ricevute fino ad oggi, a chi ricerca e a tutti coloro che vogliono capire il proprio swing.
 
Noi vi diamo gli strumenti per comprendere, per divenire consapevoli di essere parte attiva nella vostra evoluzione, la possibilità di vedere lo swing da un altro punto di vista, che non si fermi solo alla tecnica e ai “piani dello swing”, ma un movimento globale capace realmente di produrre un risultato ripetibile e performante.
  • HAI UN IDEA CHIARA DEL TUO SWING
  • IL TUO CORPO PUO’ REALMENTE REALIZZARE LO SWING CHE HAI IN MENTE
  • QUALI DATI E CONOSCENZE HAI IN MANO PER CAPIRE COSA STAI REALMENTE PRODUCENDO CON LA TUA  AZIONE ?
 
Spesso swing apparentemente performanti visti “da fuori” evidenziano “da dentro“ (nell’analisi biomeccanica) problematiche che danno risposte inequivocabili sul perché le cose non funzionano come si vorrebbe.
 
E credetemi, anche in golfisti di altissimo livello, se ne vedono delle belle !
 
Bisogna quindi allargare la visuale, dimenticarsi per un attimo della tecnica e andare a fondo nello scoprire cosa il corpo nel tuo swing fa realmente, cosa potrebbe fare e perche non fa quello che dovrebbe fare.
 
Noi ti aspettiamo, seguici tutte le settimane con nuove puntate della nostra rubrica Swing Different e contattaci ai seguenti recapiti per maggiori informazioni o per scoprire il tuo swing:

Carlo Peretti – Osteopata e Analista Biomeccanico

Danilo Porro – Analista Biomeccanico

Per informazioni ed approfondimenti:

GOLF BIOMECHANICS LAB
http://www.golfbiomechanicslab.com
Tel. +39 3356980715
Email    gbltorino@gmail.com

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

VIDEO Seminario PGAI – Golfbiomechanicslab presentazione Donato di Ponziano

Ecco come ha aperto l'intervento Donato Di Ponziano al PGAI 2015 presso il Royal Park di Torino:

"Quello che abbiamo cercato di fare come PGAI è stato di introdurre nel nostro seminario un’evoluzione dei metodi di insegnamento insieme a degli elementi che potessero essere concreti e non troppo empirici.

E’ per questo motivo che abbiamo cercato di introdurre degli argomenti e delle informazioni che potessero essere legate strettamente a quello che noi facciamo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.