Home / Lezioni di Golf / Swing / Il backswing – Il takeaway

Oggi parliamo di una parte del backswing, il takeaway, in questo movimento il bastone viene spostato all'indietro in linea retta, basso sul terreno, per 10 cm circa.

Le sensazioni che dovete provare sono quella che testa del bstone, shaft, mano, braccio e spalla sinistra si muovano all'unisono.

 

Il backswing – Il takeaway

Oggi parliamo di una parte del backswing, il takeaway, in questo movimento il bastone viene spostato all’indietro in linea retta, basso sul terreno, per 10 cm circa.

Le sensazioni che dovete provare sono quella che testa del bstone, shaft, mano, braccio e spalla sinistra si muovano all’unisono.

 

 

Quando il bastone è a livello dei fianchi si è a mezzo swing, parte in cui le spalle hanno compiuto una rotazione di 45 gradi, questo insieme ad un allineamento corretto favorirà un colpo dritto e solido.

Lo spostamento del peso, nello swing, è una parte fondamentale per ottenere un buon colpo, pensiamo ad esempio ad un lancio di una palla da baseball.

Portando indietro il braccio per caricare la forza portiamo indietro anche il peso, quando invece lanciamo la palla oltre a spostare il braccio in avanti spostiamo il peso anche verso il bersaglio, lo stesso vale nel golf.

Nella seconda metà del backswing, si continua la rotazione del corpo fino a quando la spalla sinistra arriva sotto il mento portando così le spalle ad una rotazione di quasi 90 gradi, il peso in questo momento è spostato sulla parte destra.

Potete anche controllare da soli se il vostro takeaway è corretto, il bordo anteriore della testa del bastone deve essere ad angolo retto rispetto alle spalle, il numero di nocche visibili sul retro della mano sinistra deve essere uguale a quelle visibili nel set up, mentre se le spalle hanno ruotato più delle mani, la testa del bastone si trova interna portando ad un colpo errato.

Nel prossimo articolo parleremo della seconda parte del backswing il downswing

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

Sentire il colpo nel downswing

Pianta il cuneo per sentire il colpo

Sentire il colpo nel downswingIn questa fase di ricerca del modo migliore per rendere costante il downswing, vi diamo alcune "dritte" che riteniamo interessanti.

Immaginate di dover piantare in un albero un cuneo, con un lungo martello.

E' evidente, provate il movimento immaginando l'azione, che l'unica maniera per colpire ben "square" sulla testa del cuneo e farlo entrare dritto nell'albero o dovunque lo si voglia inficcare, è di colpire "dall'interno".

Quindi dovrete passare, prima/durante lo swing il peso sulla gamba sinistra e muovendo la stessa lateralmente per far posto alle braccia, ed in particolare al braccio-gomito destro, che si muove quasi aderente al corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.