Home / Lezioni di Golf / Swing / In avanti portate le mani sul piede destro

In avanti portate le mani sul piede destro

Una delle poche cose davvero importanti nello swing è di permettere al corpo di ruotare orizzontalmente e permettere alle braccia di alzarsi ed abbassarsi di fronte al corpo.

Durante il movimento di discesa del bastone verso la palla sono però tanti i giocatori alti di handicap che cercano di far fare alle braccia quello che dovrebbe fare il corpo (andare verso il bersaglio) e far fare al corpo quello che dovrebbero fare le braccia (abbassarsi).

 

Questo è sinonimo di un’azione limitata del corpo e di colpi tagliati dall’esterno verso l’interno nonchè causa di un anticipato scaricamento dei polsi che porterà le mani a trovarsi dietro alla testa del bastone all’impatto con la palla.

Il feeling che voglio trasmettervi nell’iniziare il downswing è di portare le mani basse verso la linea di tiro ma all’altezza del piede destro e non verso la palla (quest’azione vi permetterà di mantenere il bastone in piano e di aumentare il caricamento dei polsi) che vi costringerà a portare il bastone verso la palla con l’azione del corpo che ruota verso il bersaglio (quest’azione permette anche di mantenere le mani davanti alla testa del bastone e di sviluppare la leva del braccio sinistro all’impatto con la spalla sinistra che ruotando si alza).

 

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

Sentire il colpo nel downswing

Pianta il cuneo per sentire il colpo

Sentire il colpo nel downswingIn questa fase di ricerca del modo migliore per rendere costante il downswing, vi diamo alcune "dritte" che riteniamo interessanti.

Immaginate di dover piantare in un albero un cuneo, con un lungo martello.

E' evidente, provate il movimento immaginando l'azione, che l'unica maniera per colpire ben "square" sulla testa del cuneo e farlo entrare dritto nell'albero o dovunque lo si voglia inficcare, è di colpire "dall'interno".

Quindi dovrete passare, prima/durante lo swing il peso sulla gamba sinistra e muovendo la stessa lateralmente per far posto alle braccia, ed in particolare al braccio-gomito destro, che si muove quasi aderente al corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.