Home / Materiale da Golf / Club fitting / Quanto durano i grip da golf e quando cambiarli ?
Quanto dura il grip da golf

Quanto durano i grip da golf e quando cambiarli ?

QUANTO DURA E DOPO QUANTO TEMPO DEVO CAMBIARE IL GRIP DEI MIEI FERRI DA GOLF ?

Quanto dura il grip da golfE’ una domanda che i golfisti si fanno spesso, poiché tutti vogliamo avere l’attrezzatura sempre efficiente, ma allo stesso tempo non abbiamo voglia di buttare via i quattrini, anche perché la sostituzione dei grip rappresenta un costo importante se proporzionato al valore del set di bastoni usato.

Cominciamo col dire che non esiste una risposta certa a questa domanda, poiché dipende dall’uso del set di ferri, dal tipo di grip e dalla sua mescola, nonché dall’invecchiamento dei grip stessi.

A provocare l’usura del grip incidono principalmente due fattori:

  • l’impoverimento della gomma, ovvero la perdita da parte del nostro grip di morbidezza ed elasticità una volta che questo viene esposto agli agenti atmosferici e all’aria. Purtroppo c’è molto poco da fare, perché tutti i prodotti che proteggono la gomma da questo fenomeno sono, di fatto, grassi o lubrificanti che renderebbero inutilizzabile il nostro set di bastoni;
  • l’usura dovuta al gioco, che consuma fisicamente la gomma in determinati punti.

Se verificare l’usura dei grip è abbastanza semplice, poiché sono visibilmente logorati, lo è meno capire se la gomma ha mantenuto le caratteristiche originali oppure le ha perse.

Diciamo subito che un grip classico nero, può durare al massimo un paio di anni dal momento in cui viene montato sui bastoni ed esposto all’aria, mentre i grip colorati a seconda del tipo di mescola possono arrivare a durare anche solo un anno, poi le loro caratteristiche di elasticità, “presa” e morbidezza cominciano a decadere, questo perchè nei grip colorati c’è una minore presenza di nero-fumo (particolato carbonioso) che rende la mescola di gomma decisamente più performante sia in termini di durata che di resistenza, tanto che è ampiamente usato nei pneumatici delle autovetture, e non mi pare ad oggi di aver visto autovetture con il battistrada colorato.

Nei grip colorati il nero-fumo viene sostituito con altri materiali, probabilmente derivati della silice, che non garantiscono le stesse performance.

Un ultima cosa da sottolineare, che si comprende da soli leggendo quanto ho scritto: è molto importante quando si cambiano i grip, cercare di avere del materiale prodotto di recente e non dei prodotti che sono dentro un magazzino o su uno scaffale da anni, perché probabilmente il loro processo di deterioramento è già allo stato avanzato.

 

Giampi

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

LE CARATTERISTICHE DEL BASTONE DA GOLF 1^ parte

Sentite parlare di LOFT, LIE, FLESSIBILITÀ e SWINGWEIGHT ?

Queste sono le principali caratteristiche di un bastone. Oltre a queste, vi sono altre 7 variabili che determinano se il bastone è più o meno adatto a noi ed al nostro gioco e sono:

  • la lunghezza del bastone
  • la configurazione (o disegno) della testa del bastone
  • le dimensioni del grip
  • la scelta del materiale del grip
  • l’angolo della faccia nei legni
  • la scelta del materiale dello shaft
  • la composizione della serie dei bastoni

Andiamo adesso ad analizzare velocemente queste caratteristiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Yes No