Home / Materiale da Golf / Drivers / TaylorMade R7 CGB MAX recensione driver
Taylor Made R7 CGB Max

TaylorMade R7 CGB MAX recensione driver

Taylor Made R7 CGB MaxSe parliamo di TaylorMade e driver tutti penseranno al driver Burner, il modello della TaylorMade che in questo periodo vende di più, ma oggi invece parliamo del TaylorMade R7 CGB MAX.

Il TaylorMade R7 CGB MAX, che vedete in foto, è abbastanza differente dal Burner, aspetto più sobrio e maggiore tecnologia, sono questi gli aspetti che differenziano i due driver, faccia tradizionale e buon bilanciamento dei pesi, non per altro TaylorMade con questo driver si è aggiudicata un altro spazio nella Hot List 2008 di Golf Digest e Il mondo del golf.

La forma triangolare della testa del TaylorMade R7 CGB MAX è progettata per allontanare dalla faccia il centro di gravità aiutando così il giocatore ad ottenere alte traiettorie di palla, inoltre sulla testa del drive sono presenti 3 pesi regolabili, uno da 16 grammi e due di 1 grammo ciascuno, questi pesi consentono di ottenere differenti traiettorie.

Permettono di correggere gli errori dei giocatori, sono in grado di modificare un fade estremo fino ad arrivare a correggere leggeri draw, mentre lo shaft dal peso estremamente contenuto (discorso di leggerezza presente nella linea Burner) pesa soli 45 grammmi, addirittura il TaylorMade R7 CGB MAX monta lo shaft più leggero di tutti i driver commercializzati dalla TaylorMade.

E’ curioso osservare come TaylorMade pur avendo già creato un modello di successo come il Burner non abbia optato per produrre un drive con forma squadrata, ma presenti un modello come il TaylorMade R7 CGB MAX che invece presenta una forma triangolare, provare per credere e poi fateci sapere…

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

Recensione Driver Callaway Razr Fit Xtreme 2013

Continuano le recensioni per il modelli di driver 2013, oggi parliamo di Callaway che propone il nuovo modello del Callaway Razr Fit Xtreme, creato scegliendo i migliori "ingredienti" dei precedenti driver di successo della Callaway ma rivisitando queste caratteristiche con le nuove tecnologie che hanno permesso di creare un driver più tollerante e in grado di imprimere più velocità alla palla rispetto ai suoi predecessori.

Il modello RFX è un driver molto interessate per i giocatori bassi di handicap, che rivolgono il loro interesse verso i modelli Tour, ma non per questo è sconsigliato ai giocatori con uno swing lento, infatti nelle versioni con loft più alto le modifiche al desing della testa rendono questo driver utilizzabile anche dai giocatori più alti di handicap.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.