Home / Materiale da Golf / Consigli per l'acquisto / John Letters dal 1918 materiale da golf Scozzese
John Letters

John Letters dal 1918 materiale da golf Scozzese

John LettersLa John Letters ha scritto pagine di storia come nessun altro costruttore, basti pensare che nella Ryder Cup del 1949 svoltasi a Ganton nello Yorkshire, ben 8 giocatori inglesi si presentarono sul tee di partenza con attrezzatura John Letters.

La storia di John Letters nasce sulla riva nord del fiume Clyde a Glasgow, originalmente si chiamava Letters Logan & Company, divenuta poi nel 1923 John Letters.

 

Fred Daly

Con l’avvento della regolamentazione delle palline dell’United States Golf Association, si aprì il mondo nella costruzione dei ferri in acciaio, battuto a mano attraverso l’uso di forme e presse rudimentali, così la casa scozzese cominciò a dominare il mondo con la produzione di ferri.

L’azienda ebbe progressi costanti negli anni ’20 e ’30 sempre all’avanguardia mettendo sul mercato prodotti innovativi frutto di continue ricerche e test.

La vera esplosione avvenne nel dopoguerra, la John Letters era la casa che offriva il meglio sia in innovazione che in qualità.

Nel 1946 John Letters presentò il Golden Goose, il putt che aprì una nuova frontiera del gioco sul green.

Nel 1947 avvenne il grande lancio del modello Master, in quello stesso anno Fred Daly con i Master vinse l’Open Championship e il Matchplay britannico, i due eventi più importanti d’Europa, Daly fu inoltre protagonista in quattro Ryder Cup.

Ryder Cup Team John Letters

Frank Sinatra giocava John LettersSeguì un decennio di successi senza precedenti, molti professionisti usarono e vinsero con i Master di John Letters fra i quali: Fred Daly, Day Rees, Lee Trevino, Cathy Panton, Bernard Gallacher, Sam Torrance, Gary Player e Paul Lawrie.

Così John Letters divenne il marchio per eccellenza nel mondo del golf con famosi ammiratori, ne ricordiamo alcuni: Ertha Kitt, Danny Kaye, Jack Lemmon, Judy Garland e Sean Connery, queste alcune delle celebrità appassionate del golf che hanno giocato ed adottato il Master di John Letters.

Ma il più affezionato fu Frank Sinatra che usava portare sempre con se nel suo bagaglio un set Master.

Nel 2010, dopo quarant’anni dal primo contratto, Sam Torrance 42 volte vincitore nel tour e capitano di Ryder, è tornato a far parte del team John Letters divenendo ambasciatore mondiale della nota casa scozzese.

Mike Smith e Roberto LazzarinOggi la casa scozzese si presenta in Italia tramite Golfmarket.it (http://www.golfmarket.it) con l’obiettivo di istituire presso i Golf Club le “Golf Academy” affiliate John Letters.

Nella foto il General Manager Mike Smith con Roberto Lazzarin amministratore di Golfmarket a St Andrews, si stringono la mano “sul campo” dopo l’accordo.

Dal 2011 Golfmarket.it distribuisce in Italia i prodotti John Letters, storica casa scozzese che dal 1918 produce e forgia ferri e attrezzatura per il gioco del golf.

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

PCE-LDM 50 il distanziometro laser portatile

L'innovazione tecnologica è ormai cosa ricercata sia nei settori lavorativi e professionali, sia in ambito ricreativo e di gioco.

Con il distanziometro PCE-LDM 50 risulta semplice e veloce poter misurare qualsiasi distanza e ottenere un risultato affidabile, questo grazie alla grande precisione del suo laser.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.