Home / Tornei / Open d'Italia / BMW Italian Open 2011 – Primo Giorno di gara
BMW Italian Open 2011

BMW Italian Open 2011 – Primo Giorno di gara

BMW Italian Open 2011

Buona partenza per gli italiani al primo giorno di gara al BMW Italian Open che si sta disputando a Torino sul percorso del Royal Park.

Francesco Molinari e Matteo Manassero, sesti con 66 colpi, sei sotto par, hanno rispettato subito il loro ruolo nella prima giornata del BMW Italian Open.

I due azzurri sono tra i grandi favoriti e non si sono smentiti anche se il primo posto in classifica è stato prerogativa, con 64 colpi, degli inglesi Chris Wood, e Robert Rock (è presente sul forum una sua foto scattata oggi all’open) entrambi senza titoli nell’European Tour.

 

 

Seguono al terzo posto con 65 lo scozzese Scott Jamieson, il danese Thorbjorn Olesen e lo spagnolo Rafael Cabrera Bello, mentre i due italiani sono affiancati dai francesi Alexandre Kaleka e Gregory Bourdy, dall’olandese Joost Luiten, dal finlandese Mikko Ilonen e dal gallese Rhys Davies.

Gli altri Italiani in gara non si sono comportati male Emanuele Canonica, 13° con 67, i giovani Andrea Pavan e Lorenzo Gagli, 20.i con 68, così come Alessandro Tadini e il 15enne dilettante azzurro Domenico Geminiani, 31.i con 69.

Tra gli altri partecipanti più attesi il danese Thomas Bjorn è 13°, il nordirlandese Darren Clarke è 72° con 71, e corrono il rischio di uscire lo scozzese Colin Montgomerie e l’irlandese Paul McGinley, 135.i con 75.

Sono oltre la linea del taglio gli altri 18 italiani in campo, ma hanno possibilità di recuperare Marco Crespi, Alessio Bruschi, Gregory Molteni e Andrea Zanini, 72.i con 71.

Dopo il secondo giro, il taglio lascerà in gara i primi 65 classificati, i pari merito al 65° posto e i dilettanti che rientreranno nel punteggio di qualifica.

Manassero è partito molto forte con la sequenza birdie-eagle-birdie, poi ha mantenuto un buon ritmo con altri tre birdie a fronte di un bogey.

“Ho giocato molto bene oggi. L’unica pecca – ha detto – riguarda qualche putt nel finale: ho toccato bene la palla, ma non è entrata. Dopo l’ottima partenza non era facile mantenere quel livello di gioco e continuare a fare birdie. Sono felice di aver realizzato un ‘meno tre’ sulle seconde nove buche e di aver portato a casa un bel ‘meno sei’. E’ un ottimo risultato alla luce di un percorso variato, in cui è stato portato avanti anche qualche tee. No, non ho sentito la pressione, ho affrontato il campo come ho sempre fatto. L’altro giorno speravo che ci fosse molta gente e sono felice di averne vista veramente tanta, soprattutto sulle seconde nove. Sicuramente si sta muovendo qualcosa in Italia”.

Molinari ha segnato tre birdie sulle prime nove buche, poi dopo un bogey ha realizzato un eagle alla buca 11 e ha concluso con due birdie.

“Sul tee della buca uno – ha detto – ero un po’ emozionato. Potevo evitare il bogey alla buca 10, ma subito dopo ho messo a segno la palla dal bunker per l’eagle che è stato decisivo ai fini del risultato. Sono contento di come è andata e del supporto avuto dal pubblico. Il fatto di sapere, prima della partenza, il risultato di Matteo non ha cambiato nulla per me. Lui è un avversario come gli altri e succede che, quando si gioca nel pomeriggio, qualcuno abbia già fatto ottimi score. Alla fine siano siamo entrambi sei colpi sotto par. Diciamo che è un ottimo inizio”.

Wood, un eagle e sei birdie nel suo score, è rimasto sorpreso del risultato:

“Onestamente non mi aspettavo di scendere così tanto sotto par. La scorsa settimana mi sono cancellato dalla gara per un infortunio e non sono stato benissimo, ma a volte ripaga non praticare. All’inizio ci ho messo un po’ ad ingranare e ho fatto 8 par di fila, poi un birdie e un 29 sulle seconde nove buche. Stamattina ho eseguito solo 15 minuti di pratica e sono andato in campo. Credo che continuerò a fare così”.

Nove birdie e un bogey per Rock che ha risolto, almeno parzialmente, qualche problema di gioco:

“Ho imbucato diversi putt oggi. Ultimamente ero un po’ in crisi con il putter. Il campo è in buone condizioni: solo troppo bagnato. L’erba è un po’ alta, ma possiamo alzare e piazzare la palla quindi va bene. Da tee a green il mio gioco è stato buono. Ho un buon rapporto con il driver da parecchio tempo e anche i colpi al green vanno bene. Il gioco corto invece non è proprio perfetto”.

Soddisfatto Canonica:

“Ho giocato bene, pur con un putting normale, ma non ho fatto bogey e questo è positivo. Sto migliorando. Sono contento perché sto rientrando ad ottimi livelli. Cerco di divertirmi e di giocare senza grosse aspettative”

Pensa positivo Pavan:

“Ieri in campo pratica mi sentivo bene ed ho cercato di continuare anche oggi. Ho avuto sensazioni positive. Soprattutto nelle ultime due buche sono riuscito a sfruttare la mia forma. Sono rimasto tranquillo cercando di fare il mio gioco, anche se non sono riuscito a mettere la palla sempre vicino al green come mi era successo la settimana scorsa. No, non ho avuto ripercussioni negative dalla vittoria che mi è sfuggita in Austria. Se prima della partenza mi avessero detto che sarei arrivato secondo ci avrei messo subito la firma. Poi è chiaro che quando sei in corsa per vincere ci speri. Tra l’altro ho giocato molto bene e questo mi ha rassicurato”

Non poteva essere che felice Domenico Geminiani:

“Ho iniziato benissimo con tre birdie, poi ho avuto qualche problema alla buca 4. Sto facendo una grande esperienza e sono soddisfatto dell’esito giornaliero, anche se non sono stato molto regolare nel gioco, perché a otto birdie ho aggiunto qualche bogey di troppo. L’obiettivo è comunque superare il taglio”.

La prodezza della giornata è stata dell’argentino Rafa Echemique che ha realizzato una “hole in one” centrando con un solo colpo la buca 6, par 3 di 144 metri, utilizzando un wedge. Non ha, però, vinto la BMW Serie 6 Cabrio, perché è in palio per l’autore della stessa prodezza alla buca 15 (par 3 di 197 metri).

E’ la 24ª “buca in uno” nella storia del torneo.


Domani prima partenza alle ore 7,25, ultima alle ore 14,30 con conclusione prevista attorno alle ore 19.

Matteo Manassero sarà al via dalla buca 1, insieme a Darren Clarke e a Colin Montgomerie, alle ore 13,15.

Francesco Molinari inizierà dalla buca 10, alle ore 8,25, con Thomas Bjorn e Rhys Davies.

Il torneo in diretta su Sky – Il BMW Italian Open presented by CartaSi viene teletrasmesso in diretta e esclusiva da Sky, sul canale Sky Sport 2 HD, con i seguenti orari: venerdì 10 giugno dalle ore 14,30 alle ore 18,30; sabato 11 dalle ore 13 alle ore 17; domenica dalle ore 13,30 alle ore 17,30. Trenta minuti prima della diretta e subito dopo la conclusione andrà in onda Studio Golf con la conduzione di Giovanni Bruno. Repliche su Sky Sport 3 tutti i giorni dalle ore 21.

 

IMMAGINI DAL CAMPO => http://www.houseofgolf.it/forum-di-golf/71-tornei-di-golf-professionisti/17794-bmw-italian-open-2011-royal-park-i-roveri-torino.html?limit=10&start=80

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

76° OPEN D’ITALIA Olgiata Golf Club – TUTTE LE DATE DELL’EVENTO

Il torneo dell’Open d’Italia prenderà il via ufficialmente al Golf Club Olgiata dal 10 al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: