Home / Tornei / Open d'Italia / Terza Giornata – 74° Open d’Italia 2017 al Golf Club Milano

Terza Giornata – 74° Open d’Italia 2017 al Golf Club Milano

Venerdì 14 Ottobre, al Parco di Monza va in scena la terza giornata dell’Open d’Italia da 7milioni e il pubblico è quello delle grandi occasioni, ma anche il gioco in campo non lascia di certo a desiderare, italiani compresi.

Lo spettacolo e il divertimento non è mancato nella terza giornata di Italian Open al Golf Club Milano, a difendere i colori di casa e il titolo di Past Champion ci ha pensato Francesco Molinari che nel terzo giro ha espresso un buon golf chiudendo al secondo posto con un -15 complessivo (64 68 66) rimanendo quindi in corsa per il titolo anche nell’ultima giornata.

Come era logico, il pubblico nella giornata di sabato è aumentato rispetto ai primi giorni di torno, si sono registrate ben 20.000 presenze che porta a oltre 45.000 gli spettatori che nei 3 giorni di gara fin qui disputati ha partecipato all’Open d’Italia, l’edizione più ricca di sempre anche in termini di pubblico quindi.

In testa alla gara l’inglese Matt Wallace con 196 (64 65 67, -17),  a fianco del nostro Francesco Molinari un’altro inglese Tyrrell Hatton, fresco fresco di vincita all’Alfred Dunhill Links, concorrerà anche lui per il titolo nell’ultima giornata di torneo che si disputerà domenica.

Poco dietro, troviamo il thailandese Kiradech Aphibarnrat e il sudafricano George Coetzee, quarti con 199 (-14), il coreano Byeong Hun An, il tedesco Maximilian Kieffer e l’inglese Tommy Fleetwood risalito di 32 posizioni con un gran 63 (-8).

Più indietro e difficilmente possono aspirare al titolo gli inglesi Matthew Fitzpatrick e Ross Fisher, l’australiano Marcus Fraser, leader dopo due turni insieme a Wallace, e lo spagnolo Alejandro Cañizares, noni con 201 (-12).

A meno di score roboanti, sono fuori dal “podio” lo svedese Alex Noren, 13° con 202 (-11), e l’iberico Sergio Garcia, 21° con 203 (-10), mentre è troppo lontano l’altro spagnolo Jon Rahm, 28° con 204 (-9) per rivederlo in alta classifica.

In casa azzurra è sceso di dieci posti in graduatoria Nino Bertasio (68 67 69), stesso score di Rahm, ed è risalito di 12 il dilettante Lorenzo Scalise, 38° con 207 (69 69 69, -6) alla pari con Andrea Pavan (66 71 70), più indietro Enrico Di Nitto, 58° con 210 (69 69 72, -3).

La giornata finale del 74° Open d’Italia sarà teletrasmessa in diretta esclusiva da Sky con collegamento domani, domenica 15 ottobre, dalle ore 12,30 alle ore 17,30 (Sky Sport 2 HD).

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

Francesco Molinari Open Italia 2017

Prima Giornata – 74° Open d’Italia 2017 al Golf Club Milano

Giovedì 12 Ottobre si è disputata la prima giornata del 74° Open d’Italia 2017 che …

Home Page Forum di golf Terza Giornata – 74° Open d’Italia 2017 al Golf Club Milano

Questo argomento contiene 3 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da HoG Staff HoG Staff 1 mese, 1 settimana fa.

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #17764
    HoG Staff
    HoG Staff
    Amministratore del forum
    • Offline
      • Messaggi:164
      • Bogey
      Punti: 20

    Venerdì 14 Ottobre, al Parco di Monza va in scena la terza giornata dell’Open d’Italia da 7milioni e il pubblico è quello delle grandi occasioni, ma a

    [Leggi l’articolo completo: http://www.houseofgolf.it/tornei/open-ditalia/terza-giornata-74-open-ditalia-2017-al-golf-club-milano/]

    #17765
    HoG Staff
    HoG Staff
    Amministratore del forum
    • Offline
      • Messaggi:164
      • Bogey
      Punti: 20

    Francesco Molinari ha girato in 66 (-5) colpi con cinque birdie senza bogey.

    “Sono molto contento, è stata un’ottima giornata dal punto di vista del gioco. Ho preso più fairway e più green degli altri giorni e tanti putt sono usciti di poco. E’ stato un giro molto regolare e c’è ancora un buon margine di miglioramento per domani, per cui sono ottimista”.

     

    Il percorso si sta indurendo?

    “La temperatura scende molto di notte e questo impedisce al campo di indurirsi troppo per cui è in condizioni perfette. Dopo il taglio i green erano ancora più belli rispetto a ieri”.

     

    Cosa pensi di Matt Wallace che guida la classifica con 17 colpi sotto il par?

    “L’ho seguito l’anno scorso dove ha dimostrato il suo talento. Sa cosa serve per vincere i tornei e sarà un cliente scomodo domani, come ce ne sono tanti altri. Non sarà facile, ci sarà da lottare fino all’ultima buca”

     

    Meglio partire team leader o appena dietro per attaccare?

    “Non credo cambi nulla. Io devo cercare di giocare come oggi, Speriamo che qualche bordo buca preso con i putt si trasformi in qualche birdie in più”

     

    Il pubblico?

    “Oggi mi sono fermato dal regalare palline, altrimenti sarei rimasto senza”.

    • Questa risposta è stata modificata 1 mese, 1 settimana fa da HoG Staff HoG Staff.
    #17766
    HoG Staff
    HoG Staff
    Amministratore del forum
    • Offline
      • Messaggi:164
      • Bogey
      Punti: 20

    Matt Wallace, lo scorso anno dominatore dell’Alps Tour con sei successi di cui tre in Italia, ha spiegato così la sua performance:

    “Sono soddisfatto soprattutto del mio equilibrio mentale. Sono in vetta a un torneo così importante, ma sto bene e sono molto felice per mio gioco. Controllo bene la palla e sono tranquillo. Ora mi sento a metà strada, perché la domenica è un giorno diverso. Farò del mio meglio e spero di tornare a parlarvi domani con il trofeo”.

    Per lui 67 (-4) colpi con cinque birdie e un bogey.

    #17767
    HoG Staff
    HoG Staff
    Amministratore del forum
    • Offline
      • Messaggi:164
      • Bogey
      Punti: 20

    Lorenzo Scalise nel 2015 si è classificato undicesimo, siglando il miglior risultato di un amateur all’Open, strappando il primato a Francesco Molinari, giunto 13° nel 2004.

    “Sono alla mia terza partecipazione e le sensazioni sono sempre bellissime, come fosse la prima volta. Nei primi due giri ho giocato molto bene, ma quello che facevo di buono con il gioco lungo è andato in parte vanificato sui green. Oggi le cose sono andate meglio, potevo sicuramente ottenere qualcosa di più dallo score, ma aver concluso con due colpi sotto il par è comunque soddisfacente”.

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Yes No