Home / Tornei / The Master / US Master Augusta vincitori passati e presenti in foto

US Master Augusta vincitori passati e presenti in foto

La storia e il presente si intrecciano nel Master di Augusta, torneo tra i più attesi in tutta la stagione golfistica da giocatori e da spettatori. Ecco alcune foto storiche dedicate al The Masters che segnano tappe importanti di questo torneo a stelle e strisce.

Con il caratteristico cappello che l’ha sempre caratterizzato, Sam Snead gioca un colpo dagli alberi della buca 2, siamo nel 1954 al The Masters all’Augusta National.

Siamo nel 1956, Jack Burke Jr. e la folla reagisce al putt alla buca 18. A destra Mike Souchak alza le braccia e grida !!!!

In questa foto del 1960 invece Ben Hogan studia la linea del suo putter.

Nel 1964 Arnold Palmer sul green della 18, dopo aver giocato un putt per il birdie per il 68 e 7 sotto il par dopo metà torneo. In quell’anno Palmer fece 4 birdie nelle ultime sei buche.

Solo Nick Price e lo Squalo Greg Norman hanno registrato una “carta” con un giro da 63 colpi all’Augusta National durante il The Master

Tre PILASTRI del golf mondiale che hanno fatto la storia di questo sport ma anche dell’Augusta National in una infografica interessante.

Anche il tempo e le condizioni climatiche sono un fattore determinante ad Augusta, nel 1984 la pioggia non ha perdonato giocatori e pubblico…

Altro aspetto della tradizione, l’immancabile pubblico fa storia a se durante l’Augusta Masters, per molti ad esmepio non basta partecipare solo ad una edizione ma è presente in tutte…

Forza signori, fate la vostra coda per vedere il tabellone dei risultati….
…non stanno infatti guardando un mega schermo o altro, ma solo l’enorme tabellone della Leaderboard

Bagno di folla per Arnold Palmer nel giro finale del Masters del 2004.

Sempre nel 2004, Buca 16, Kirk Triplett fa una hole in one nel Par 3.

Tiger Wood in un approccio nell’Amen Corner, 2007.

Il Masters è prima di tutto passione.

E la folla non manca mai….

Una foto del 2010, Phil vince per la 3 volta il Masters e la folla esulta…

Nel 2011 l’invito che Francesco Molinari ha postato su Twitter. RSVP…. secondo voi Francesco dirà di no ???

Nell’edizione 2011 Charl Schwartzel trionfa nell’Augusta Master

Chi invece non ricorda questo colpo magico di Bubba all’edizione 2012 dell’Augusta Master ???

Eccolo in video…incredibile!!!!

Ed ecco il video della vestizione di Bubba da parte del predecessore della mitica Green Jacket

Il vincitore dell’edizione 2013 del Masters è stato Adam Scott con il suo mitico puttone che lo ha visto protagonista nell’ultima buca con quel putt infilato in buca!!!! Durante il playoff con Angel Cabrera

Questa forse una delle foto più belle di quella Giacca Verde che Adam Scott ha vinto sul campo…

Ed ecco il momento in cui Bubba “veste” Adam della sua prima giacca verde

Lo scambio di giacche è durato un anno, infatti Bubba nel 2014 si riprende la giacca verde proprio da Adam Scott, come riporta il video di seguito, prima però l’ultimo putt per la vittoria.

Ecco alcune foto della premiazione

 

Nel 2015 è Bubba a incoronare e vestire della giacca verde per la prima volta Jordan Speith come si vede dalle immagini e dal video seguente.

Nel 2016 il vincitore del Masters è stato l’inglese Danny Willet, che porta la giacca verde in Europa (che mancava dal lontano 1999 quando si impose Olazábal) ricevendo la Green Jacket dal campione uscente Jordan Speith, che ha buttato alle ortiche la seconda vittoria del The Masters alla buca 12 del quarto giro con un quadruplo bogey, finendo due volte in acqua.

La storia sarà scirtta ancora una volta nel The Masters di quest’anno….

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

Master curiosità dal torneo più importante del Pga Tour

Il Master non è un torneo come gli altri e lo testimoniano tutte le curiosità e gli aneddoti che girano intorno a questa tappa del PGA Tour, vi sveliamo ora alcune curiosità e alcuni segreti dell'Augusta Master il torneo di golf per eccellenza.

Sapete altre curiosità o anedotti interessanti, lasciate il vostro commento a fine articolo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Yes No