Home / Tornei / Tornei di Golf / European Tour – Maybank Championship

European Tour – Maybank Championship

European Tour – Maybank Malaysian Open

Percorso: Kuala Lumpur Golf & Country Club
Località: Kuala Lumpur – Malaysia
Montepremi: 2.500.000$

 

Il torneo fa parte del Tour Europeo e del Tour Asiatico, la prima edizione del Maybank Malaysian Open si è svolta nel 1999.

Sono ammessi a partecipare i 65 migliori giocatori del Tour Asiatico ed Europeo.

Nel 2000 il torneo è stato giocato sul percorso del Templer Park Golf Club di Kuala Lumpur, campo disegnato dal giapponese Jumbo Ozaki, un percorso con molta acqua che entra in gioco in ben 11 buche, su questo percorso si sono giocate tre edizioni di questo torneo: quelle del 1995, del 1996 e del 2000.

L’edizione del 2006 è stata giocata sul percorso del Kuala Lumpur Golf & Country Club di Kuala Lumpur in Malaysia, circolo che offre due campi a 18 buche, l’East e il West Course disegnati dal canadese Neil Haworth.

L’edizione del 2001, del 2004, del 2005, del 2007 e del 2009 si sono giocate sul percorso del Saujana Golf & Country Club di Selangor a 25 km da Kuala Lumpur, percorso disegnato da Ronald Fream e si tratta di un par 72 di 6.353 metri. Si trova in un palmeto ed è inserito fra i 100 campi più belli del mondo. Il nome del percorso è Palm Course ed è soprannominato Cobra per le sue difficoltà. La buca 2, un par 3 di 198 metri, difficilissimo, è stata votata come la buca più insidiosa della nazione. La buca 8 par 4 dog leg di 378 metri è soprannominata Stadium Hole per l’anfiteatro naturale che disegna il fairway. Su questo percorso si è giocato il torneo anche nelle edizioni del 1997, del 1998 e del 1999.

L’edizione del 2002 si è giocata sul percorso del Royal Selangor Golf Club situato nel pieno centro di Kuala Lumpur. Questo percorso aveva ospitato questo torneo dal 1962 al 1990. Il percorso venne inaugurato nel 1893 da due fratelli scozzesi ed è il secondo campo più vecchio della Malaysia. L’ultima volta che questo torneo si è giocato su questo percorso è stato nel 1994 quando si impose Joakim Haeggman dopo uno spareggio di 8 buche contro Periasamy Gunasegaran e Frank Nobilo.

L’edizione del 2003 si è giocata sul percorso The Mines Resort di Kuala Lumpur in Malaysia, il record del campo è di 63 colpi detenuto da Tiger Woods e dall’indiano Vivek Bhandari.

L’edizione del 2008 si è giocata sul percorso del Kota Permai Golf Club di Kuala Lumpur.

Le edizioni del 2010, del 2011 e del 2012 si sono giocate sul percorso del Kuala Lumpur Golf & Country Club di Kuala Lumpur.

Il montepremi è di 2,5 milioni di dollari.

L’edizione del 1996 è stata vinta dall’americano Steve Flesch.

L’edizione del 1997 è stata vinta da Lee Westwood davanti all’americano Larry Barber e a Retief Goosen.

L’edizione del 1998 è stata vinta dall’inglese Ed Fryatt che sconfisse al playoff Lee Westwood. Lo spareggio terminò alla seconda buca quando la palla di Westwood rimase su un albero alla buca 18.

In passato il torneo è stato vinto, fra gli altri, da Vijay Singh, da Mark Mc Nulty, da Jeff Maggert, da Joakim Haeggman e dall’australiano Graham Marsh.

Il record del campo di Suajana è di 62 colpi stabilito dal 17enne coreano Noh Seung-tul nel 1° giro dell’edizione del 2009.

Lee Westwood era legato al Saujana Golf & Country Club da un contratto di sponsorizzazione.

Nella Pro-Am dell’edizione del 1999 Lee Westwood giocò con il Re della Malesia, Tuanku Jaafor, 22 di handicap. Il Re si presentò con una lussuosissima golf cart e con un porta ombrello personale che lo seguiva dappertutto quando non era seduto sulla macchina. L’intera famiglia reale giocò a golf e in quella pro-am anche Andrew Coltart  e Darren Clarke giocarono con la Regina Tuanku Najihah, 28 di handicap e i figli del Re, la Principessa Tuanku Puteri Jawahir e il Principe Tuanku Naguddin. La Regina della Malaysia ha fatto due buche in uno nella sua carriera golfistica.

L’americano Gerry Norquist si impose nell’edizione del 1999 con 3 colpi di vantaggio su Bob May e Alex Cejka.

Il primo giro dell’edizione del 1999 venne disturbato dalla pioggia e dai fulmini, il gioco venne sospeso e non tutti i giocatori riuscirono a terminare il primo giro. Un cameraman australiano, Gil Oberhofer, venne colpito da un fulmine mentre si trovava sulla torre della televisione alla buca 14 non riportando fortunatamente alcun danno. Molti giocatori fra cui Lee Westwood protestarono perché il gioco non venne sospeso tempestivamente.

Nel primo giro dell’edizione del 1999 il giocatore di Taiwan Lu Wen-Teh fece buca in uno alla 2 par 3 di 216 yards con un ferro 4. Purtroppo per lui la Jaguar era in palio in un’altra buca.

All’edizione del 1999 parteciparono tre italiani, Marcello Santi, Massimo Florioli e Alberto Binaghi. Alberto Binaghi venne eliminato al taglio con il punteggio di 150 colpi e parziali di 74-76 così come Massimo Florioli eliminato per un colpo con il punteggio di 148 colpi e parziali di 76 e 72. Marcello Santi arrivò 52° con lo score di 293 colpi e parziali di 70-71-74-78.

Nel secondo giro dell’edizione del 1999 il giocatore di Taiwan Chang Tse – Peng eguagliò il record del campo con un bel 64 ma il suo record non venne omologato perché era permesso piazzare la palla.

Il giocatore di Taiwan Yeh Wei-Tze si impose nell’edizione del 2000 grazie ad un giro finale in 69 colpi. Con questa vittoria diventò il primo giocatore asiatico a vincere una gara valida per il Tour Europeo 17 anni dopo la vittoria di Isao Aoki nello European Open del 1983 e 28 anni dopo l’affermazione di Lu Liang-Huan, il famoso Mr.Lu nel French Open del 1972.

All’edizione del 2000 parteciparono due giocatori italiani. Massimo Florioli si classificò al 36° posto con quattro giri regolari in 71-71-71-73 mentre Massimo Scarpa rovinò un ottimo torneo con un pessimo giro finale terminando 60° con parziali di 68-74-69-82.

All’edizione del 2001 parteciparono quattro giocatori italiani, Costantino Rocca, Massimo Scarpa, Marco Bernardini e Marcello Santi. Soltanto Costantino Rocca superò il taglio terminando il torneo in 42a posizione mentre Scarpa (74-80), Bernardini (73-78) e Santi (75-77) vennero eliminati dopo 36 buche. Dopo il primo giro Rocca figurava in 4a posizione con un ben giocato 69.

All’edizione del 2001 vennero invitati Vijay Singh, John Daly e Severiano Ballesteros. Lo spagnolo non superò il taglio mentre John Daly arrivò in 14a posizione. Vijay Singh vinse il torneo superando Padraig Harrington alla 3a buca di spareggio dopo aver rischiato di perdere il torneo nell’ultimo giro con un fuori limite clamoroso alla buca 17. Con un birdie alla 18 Singh raggiunse Harrington e dopo due buche di spareggio pareggiate il fijano mise la palla in green per un vittorioso birdie alla 17.

All’edizione del 2002 partecipò un solo giocatore italiano, Costantino Rocca che mancò il taglio con due giri in 74 colpi.

Nel 2° giro dell’edizione del 2002 lo spagnolo Miguel Angel Martin eguagliò il record del campo del Royal Selangor girando in 63 colpi con uno splendido 29 sulle prime nove.

Con un clamoroso 79 nel 2° giro dell’edizione del 2002 Nick Faldo passò dal 3° posto del primo giro ad una clamorosa eliminazione mancando il taglio.

Rimanendo al comando dall’inizio alla fine lo scozzese Alastair Forsyth colse la sua prima vittoria nel Tour Europeo aggiudicandosi l’edizione del 2002 giocata sul percorso del Royal Selangor superando alla 2a buca di spareggio l’australiano Stephen Leaney grazie ad un putt vincente da 5 metri.

All’edizione del 2003 parteciparono gli italiani Costantino Rocca, Emanuele Canonica ed Alessandro Tadini. Nel primo giro del torneo Alessandro Tadini al suo esordio stagionale girò in 65 colpi portandosi in 5a posizione con 6 birdie consecutivi dalla 16 alla 3. Nel secondo giro invece fu Emanuele Canonica a mettersi in evidenza e con due giri in 67 e 66 colpi si portò in 7a posizione mentre Tadini girò in 75 colpi passando a malapena il taglio e Rocca con due 73 consecutivi mancò il taglio. Canonica giocò benissimo fra la fine del terzo giro e l’inizio del quarto giro quando in 11 buche segnò 8 birdie ma due doppi bogey alla 7 ed alla 11 del giro finale e due bogey alla 13 ed alla 14 lo fecero retrocedere in 17a posizione. Alessandro Tadini invece chiuse il torneo in 60a posizione.

Nel 1° giro dell’edizione del 2003 due giocatori Fredrik Andersson e Arjun Atwal girarono in 62 colpi che sarebbe stato il nuovo record del percorso del Mines Resort se non fossero state in vigore le regole invernali. Un trofeo d’oro a 24 carati era in palio per il giocatore che avesse battuto il record del campo che era di 63 colpi ma in questo caso non venne assegnato.

Nel 2° giro dell’edizione del 2003 ci fu una buca in uno per il dilettante malese Faridil Atras che infilò in un colpo solo la buca 6, par 3 di 183 yards, con un ferro 6.

Il giocatore indiano Arjun Atwal si impose nell’edizione del 2003 superando per 4 colpi Retief Goosen e Brad Kennedy. Per il giocatore indiano si trattò della 2a vittoria nel Tour Europeo dopo il successo nel Singapore Masters del 2002. Nelle ultime 18 buche del torneo Goosen si era portato ad un solo colpo alla buca 10 ma un suo bogey alla 13 insieme al birdie alla 14 di Atwal consegnarono la vittoria nelle mani dell’indiano.

All’edizione del 2004 parteciparono gli italiani Costantino Rocca ed Emanuele Canonica. Rocca superò il taglio arrivando 41° mentre Canonica lo mancò per 3 colpi con due giri in 77 e 71 colpi.

Il thailandese Thongchai Jaidee conquistò una incredibile vittoria nell’edizione del 2004 diventando il primo giocatore thailandese a vincere un torneo ufficiale del Tour Europeo. Il giocatore thailandese segnò il birdie alla 15, una meravigliosa buca in uno alla 16 ed un altro birdie alla 18 superando l’australiano Brad Kennedy che arrivò 2° a due colpi dal vincitore. Grazie a questa vittoria Jaidee conquistò anche la vittoria nella Money List 2003/2004 dell’Asian Tour. Si trattò della prima vittoria di un giocatore della Thailandia nel Tour Europeo.

All’edizione del 2005 parteciparono gli italiani Costantino Rocca, Emanuele Canonica, Alessandro Tadini e Francesco Molinari. Dopo le prime 18 buche Emanuele Canonica si piazzò in 2a posizione con un ottimo 67 mentre Francesco Molinari chiuse la prima giornata in 14a posizione con 69 colpi. Dopo le seconde 18 buche Emanuele Canonica si mantenne in 9a posizione mentre Molinari e Rocca superarono il taglio ma nelle retrovie ed Alessandro Tadini venne eliminato. Dopo le prime 54 buche Canonica retrocesse in 27a posizione. Alla fine del torneo il migliore fu Molinari 35° seguito da Canonica 43° e da Rocca 59°.

Il thailandese Thongchai Jaidee bissò il successo dell’anno precedente imponendosi anche nell’edizione del 2005 dominando il torneo e rimanendo al comando dall’inizio alla fine. Il thailandese precedette di 3 colpi l’indiano Jyoti Randhawa e di 4 colpi lo svedese Henrik Stenson.

All’edizione del 2006 parteciparono gli italiani Costantino Rocca, Emanuele Canonica, Alessandro Tadini e Francesco Molinari. Francesco Molinari si classificò 8°, Emanuele Canonica 37° mentre Costantino Rocca ed Alessandro Tadini mancarono il taglio di metà gara. Dopo le prime 18 buche Francesco Molinari si portò in 3a posizione con un ottimo giro in 66 colpi. Dopo il 2° giro in 67 colpi Molinari rimase in 4a posizione. Nel 3° ed ultimo giro Molinari girò in 70 colpi e chiuse il torneo in 8a posizione.

Il coreano Charlie Wi si impose nell’edizione del 2006 che venne accorciata a 54 buche per il maltempo. Il coreano precedette di un colpo Thongchai Jaidee impedendogli di conquistare una clamorosa tripletta nel torneo.

All’edizione del 2007 parteciparono gli italiani Emanuele Canonica ed Alessandro Tadini. Il migliore fu Alessandro Tadini che si classificò 23° con 287 colpi mentre Emanuele Canonica arrivò 67° con 302 colpi.

Nel 2° giro dell’edizione del 2007 l’australiano Gavin Flint mise a segno uno spettacolare albatross imbucando un legno 3 da 259 yards alla buca 18.

Nel giro finale dell’edizione del 2007 il gallese Kyron Sullivan mise a segno una buca in uno alla buca 2, par 3 di 186 yards, con un ferro 5.

Lo svedese Peter Hedblom si aggiudicò l’edizione del 2007 precedendo di un colpo il francese Jean Francois Lucquin e di 2 colpi Simon Dyson ed Ignacio Garrido. Si trattò della sua 2a vittoria nel Tour Europeo ottenuta 11 anni dopo il primo successo nel Moroccan Open del 1996.

Nella Pro-Am che ha preceduto l’edizione del 2008 Darren Clarke giocò in squadra con il Re della Malaysia, un buon handicap 12.

All’edizione del 2008 parteciparono gli italiani Francesco Molinari ed Emanuele Canonica. Grazie ad uno splendido giro finale in 65 colpi con 4 birdie consecutivi finali Francesco Molinari conquistò un ottimo 5° posto a due soli colpi dal vincitore del torneo. Nel 2° giro Francesco Molinari segnò una buca in uno alla 14, par 3 di 150 metri. Emanuele Canonica invece mancò il taglio.

Nel 1° giro dell’edizione del 2008 Nick Dougherty girò in 62 colpi e il suo punteggio sarebbe stato il record del campo di Kota Permai se non fossero state in vigore le regole invernali che permettevano il piazzamento della palla.

L’indiano Arjun Atwal si impose nell’edizione del 2008 superando con un par alla 2a buca di spareggio il campione uscente Peter Hedblom. Si trattò della 3a vittoria nel Tour Europeo per il giocatore indiano.

All’edizione del 2009 parteciparono gli italiani Francesco Molinari ed Alessandro Tadini ma entrambi purtroppo mancarono il taglio di metà gara.

Nel 1° giro dell’edizione del 2009 il 17enne coreano Noh Seung-yul girò in 62 colpi segnando il nuovo record del campo del Suajana Golf & Country Club.

Nel 2° giro dell’edizione del 2009 Simon Dyson fece una buca in uno alla 5 par 3 di 177 yards con un ferro 7. Si trattò della prima buca in uno nella storia del torneo e della 2a buca in uno del giocatore inglese in carriera.

Lo statunitense Anthony Kang si aggiudicò l’edizione del 2009 precedendo di un colpo David Horsey, Miles Tunnicliff, Prayad Marksaeng e Jyoti Randhawa. Si trattò della sua prima vittoria nel Tour Europeo e la sua seconda nel Tour Asiatico dopo il successo nel Myanmar Open del 2001.

All’edizione del 2010 non partecipò nessun giocatore italiano.

Il 18enne sud coreano Seung-Yul Noh si impose nell’edizione del 2010 precedendo di un colpo K.J.Choi e di 2 colpi Soren Hansen, Rhys Davies e Kiradech Aphibarnrat.

All’edizione del 2011 partecipò l’italiano Matteo Manassero che conquistò una straordinaria vittoria precedendo di un colpo Gregory Bourdy e di due colpi Rory McIlroy. Il giocatore italiano conquistò il suo 2° successo in carriera nel Tour Europeo all’età di 17 anni e 363 giorni diventando il 2° vincitore più giovane della storia del Tour Europeo.

Il vincitore più giovane della storia del Tour Europeo era lui stesso vincitore qualche mese prima del Castellò Masters in Spagna. Diventò anche il vincitore più giovane nella storia di questo torneo. Si trattò della 16a vittoria di un giocatore italiano nella storia del Tour Europeo.

All’edizione del 2012 parteciparono gli italiani Matteo Manassero e Lorenzo Gagli. Matteo Manassero difese con onore il suo titolo classificandosi 7° con 279 colpi (70-72-68-69) mentre Lorenzo Gagli arrivò 57° con 287 colpi (69-71-74-73).

Il sudafricano Louis Oosthuizen, una settimana dopo aver perso allo spareggio il Masters di Augusta, si aggiudicò questo torneo con 3 colpi di vantaggio su Stephen Gallacher. Si trattò della sua 5a vittoria in carriera nel Tour Europeo.

Nel 2013 si impose Kiradech Aphibarnrat con un -13 di torneo il giocatore si prende la vittoria sull’italiano Francesco Molinari (-12) che arriva secondo di un solo colpo. Tra gli altri italiani in gara Matteo Manassero che chiude in 17° posizione e Lorenzo Gagli al 74° posto.

Nel 2014 a vincere il torneo fù Lee Westwood con un -18 e ampio margine dal secondo, vittoria arrivata nell’anno in cui si celebrano i 10 anni del torneo, ad arrivare secondo Bernd Wiesberger (-11).

Edizione ricca di italiani, sono ben 4, Edoardo Molinari chiude il torneo al 29° posto, poco sotto Matteo Manassero che chiude in 31° posizione, invece per Francesco Molinari solo un 33° posto mentre per Marco Crespi un 55° posto.

Nel 2015 ultimo anno del Maybank Malaysian Open il vincitore del torneo fù Anirban Lahiri chiuse con un -16 distaccando di un solo colpo ancora Bernd Wiesberger che arrivò nuovamente secondo.

All’ultima edizione del torneo parteciparono 3 italiani, Edoardo Molinari che si posizionò 11°, mentre Matteo Manassero e Marco Crespi che chiusero il torneo dopo le prime due giornate non passando il taglio.

Il Maybank Malaysian Open si disputò per l’ultimo anno nel 2015, cambiando successivamente nome in Maybank Championship.

European Tour – Maybank Championship

Percorso: Saujana Golf and Country Club
Località: Kuala Lumpur – Malaysia
Montepremi: 3.000.000$

All’edizione 2016 si aggiudicò il torneo Marcus Fraser, l’australiano si impose sul percorso del Royal Selango Golf Club con un punteggio totale di 269 (-15) con un margine di 2 colpi su Lee Soo-min e Miguel Tabuena.

L’edizione 2016 vede la partecipazione solo di un italiano Matteo Manassero chiude il torneo al 50° posto.

Nel 2017 il torneo si disputa sul percorso del Saujana Golf and Country Club, ha vincere Fabrizio Zanotti, il giocatore del Paraguay chiude con 269 (-19) staccando di un colpo David Lipsky.

Nel 2017 i giocatori italiani in gara sono 4, Matteo Manassero chiude al 20° posto affiancato da Renato Paratore, mentre più arretrato Nino Bertasio in 41° posizione mentre Edoardo Molinari non passa il taglio dopo due giri.

Nel 2018 il torneo lo vince l’indiano Shubhankar Sharma con un punteggio di 267, sempre su percorso del Saujana Golf and Country Club, -21 che gli permettono di staccarsi di 2 colpi dallo spagnolo Jorge Campillo.

Sempre 4 i giocatori italiani che disputano il torneo, una grande prestazione di Nino Bertasio che chiude in 5° posizione, Matteo Manassero invece più arretrato al 55° posto, non passano il taglio invece Renato Paratore e Edoardo Molinari.

Nell’edizione 2019 il torneo si gioca sempre sul percroso del Saujana Golf and Country Club gli italiani in gara sono ben 5, Andrea Pavan, Edoardo Molinari, Renato Paratore, Guido Migliozzi fresco vincitore del Kenya Open e Nino Bertasio.

 

Chi si aggiudicherà questa edizione del Maybank Championship vieni a discuterne sul forum di House of Golf!!!

 

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

Francesco Molianri e il MAJOR italiano di sempre vince il The Open

Francesco Molinari con la vittoria al The Open si aggiudica il primo Major della sua …

Home Page Forum di golf European Tour – Maybank Championship

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da HoG Staff HoG Staff 5 mesi fa.

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #30070
    HoG Staff
    HoG Staff
    Amministratore del forum
    • Offline
      • Messaggi:282
      • HoG D.O.P.
      Punti: 225

    Percorso:Saujana Golf and Country Club
    Località:Kuala Lumpur – Malaysia
    Montepremi:3.000.000$

    [Leggi l’articolo completo: European Tour – Maybank Championship]

    • Questo argomento è stato modificato 5 mesi fa da Wedge60 wedge60.
Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.