Viaggio Golf Club Louisiana

Louisiana – New Orleans golf e buon cibo

Viaggio Golf Club Louisiana Golf e buon cibo viaggiano spesso a braccetto, è il caso della meta che proponiamo, LouisianaStati Uniti.

Alcuni di voi potrebbero pensare che non sia uno degli stati più importanti per giocare a golf, ma il numero di campi costruito negli ultimi anni l’ha lanciata come meta golfistica tanto da creare un’unione che prende il nome di Audubon Golf Trail (http://audubongolf.com/) che include diversi campi da golf disegnati da architetti famosi.

Ma un viaggio in Louisiana non è solo golf, infatti la zona è nota per le sue specialità gastronomiche a cui non potete scampare se fate un viaggio in quella zona.

Carter Plantation Golf ClubPartendo da New Orleans troviamo Carter Plantation ad un’ora di distanza dalla città è stato costruito e progettato da Glenn Hickey e dall’ex campione della PGA David Toms.

Il campo situato nel bassopiano che costeggia il Blood River, tra colline e alberi di diversa specie, ricorda il design del campo di Dick Wilson (che ha progettato anche il Palmer’s Bay e il Blue Monster a Doral), con un impatto scenografico unico offre green ampi e un percorso impegnativo condito da ostacoli d’acqua, meglio essere lunghi.

Il circolo ovviamente offre anche la possibilità di soggiornare ma vi consigliamo vivamente di provare il ristorante della Carter Plantation, dopo le 18 buche è quello che ci vuole, specialità della casa la J.L Crabcake (la torta di granchio) veramente squisita.

TPC Louisiana Golf ClubTerminata la “visita golfistica e culinaria” procediamo in direzione TPC Louisiana (Tournament Players Club) situato a sud di Mighty Missisipi nel sobborgo di New Orleans di Avondale, questo stupendo circolo può essere paragonato al mitico Sawgrass della Florida, il progettista è in comune (Pete Dye) ma anche il metedo di costruzione è stato lo stesso. Infatti entrambi i campi sono stati costruiti a seguito di un drenaggio di una palude coprendo tutto con la sabbia.

Caratteristica i grandi bunker che corrono su tutto il campo, anche in questo caso è d’obbligo passare dal ristorante della club house il TPC Grille.

Qua la specialità della casa sono le zuppe (gumbo) una con l’anatra e l’altra con la salsiccia, mentre non può mancare quella di pesce e gamberi, granchio e aragosta.

Oak Wing Golf ClubPassiamo ora all’Oak Wing Golf Club un campo 18 buche, è stato costruito sulle “ceneri” del campo di aviazione inglese, si trova al centro di un quartiere residenziale e urbano chiamato England Air Park, le prime 9 buche sono accompagnate da uno spettacolo naturale unico, le querce sono avvolte da muschio e il fiume Bayou Le Tig costeggia le buche dalla 7 alla 9. Le seconde nove buche sono invece di livello inferiore anche a causa delle piste di atterraggio in zona buca 12 o 14 – 15.

Il Bluffs a Thomson Creek (St Francisville) si trova a mezzora a nord di Baton Rouge, è stato Arnold Palmer a “scoprire” il posto e a confermare che poteva diventare il Pebble Beach del sud est.

Forse un paragone un po esagerato visto che la costa dista tre ore di distanza ma il fascino del campo è unico.
Bluffs Golf Club a Thomson CreekIl periodo migliore per visitarlo è sicuramente la primavera, in cui le azalee fanno ricordare l’Augusta National e colorano i fairway in mezzo alle foreste di pini.
Il campo è particolarmente collinoso, in contrasto con lo stato della Louisiana più pianeggiante, e le buche centrali del percorso sono le migliori che lo studio di progettazione Palmer Design abbia mai progettato.

Unica la buca con doppio percorso, alto e basso suddiviso da una fila di alberi, che permette di giocare la buca in due modi completamente differenti.
In questo campo invece la cucina non è al top come i circoli precedenti, ma se volete gustare una specialitò vi aspetta la Steak Audubon, una ribeye ricoperta di salsa ai funghi piccanti, cipolla e sherry.

Una curiosità, quando andate a giocare in Louisiana la prima cosa a cui dovete abituarvi è l’erba dedell Bermuda. Nella maggior parte dei campi da golf, la direzione dei fili d’erba può influenzare molto la direzione dei putt in termini di velocità, spesso l’erba tende a piegarsi verso il fiume o il lago se è presente nelle vicinanze.

Se state cercando quindi una destinazione che oltre a golf offra anche buona cucina e specilità culinarie del posto, allora la Louisiana potrebbe essere la vostra meta, sul sito del Audubon Golf Trail (http://audubongolf.com/) potete inoltre trovare altri golf club che fanno parte del “circuito” in cui potete gustare nelle rispettive club house delle specialità del posto.

A proposito HoG Staff

HoG Staff

Leggi anche

Punta Cana una vacanza a base di golf, mare e divertimento

Punta Cana è la punta più orientale della Repubblica Dominicana, un angolo di paradiso per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:chedicoafare:  :avvocato:  :cervello:  :pugnette:  :quoto:  :cart:  :bandiera:  :driver:  :ferro7:  :erba: 
:allenamento:  :applauso:  :auguri:  :baci:  :gogo:  :caldo:  :cappellino:  :ammicco:  :dimenticato:  :down: 
:up:  :fumo:  :adorazione:  :regole:  :P  :doc:  :nervoso:  :nono:  :cool:  :sguardo: 
:veggente:  :pericolo:  :petto:  :regalo:  :urlo:  :lol:  :ciao:  :)  :ko:  :tromba: 
:festa:  :vetro: